Lecce – Napoli: ancora emergenza in attacco

5
22

 

 

probabili-formazioni-2011Probabili formazioni

 

Il sorriso ritrovato con la salutare vittoria sul Novara e i concomitanti passi falsi delle squadre antagoniste hanno riacceso le speranze del sogno Champions. Contro la formazione di Tesser, gli azzurri hanno dimostrato di non voler mollare e di volersi giocare fino all'ultimo le chance residue. La prestazione sotto il profilo tecnico – tattico non è stata esaltante, ma l'obiettivo primario di interrompere il trend negativo di risultati e di tornare alla vittoria dopo 43 giorni è stato raggiunto. Allo stadio Via del Mare, contro la formazione di Cosmi, non bisognerà vanificare l'ennesimo tentativo di rimonta. Il Lecce, sconfitto solo dal Milan nelle ultime 12 partite, è tra le squadre più in forma del campionato. Le grandi motivazioni per l'obiettivo salvezza da raggiungere e il morale alle stelle per il pareggio agguantato al 46' del st contro la Lazio, sono valori aggiunti per la squadra salentina. Il recupero della 33^ giornata di campionato non poteva riservare al Napoli peggior cliente. Quindi sarebbe una follia affrontare questo match senza le dovute attenzioni. Il Napoli degli ultimi tempi si è concesso parecchie distrazioni. Un altro eventuale passo falso sarebbe fatale. Le trasferte di Lecce prima e quella di Roma dopo saranno decisive per il finale di campionato. I successivi impegni con il Palermo in casa, con il Bologna in trasferta e con il Siena ancora in casa, non sembrano proibitivi. Mazzarri dovrà fare a meno dello squalificato Pandev e probabilmente di Lavezzi non ancora pienamente recuperato. Probabile il ricorso alla stessa formazione che ha battuto il Novara con Campagnaro, Cannavaro ed Aronica davanti a De Sanctis. Centrocampo a 5 con Maggio, Gargano, Inler, Dzemaili e Zúniga. Attacco con Hamšík a supporto di Cavani, con il bomber azzurro che cercherà di segnare il suo 100° gol “italiano”. Cosmi, rispetto al match con la Lazio, dovrebbe schierare Blasi, che ha scontato la squalifica, al posto di Bertolacci. Per il resto, stessa formazione che ha pareggiato all'Olimpico.

 

Lecce (3 – 5 – 2): Benassi, Oddo, Esposito, Tomović, Cuadrado, Delvecchio, Giacomazzi, Blasi, Brivio, Muriel, Di Michele.

 

A disposizione: Petrachi, Di Matteo, Carrozzieri, Obodo, Bertolacci, Bojionov, Corvia.

 

Allenatore: Cosmi.

 

Indisponibili: Julio Sergio, Miglionico.

 

Squalificati: nessuno.

 

Diffidati: Corvia, Muriel, Carrozzieri, Brivio, Esposito, Cuadrado, Bertolacci.

 

Napoli (3 – 5 – 1 – 1): De Sanctis, Campagnaro, Cannavaro, Aronica, Maggio, Gargano, Inler, Dzemaili, Zúniga, Hamšík, Cavani.

 

A disposizione: Colombo, Fernández, Fideleff, Britos, Dossena, Ammendola,Vargas.

 

Allenatore: Mazzarri.

 

Indisponibili: Rosati, Donadel, Lavezzi.

 

Squalificati: Pandev.

 

Diffidati: Aronica, Cavani,Grava, Inler, Zúniga.

 

Arbitro: Tagliavento – sezione arbitrale di Terni.

 

Antonio Catapano Napolisoccer.NET

5 COMMENTS

  1. E secondo te questo è arrivato secondo al pallone d’oro sudamericano dietro uno come Neymar ed è un bidone?? Non è che per caso l’allenatore non ha le @@@ per buttarlo dentro?

  2. VARGAS è un giovane che ha bisogno di essere inserito al meglio, le sue qualite sono superiori a quelle che ogni tifoso si immagina …questo ragazzo diventerà insieme ad INSIGNE i nostri futuri campioni.
    forza NAPOLI

  3. A Lecce sara’ una disfatta , corrono a mille e noi non stiamo in piedi , loro devono fare la partita della vita ed hanno motivazioni enormi,,,, non ci illudiamo.

  4. I giovani hanno bisogno di maturare (vedi arsenal) gli stranieri di imparare la lingua (perche’ a pallone non si gioca con i piedi) e io faccio giocare i miei titolarissimi anche se spompati….grande mazzarri !!!!

LEAVE A REPLY