Calcio: Serie A, Fiorentina-Udinese 4-2

0
19

Floro Flores ha illuso l’Udinese sbloccando la gara nel primo tempo, quando i friulani hanno avuto almeno altre tre occasioni per spezzare la Fiorentina. Ma non ci sono riusciti per un Frey super e per un gioco spesso piu’ lezioso che concreto. Cosi’, nella ripresa, la squadra viola si e’ scatenata rovesciando a suo favore il match: rigore segnato col cucchiaio da Mutu (gran rientro il suo), poi doppietta di Montolivo e sigillo di Gilardino. Nel finale, secondo gol dell’Udinese, col neo entrato Di Natale su rigore, preceduto dall’espulsione di Comotto. La squadra di Marino, pero’, non ha avuto piu’ il tempo per rimontare ed evitare il terzo ko di fila (stavolta per 4-2) e il sorpasso della Fiorentina in classifica al termine di una partita vibrante, ad alti ritmi. La Fiorentina ha ritrovato Mutu nel tridente con Gilardino e Semioli, preferito a Santana, a centrocampo ecco Donadel (che poi uscira’ dopo 30′ per una distorsione alla caviglia) anziche’ Kuzmanovic. Nell’Udinese Marino ha recuperato Di Natale entrato pero’ solo alla fine, idem Quagliarella: dal 1′ spazio a Floro Flores (che sara’ il migliore dei suoi) e al giovane Sanchez. Altre novita’: Pasquale e Motta. I viola sono partiti con buone intenzioni, i friulani con fare sornione. Ma piu’ passavano i minuti piu’ conquistavano campo: al 22′ Inler ha sfiorato il gol (prima ‘paratona’ di Frey), preludio al vantaggio arrivato 7′, su azione concertata da Sanchez e concretizzata da Floro Flores, con tiro dalla distanza. Un colpo che ha stordito la squadra di Prandelli e ha dato ancora piu’ verve agli uomini di Marino i quali, nel giro di 6 minuti, hanno avuto almeno altre tre occasioni con Floro Flores (altro super intervento di Frey), Sanchez e Pasquale. Nel finale i viola hanno reagito prima con Mutu poi con Montolivo, che hanno impegnato Handanovic. Questo non ha impedito, nell’intervallo, di beccarsi dalla curva Fiesole l’invito a tirar fuori gli attributi, cosa mai accaduta nei 3 anni di gestione Prandelli. Un invito che ha scosso la Fiorentina entrata nella ripresa con Santana al posto dello spento Semioli: al 6′ Domizzi ha atterrato in area Gilardino, rigore che Mutu ha realizzato col cucchiaio. Immediata la reazione dell’Udinese, fino ad allora pungente ma spesso leziosa: al 17′, nella stessa azione, Pasquale di tacco e Floro Flores in posizione ravvicinata hanno cercato il raddoppio trovando pero’ ancora Frey. Chi sbaglia paga, specie nel calcio. Cosi’, dentro una gara senza pause, i viola sono passati di nuovo al 18′ su contropiede di Mutu e tiro angolato di Montolivo, che ha festeggiato polemicamente verso il pubblico. Lo stesso centrocampista al 33′ ha bissato con una rasoiata di sinistro. Passa un minuto e Gilardino, su assist di Mutu, mette il suo timbro sulla goleada viola. Finale in linea con tutto il match, con l’espulsione di Comotto, il rigore di Di Natale, l’ingresso al 40′ pure di Quagliarella, quando Marino ha tentato il tutto per tutto. Troppo tardi pero’.
Fonte: ANSA

LASCIA UN COMMENTO