Inter-Napoli: cifre e curiosità

0
27

Tra poco meno di 48 ore torna in campo il Napoli, che proverà a far punti contro la capolista Inter, dopo il mezzo passo falso interno con il Cagliari. Pertanto, in vista della sfida di domenica pomeriggio, Inter-Napoli, valida per il 14° turno di campionato, andiamo ad analizzare le statistiche della gara.
Sono 65 le volte che i partenopei sono stati ospitati dai milanesi in gare di campionato, tutte disputate nella massima serie anche perché l’Inter è l’unica squadra italiana a non essere mai retrocessa, almeno ufficialmente visto che nel campionato di Prima Divisione 1921/22, arrivando ultima nel suo girone si condannò alla retrocessione ma venne ripescata. Di questi 65 incontri, ben 44 (68%) sono vittorie interiste, 14 pareggi (21%) e solo 7 (11%) le vittorie napoletane. Su 203 reti, 141 sono dei padroni di casa e 62 degli ospiti. I rigori assegnati sono 15: 11 per l’Inter e 4 per il Napoli.
L’ultimo incontro è avvenuto la stagione scorsa ed è terminato 2 a 1. Nei primi minuti di gioco, il Napoli, quasi in ogni capovolgimento di fronte rischiava di subire gol ed al 20’ è successo: solito dribbling e grande visione di gioco di Ibrahimovic su cui si scagliano addirittura tre difensori napoletani, passaggio filtrante per Cruz rimasto solo in piena aera di rigore che non può sbagliare e sigla l’1 a 0. Il Napoli cerca di riprendersi, ma è l’Inter a raddoppiare con un lungo lancio centrale di Stankovic che mette ancora una volta Cruz in condizione di battere a rete con un tiro forte, potente e angolato: 2 a 0 al 36’. Nel secondo tempo l’Inter entra in campo per mantenere il risultato, mentre il Napoli cerca un gol per rimetterlo in discussione. Bisogna attendere l’ingresso del Pampa Sosa per una rete napoletana: beccato da un perfetto cross di Bogliacino riesce a segnare il gol che potrebbe riaprire la partita, ma siamo all’84’ e l’Inter, squadra esperta, addormenta la gara ed incamera 3 punti.
Per trovare l’ultima vittoria azzurra bisogna sfogliare l’almanacco calcistico della stagione 1994/95, 14 anni fa, quando la squadra di Vujadin Boškov si impose 2 a 0 (29′ aut. Jonk, 67′ A.Cruz (N)) su quella di Ottavio Bianchi. L’ultimo ‘segno x’, se non considerassimo la Coppa Italia, risale alla stagione precedente ovvero la stagione 1993/94, quando le due squadre uscirono dal campo senza aver segnato.
Le prime tre sfide sono state disputate nella cosiddetta serie A a doppio girone e terminarono con altrettanti successi interisti: 9-2 (3 L.Cevenini III, 4 Powolny, Castellazzi, Conti, Sallustro (N), Kreutzer(N)), 8-1 (3 Meazza, 2 Rivolta, Blasevich, Visentin, Conti, Pampaloni (N)), 2-1 (23′ e 47′ Blasevich, 90′ Vojak I (N)) nelle stagioni 1926/27, 1928/29, 1929/30. La prima sfida in assoluto detiene il record di reti segnate (11) e, insieme alla seconda, il record di reti di scarto (7). Volendo considerare solo le gare di serie A a girone unico (dalla stagione 1930/31), questi ultimi due record vanno attribuiti al 6-1 (23′ e 82’ Visentin, 44′ e 46’ Serantoni, 54′ Mihalic, 59′ e 60’ Ferrero) del 1931/32 ed al 3-5 (5′ e 49’ Vojak (N), 40′ Mihalic (N), 51′ Sallustro (N), 62′ Gravisi, 68′ Frione, 79′ Turchi, 86′ Ferraris II (N)) del 1932/33 che detengono, rispettivamente, il record di reti di scarto (5) e di reti segnate (8).
Il 3-5 del 1932/33 è la prima vittoria del Napoli a Milano, contro i nerazzurri. L’ultima delle 7 l’abbiamo già citata. Andiamo ora ad elencare le restanti 5 in ordine cronologico: nel campionato 1938/39 finì 1 a 2 (11′ Mian (N), 47′ Rocco, 50′ Barsanti (N)), nel 1946/47 un gol in più per parte ovvero 2 a 3 (3′ e 80’ Busani (N), 41′ Bovio, 44′ Di Benedetti (N), 54′ Muci), nel 1954/55 ci fu un 1-4 (10′ e 44’ Masoni (N), 17’ rig. Armano, 29’ e 80’ Beltrandi (N)) che è il secondo miglior risultato del Napoli in terra milanese, la quinta vittoria arrivò poche stagioni dopo, 1957/58, grazie ad uno 0-1 (79′ Pesaola). Dopo 10 anni si ebbe la sesta affermazione napoletana, campionato 1967/68, con il risultato di 1-2 (5′ Canè (N), 20′ Barison (N), 88′ aut. Montefusco) e la settima, come già detto, arrivò 27 anni dopo, nel campionato 1994/95.
Da questa settima ed attualmente ultima vittoria fino alla sconfitta della scorsa stagione, ci sono state altre 4 sfide di campionato, terminate: 4-0 (32′ e 56′ rig. Ganz, 67′ e 80′ Branca), 3-2 (32′ aut. Paganin (N), 51′ Ince, 66′ Zamorano, 82′ Djorkaeff, 91′ Caccia (N)), 2-0 (63′ Zamorano, 73′ rig. Ronaldo), 3-1 (9′ Di Biagio, 37′ Zamorano, 44′ Blanc, aut. 58′ Seedorf (N)) rispettivamente nei campionati 1995/96, 1996/97, 1997/98, 2000/01.
Atre partite degne di nota sono quelle del periodo ‘maradoniano’ perché, come si può notare dalle date dei successi napoletani, in quest’intervallo di tempo il Napoli non ha mai battuto l’Inter a Milano. Nelle stagioni terminate con lo sculetto, il Napoli ha sempre perso: 1-0 (85′ Bergomi ) nel 1986/87 e 3-1 (7′ Careca (N), 49′ aut. Ferrara, 53′ Klinsmann, 58’ Bianchi) nel 1989/90. La stagione precedente al secondo scudetto partenopeo, 1988/89, l’Inter di Giovanni Trapattoni vinse il suo 13° tricolore e lo ottenne matematicamente alla 30ª giornata (su 34), battendo 2 a 1 (36′ Careca (N), 49′ aut. Fusi, 83′ Matthaeus) il Napoli che arrivò secondo, a 11 punti di distanza.
Considerando anche gli altri 4 precedenti ‘extra campionato’, dobbiamo ricordare le sfide di Coppa Italia avvenute nelle stagioni 1938/39, 1958/59, 1977/78, 1996/97 e terminate rispettivamente 1-0 (54’ Candiani), 3-2 (2 Firmani, Lindskog, 2 Del Vecchio (N)), 2-1 (6′ Restelli (N), 18′ Altobelli, 87′ Bini) e 1-1 (5′ Zamorano, 11′ A.Cruz).

Confronti diretti tra gli allenatori: è la prima volta che i due tecnici, José Mourinho e Edoardo Reja, si incontrano.

Gli ex dell’incontro: nessun ex.

Curiosità: in caso di presenza, si tratterà della centesima in maglia azzurra per il capitano Paolo Cannavaro. E’ alla sua quarta stagione napoletana (la terza consecutiva) ed ha collezionato 99 presenze delle quali: 43 in A, 41 in B, 9 in Coppa Italia, 4 in Coppa UEFA e 2 in Intertoto, siglando anche 3 reti.

Queste le quote della partita:
BWIN: Inter 1.50 – X 3,60 – Napoli 6,30;
UNIBET: Inter 1,50 – X 3,50 – Napoli 7,25.

Massimo Di Vito – Redazione NapoliSoccer.NET

LASCIA UN COMMENTO