De Laurentiis a 360°: “Ai tifosi dico solo forza Napoli”

4
52

Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, si concede ai microfoni di Radio Marte – la radio ufficiale della S.S.C. Napoli – senza remore, rispondendo a 360° alle domande sul Napoli e sul futuro della squadra azzurra, spaziando – sollecitato dai conduttori – su varie problematiche, sulle sue aspettative e su varie voci ricorrenti. Di seguito la sintesi dell’intervento a cura di Napolisoccer.NET, suddivisa per argomenti trattati.

DIRETTORE GENERALE: "Tanti nomi ma siete tutti fuori strada, non è nessuno di questi che mi dite. Sarà una sorpresa che nessuno si aspetta. Per questo ruolo ho le idee chiare ma a volte la mia passionalità ed il mio carattere mi fanno apparire diverso da quello che realmente sono: decido con grande razionalità".

NAPOLI CHANNEL: “In un momento di grande cambiamento societario ho deciso di avviare anche il discorso sul canale tematico Napoli Channel. Ho già impostato il discorso con Sky, che è molto diverso da quello che l’emittente satellitare ha con le altre società. La piattaforma Sky fornirà il servizio ma sarò io stesso l’editore e, per portare avanti il mio discorso individuerò le persone utili al progetto. Sarò io il loro referente editoriale e costruiremo un qualcosa di specifico e particolare per i tifosi del Napoli”.

LA SQUADRA E MAZZARRI: “Il futuro del Napoli come detto è iniziato ed andrò avanti seguendo un discorso che già feci tempo fa quando dissi: “Da oggi sconti a nessuno”. Chi lavora per il Napoli deve produrre risultati altrimenti non è utile. I discorsi e le decisioni si prendono di comune accordo. Sono una persona disponibile e mi fido dei miei collaboratori. Ho fissato degli obiettivi e per raggiungerli mi dovranno dire cosa bisogna fare. Ci regoleremo in tal senso. Mazzarri mi ha fatto un’ottima impressione, è una persona di carattere che sa il fatto suo. Mi ha fatto un’ottima impressione e mi sembra che finora stia seguendo la strada che mi aveva prospettato. Sono fiducioso perché voglio una squadra forte. Lui avrà tutto il tempo di studiare la situazione e valutare i giocatori che ha in rosa poi mi dovrà far saper chi è utile al progetto Napoli e chi non è utile. Questi andranno via e saranno sostituiti da giocatori ritenuti validi”.

BAGNI: “Ho incontrato lui come altra gente e lo rincontrerò ancora perchè lo reputo una persona capace. Mi devo scusare con lui perché in questo periodo sono impegnato con il lavoro e purtroppo devo dosare il tempo che ho a disposizioni tra i vari impegni. Bagni ha avuto l’opportunità di un incontro con me, ci rincontreremo e ci valuteremo ulteriormente, mi ha fatto una buona impressione. La porta del Napoli è aperta a tutti e mai sarà chiusa, è logico quindi che mi sia data l’opportunità di agire ad ampio raggio per il bene del Napoli”.

MERCATO: “Toni è una delle tante voci inventate. Confermo che però siamo già attivi. Si lavora sul mercato, proprio ieri sera mi sono confrontato con i miei ed abbiamo fatto una serie di valutazioni di mercato, come è giusto che sia, non è che il mercato apre a gennaio e noi a gennaio parliamo. Sui nomi , vi voglio bene, non alimentiamo i titoloni. A Napoli verranno quei giocatori ritenuti utili al progetto, e poi i nostri obiettivi non li pubblicizzo altrimenti si perde lo sfizio (ride – ndr) di leggere quello che scirvono i giornali. Per il mercato mi sento spesso con Mazzarri mi sembra di conoscerlo da mesi. Ho già stabilito che ci saranno dei nostri osservatori in Nigeria per la prossima Coppa d’Africa”.

QUAGLIARELLA: “E’ un grandissimo atleta ed uomo straordinario. E’ sicuramente un leader, e se non ha ancora dimostrato le sue potenzialità è giustificabile visto il momento di difficoltà in cui si trova il Napoli. Con la giusta tranquillità societaria e maggiori equilibri riuscirà a dare il meglio di se. La mia opinione è che una persona per rendere al massimo deve avere un ambiente tranquillo che lo circonda”.

STADIO: “Il San Paolo purtroppo è uno stadio poco vivibile e praticabile ed inoltre non è a nostro uso esclusivo e questo crea problemi anche di sicurezza. Quando concepirò un nuovo stadio, se mai si potranno concepire nuovi stadi in questo paese dopo l’approvazione di questa nuova legge, sperando che rifletta le nostre esigenze e quelle dei tifosi, si penserà a come intervenire. A mio parere, l’idea vincente a Napoli sarebbe di rifare uno stadio nuovo all’interno del San Paolo. Da sette mesi ci sono degli architetti che stanno lavorando a questa mia idea ed alla sua reale fattibilità. Il San Paolo ha un’ottima “geograficità” come ubicazione e trovo che sia giusto rifare uno stadio nello sesso luogo. Di contro bisogna valutarne l’impatto sulla cittadinanza. Non dimentichiamo che, contrariamente a quanto si dice, è facilemtne raggiungibile sia con le auto che con i mezzi pubblici. Bisognerà studiare come avvantaggiarsi di questo”.

BOLOGNA: “E’ una partita aperta che può creare difficoltà ad entrambe le squadre. Non voglio creare problematiche a Mazzarri perché è arrivato da poco e non ha potuto contare sui nazionali. Devo dire che ci parla tutti i giorni ma avrà poche ore per spiegargli modalità ed intenzioni sul come dovranno giocare. Vorrei comunque vedere un diverso approccio tattico e psicologico della squadra in campo ma per veder giocare la squadra secondo la mentalità “mazzariana” bisognerà attendere ancora qualche settimana”.

CASTELVOLTURNO: “Spostare il centro sportivo da Castelvolturno? E’ una fregnaccia che ho letto (ride – ndr). A volte leggendo la rassegna stampa vedo creati dei veri film e mi dico che non hanno nulla da scrivere ed inventano. Ma quando mai si sono guastati i rapporti con la famiglia Coppola? Siamo amici ed il nostro rapporto è improntato sulla massima franchezza. Il discorso, piuttosto, è un altro e completamente diverso. La mia idea è di creare un centro per le giovanili, dove ci sianmo alloggi, palestre, campi e spogliatoi che utilizzano solo le squadre del vivaio. Ho semplicemente chiesto di individuare il luogo dove creare ed inserire questa struttura in modo da garantire il futuro ai ragazzini e sicurezza ai loro genitori. Il mio scopo è di evitare che i ragazzi di Napoli vadano altrove abbagliati da promesse, e non parlo solo di altre squadre italiane quanto di quelle estere”.

AI TIFOSI: “Non lesino mai il mio impegno per il Napoli, sono sempre a disposizione sia dei tifosi che della stampa, ne ho dato prova proprio con questa improvvisata intervista. Ai tifosi dico: Forza Napoli!”.

F. De Lucia – Redazione Napolisoccer.NET
 

4 COMMENTS

  1. Inoltre hanno fatto una serie di nomi (Marotta, Cobolli Gigli, Fenucci, Nani ed altri ancora) ed il Presidentissdimo ha detto: siete fuori strada

LEAVE A REPLY