Numeri & curiosità di Napoli – Atalanta

0
70

numeriecuriositaMercoledì sera, alle ore 20:45, allo stadio San Paolo, nella partita valevole per la 32^ giornata di campionato, il Napoli affronterà i nerazzurri dell’Atalanta. La squadra bergamasca, fondata il 17 ottobre del 1907, ha debuttato nel massimo campionato italiano nel torneo 1937/1938, esattamente il 12 settembre 1937 (Genoa 0-0 Atalanta) . Il miglior risultato ottenuto dagli orobici in serie A  è stato il 5° posto raggiunto nel torneo 1947/1948. L’Atalanta è la squadra, fra le rappresentanti di città non capoluogo, col maggior numero di partecipazioni nella massima serie, per tale motivo è considerata “la regina delle provinciali”. Il Napoli e l’Atalanta si sono affrontate in serie A  81 volte. Il tabellino è  favorevole ai  partenopei  con 36 vittorie, 25 pareggi e 20 sconfitte. Nel corso di queste 81 partite gli azzurri hanno realizzato 114 gol subendone 89. Sono invece 40 i match disputati all’ombra del Vesuvio: 29 vittorie del Napoli, 8 pareggi e solo 3 vittorie degli orobici; le reti totalizzate dagli azzurri sono 71, quelle dei bergamaschi invece 22. La prima volta che le due squadre si sono affrontate in serie A  risale al 21 novembre 1937, 10^ giornata del campionato 1937/1938; gli azzurri espugnarono il campo dell’Atalanta 0-2 ( 46° e 50° (rig) Bonomi). L’ultima vittoria del Napoli a furigrotta contro l’Atalanta risale alla penultima giornata del campionato 2009/2010, il 9 maggio 2010; gli azzurri si aggiudicarono la partita 2-0. Il primo gol fu realizzato al 43° da Quagliarella con un potente e perfetto diagonale che andò ad insaccarsi nell’angolino basso alla destra dell’estremo difensore dell’Atalanta, Consigli. Il raddoppio arrivò a 7 minuti dal triplice fischio finale, sempre con Quagliarella, bravo a  deviare di testa in rete un morbido e preciso cross di Lavezzi. Alla fine del campionato, gli azzurri raggiunsero il 6° posto in classifica qualificandosi per l’Europa League, mentre l’Atalanta concluse il campionato al terzultimo posto retrocedendo in serie B. Per vedere l’ultima vittoria dei bergamaschi a Napoli bisogna invece risalire al 28 settembre 1997, 4^ giornata del campionato 1997/1998. In quella partita gli orobici vinsero 0-1 grazie alla rete realizzata al 50° dall’ex di turno Nicola Caccia, bravo a deviare in rete, a pochi passi dalla linea di porta, un preciso cross di Cristiano Lucarelli. Infine, l’ultima volta che le due squadre si sono divise la posta in palio allo stadio di fuorigrotta accadde l’11 aprile del 2009, in occasione della 31^ giornata del campionato 2008/2009; la partita si concluse 0-0. In questo campionato, il match di andata, disputatosi il 26 novembre 2011, si concluse 1-1. Passarono prima in vantaggio i nerazzurri con l’ex Denis che al 64°, con un perfetto diagonale, superò l’estremo difensore del Napoli, De Sanctis. Per il Napoli invece, al 94°, al termine di un’azione confusa nell’area di rigore nerazzurra, segnò Cavani. Dall’inizio di questo campionato, il Napoli ha disputato 15 partite in casa, ottenendo 27 punti, con 7 vittorie, 6 pareggi e 2 sconfitte; 32 gol fatti e 18 subiti. L’Atalanta in trasferta ha invece disputato 15 incontri collezionando 16 punti con 3 vittorie, 7 pareggi e 5 sconfitta; 14 gol fatti e 20 subiti. Attualmente, la squadra di Mazzarri occupa la quinta posizione in classifica con 48 punti, i bergamaschi invece, con 37 punti dividono la 13^ posizione con il Bologna. Salteranno per squalifica il match di mercoledì sera Zuniga, Britos e Cannavaro per il Napoli e Manfredini per l’Atalanta. Gli ex di turno saranno Stendardo, Denis e Cigarini per l’Atalanta e Lucarelli per il Napoli. La partita sarà diretta dall’arbitro Giannoccaro di Lecce.
Raffaele Campaniello – NapoliSoccer.NET

 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here