Napoli sottotono beffato nel finale

15
19

Iezzo: una parata degna di nota ed un’altra ininfluente ai fini del risultato, poi non è più stato impegnato. 6
Santacroce:
annulla Acquafresca, giocando una partita attenta e decisa sempre improntata sulla correttezza degli interventi. 6,5
Cannavaro:
attento nelle marcature non deve impegnarsi più di tanto visto che gli avversari cercano poche volte lo sfondamento per le vie centrali. Poco reattivo in occasione del primo gol cagliaritano. 6
Contini:
attento per tutta la partita e preciso nelle chiusure si addormenta in occasione del secondo gol cagliaritano lasciando completamente solo Jeda. L’errore che compromette il risultato finale è troppo grosso per passare inosservato. 5,5
Maggio:
poco servito nel primo tempo cresce nella ripresa. Dopo aver sprecato una ghiotta occasione da rete (anche per la bravura del portiere avversario) si fa perdonare con una percussione centrale che consente al Napoli di guadagnare la punizione da cui scaturisce il secondo gol. 6
Blasi:
è sottotono e si nota, non ha lo spirito e lo sprint di inizio campionato e molto spesso si limita a passaggi di alleggerimento. Qualche errore nei passaggi e poca propensione in fase di attacco. 5,5
Gargano:
recupera molti palloni ma ne perde il doppio. Impreciso nei passaggi e lento nel dettare i tempi di gioco troppo spesso viene tamponato dagli avversari e non ha nè la capacità nè l’intelligenza tattica di sottrarsi alle marcature. Il calcio moderno è fatto anche di velocità di pensiero, il mota di oggi invece assomigliava a pisolo! 5
Hamsik:
parte bene, segna l’ennesimo gol e gioca di fino con i compagni. Alla distanza si estranea dalla partita e non riesce ad imprimere alla sua gara il giusto equilibrio giocando una prestazione che rasenta la sufficienza. 6
Mannini:
nel primo tempo è una freccia, veleggia a velocità supersonica sulla corsia sinistra e gli avversari proprio non lo vedono. Improvvisamente, dopo il vantaggio, il furore suo e del Napoli si spengono e non riesce più ad avere continuità di gioco. Dopo il pareggio seppur in modo sporadico, si rende ancora protagonista di una bella azione che avrebbe meritato maggior fortuna ma Maggio spara sul portiere da distanza ravvicinata. 6
Lavezzi:
forse gli si chiede troppo, forse alla fine paga un pò per tutti ma il Lavezzi di oggi (e di domenica scorsa) è lontano parente del giocatore fino ad oggi ammirato. Ha il merito di riportare il Napoli in (momentaneo) vantaggio ma l’ostinazione con cui si innamora del pallone, l’irritante ricerca del dribbling ed i continui ritorni a centrocampo oggi sono oltre che esasperanti anche irritanti visto che alla fine gli azzurri portano a casa un misero inutile punticino. Certo il risultato influisce sul suo voto che, in caso di vittoria, sarebbe stato sicuramente positivo ma nel calcio alla fine conta solo quello! 5,5
Denis: chi l’ha visto? 4

Sostituti:
Bogliacino: il suo rientro è ben accolto ma purtroppo è il protagonista negativo della debacle azzurra. Si lascia sopraffare come un pivellino alle prime armi da Jeda che gli sfugge su rimessa laterale a partita finita e si inventa l’assist vincente per Conti. 5,5
Russotto:
proprio non avrà digerito (come tutti i tifosi azzurri) la decisione dell’arbitro che ha annullato un gol parso a tutti valido. Detto questo appare un giocatore acerbo che non ha ancora maturato le qualità per divenire titolare oppure prima riserva. SV
Pazienza: SV

Allenatore Reja: la squadra non gira più e questo potrebbe essere dovuto ad un calo di condizione fisica dei giocatori. Plausibile come spiegazione ma che stride con le sue dichiarazioni della vigilia, oggi tutti aspettavamo un Napoli arrembante ma alla fine lo si è visto tale solo per 15 minuti poi è calata la nebbia e gli azzurri hanno perso geometrie, lucidità e voglia. Dopo l’iniziale galoppata il Napoli pare avere il freno a mano tirato, alcuni giocatori (Gargano su tutti) appaiono fuori condizione e questo condiziona il loro rendimento. La vittoria contro il Cagliari doveva essere il viatico per la sconfitta contro l’Atalanta ed un’iniezione di fiducia per la prossima gara contro la corazzata Inter. Oggi il Napoli esce dal rettangolo verde con qualche dubbio e molte perplessità e con la sensazione che rispetto allo scorso anno non si avvenuta quella maturazione che tutti auspicavano. Non è l’episodio (il calo di attenzione sul secondo gol rossoblu) a far giudicare negativamente la partita ma la prestazione incolore e svogliata della squadra, che per lunghi tratti è stata in balia degli avversari. il tecnico, poi, non riesce ad ideare alternative al monotono gioco azzurro visto che l’inguardabile Gargano, così come a Bergamo, era ben marcato e proprio non è in condizione. Detto questo, aggiungo che se i giovanotti si sono montati la testa allenatore e società hanno i mezzi ed il dovere di riportarli – anche con le maniere decise – con i piedi per terra. Di questo passo altro che piazzamento champions, un punto in due partite con prospettive non idilliache per la prossima di campionato non sono l’ideale per solleticare le menti dei supporters partenopei! 5,5     

Gianni Doriano

Condividi
Articolo precedenteAllegri: “Siamo stati bravi a crederci fino alla fine”
Prossimo articoloMarino: “Partita risolta nel momento in cui Lavezzi ha toccato il tiro di Russotto”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

15 Commenti

  1. io dubito sempre di chi fa i punteggi.
    Denis chi l’ha visto? Ha fatto una grande partita!
    Lavezzi 5,5? Nel più semplice del fantacalcio chi segna ha punti in più!
    Gargano 5?
    Ma la partita l’avete vista? O per voi un giocatore è da 6 solo se segna?

  2. Non vedo dove Gargano abbia meritato quasi la sufficienza… mi sto impuntando su di lui… ma fa il centrale di centrocampo… è inammissibile che non sappia fare appoggi di 5 metri. Un appunto sul recupero dei palloni… quante volte i suoi errori sono la causa delle ripartenze delle squadre avversarie???

  3. Mad ma secondo me la partita non l’hai vista tu? Che hai seguito in tv oggi la Perego?
    Denis ha fatto pena, compreso il gol che si è divorato, Lavezzi oltre al gol, ben poco e Gagano ha sbagliato milioni di palle.

  4. purtroppo cominciamo ad avvertire problem fisici non possiamo negarlo, già con la samp non eravamo andati come al solito.non bisogna fare drammi, da qui alla sosta ci sono ancora a disposizione punti che ci possono far trascorrere un felice natale.forza azzurri

  5. Ragazzi, facciamo una grosso bagno di umiltà.. dalle ultime partite si è visto che non possiamo puntare oltre l’Uefa… E’ vero siamo ancora lì, ma domenica a Milano sarà durissima e le altre si faranno sotto.. Questa squadra pecca ancora troppo nei particolari.. Pessima la difesa sia sul primo che sul secondo gol.. Poi sul secondo clamorosa la dormita di tutti, non solo di Contini.. Nè Bogliacino, nè Santacroce, nè Cannavaro sono riusciti a fermare Jeda… E dovevamo tergiversare di più, perdere tempo e guadagnare secondi anche magari impedendo la rimessa laterale e rimediando un ammonizione.. Ma questo le grandi squadre lo sanno fare bene, noi no.. Mi devo ricredere, speravo potessimo stare più in alto, oggi ho avuto la conferma che siamo una bella realtà, ma non ancora fortissima!!.. Ma forza Napoli sempre e comunque!!!!!!..

  6. UNA SOLA PAROLA MA L AVETE VISTA LA PARTITA??AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH..PER CORTESIA..IL MIOGLIERE DEL CAMPIONATO E CERTAME4NTE IL NAPOLI…UNA SQUADRA GIOVANILE..CHE LA 3 POSTO..ORGOGLIOSA DI ESSSERE NAPOLETANA E PER LO PIU DI ESSERE TIFOSSISSIMA DI QUESTA MERAVIGLIOSA SQUADRA REJA:10,DENIS:7GRAGRANO:7HAMSIK:7..ECC..E INFINE IL NUMERO 1 L IDOLO DI TUTTI INVIDIOSI DI QUESTO STRAORDINARIO CALCIATORE..POCHO LAVEZZIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII:9…FORZA NAPOLIIIII E SICURAMENTE FORZA POCHOOOOOOOOOOO MY VIDA…!!!PS:LA PARTITA LA RIVEDI MA SOPRATTUTTO SE NON SA COS’è UNA PARTITA VE LA SPIEGO IO…???IL NAPOLI..OGGI???MERAVIGLIOSO..

  7. VOTI TOTALMENTE SBAJATI LA DIFESA è TUTTA DA BOCCIARE TROPPO BASSI I VOTI A GARGANO E LAVEZZI X QUANTO RIGUARDA DENIS MI TROVO NN HA FATTO PRATICAMENTE NULLA UN ATTACCANTE KE NN FA UN TIRO IN PORTA NN è UN ATTACCANTE MEJO SKIERARLO DI PORTA A QUESTO PUNTO…..SPERO KE A GENNAIO LA SOCIETà SI DECIDE A COMPRARE UN ATTACCANTE ALLA MILITO IN UNA SQUADRA I GOAL DEVONO ESSERE FATTI DAJI ATTACCANTI NO DAI CENTROCAMPISTI

  8. meglio rtardi che mai i voti sono tutti sbagliati se avessimo vinto 3 a1 adesso non avremmo vist un voto sotto il 6.vabe` sono inc…..tissimo per come e` finita pero`
    1 Lavezziiiiiiiiiiiiiiii adesso fa anche gol su punizione alla del Piero Baggio e Platini Dio (Maradona) non si tocca.Se vincevamo 3 a1 adesso gli si dava almeno sette per la punizione segnata.
    2 Mannini se non gli facevano tutti quei falli andava fino in porta e` forte in attacco e in copertura ise Maggio metteva la palla dentro sul suo cross adesso in pagella aveva 7,5 mi dispiace per Vitale che e` bravo ma Mannini e` costato 7,5milioni piu di Hamsicke piu`di Lavezzi non andavo sostituito e andava fatto giocare a Bergamo lui fa e salva gol sulla linea.
    3 Gargano be…un problemino ce l’ha e` giusto il commento ma ragazzi questo giocatore non e mai stato sostituito e non e mai mancato in una partita della sua Nazionale e nel Napoli non c’e` ne al mondo uno come lui e` vero che bisogna trovare un sostituto playmaker cosi da dargli spazio.
    4 Denis oggi non era informa.
    5 Russotto va fatto giocare dire che e` ancora acerbo e` una stupidaggine solo perche Lavezzi ha toccato la palla se no oggi Gianni doriano non gli dava
    in pagella SV ma 7.5
    vediamo le cose positive Il Caglairi l’anno scorso ce le ha date andata e ritorno e quest ha battuto la fiorentina e pareggiato con il Milan. L’annol’atalanta ce ne ha date 5 allandata siamo in progresso rispetto all anno scorso.

  9. Ma cosa si pretende da Russotto, quei pochi palloni che ha avuto la fortuna di giocare, finora, li ha giocati tutti bene. Gargano aveva giocato mercoledi così come Hamsik. Reja come al solito ha sostituito Hamsik. Per fortuna Reja non ha fatto in tempo a sostituirlo con la Juve, altrimenti avremmo perso pure quella partita. A questo punto meglio se va via Reja e non Hamsik, perchè è irritante, ormai ha stufato con le sostituzioni di Hamsik, e penso che alla lunga Hamsik non è di ferro e non potrà sopportare tutto ciò. Assolutamente non era il peggiore del centrocampo, ma come mai nessuno nota questo? Basta Reja !!! La squadra ce l’avresti, e con un centrocampista dai piedi buoni e un difensore esperto saremmo da …..

  10. Riprendo il discorso, perchè c’è troppa confusione nei messaggi.. Ragazzi, ripeto ieri eravamo tutti delusi, ci mancherebbe.. Forse ci siamo abituati troppo bene, ma col Cagliari in casa era una partita da vincere e basta, per di più per come si erano messe le cose.. Avevamo trovato la perla col Pocho a dieci minuti dalla fine e dovevamo spazzare la palla in tribuna, pur di mantenere il risultato.. A volte si vince, anche soffrendo e Reja lo sa bene, perchè nell’anno della B spesso abbiamo vinto di misura.. Mi preoccupa però la difesa (5 gol subiti con Atalanta e Cagliari) e vedo Gargano troppo impreciso, ha bisogno di rifiatare un pò.. Vanno registrati certi meccanismi, dobbiamo giocare più semplice e aiutare di più gli attaccanti.. Reja si arrabbia quando vede il Pocho arretrare a prendersi la palla.. Ma Ezequiel è intelligente e sta capendo che manca il filtro tra centrocampo e attacco, motivo per cui arretra spesso.. Ora andiamo a Milano, consapevoli che non abbiamo nulla da perdere… Se giochiamo come sappiamo, possiamo stupire, ma serve massima concentrazione e consapevolezza nella nostra forza (come è avvenuto fino a prima della partita di Bergamo).. Ovvio poi che i punti bisogna farli nelle partite successive, però mai dire mai…. Forza azzurri, siamo sempre con voiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!!!…

  11. non provavo questa sensazione da napoli -arezzo in serie b anche allora finì 2-2.
    cmq quel che è stato è stato dobbiamo riprenderci questi due punti altrove.
    il calendario ora è in discesa speriamo di non perderne altri così ma questo napoli con le piccole è troppo immaturo.

  12. @ Mad
    non puoi dire che questi voti sono ingiusti! Denis non ha toccato palla,e quando l’ha fatto a circa 2 centimetri dalla porta l’ha spedita in curva!!!

    Io l’unica cosa che mi sento di dire con certezza e che il Napoli sta attraversando un calo fisico, forse dovuto al ritiro anticipato pre campionato????

  13. RAGAZZI NON MONTIAMOCI LA TESTA TUTTI, OK QUESTA ERA UNA PARTITA GIA’ VINTA MA IL CALCIO E’ ANCHE QUESTO. E’ CHIARO DALLA PARTITA DI MILANO CHE SIAMO IN NETTO CALO FISICO E NON GIRIAMO PIU’ COME PRIMA, SE GIOCAVAMO COME PRIMA ERAVAMO INSIEME ALL’INTER. SIAMO UNA BELLA SQUADRA DOBBIAMO RICARICARE LE BATTERIE E REJA DEVE FAR RIPOSARE QUALCUNO TIP GARGANO E DENIS MA CHI METTE’? QUESTA E’ LA DIFFERENZA TRA NOI E L’INTER MA SIAMO GRANDI LO STESSO. SE IL GIOCATTOLO GIRA DI NUOVO SONO DOLORI PER TUTTI FORZA NAPOLI A COMINCIARE DA DOMENICA E RIPAPRIAMO IL CAMPIONATO. CIAO A TUTTI.

LASCIA UN COMMENTO