Carlo Longhi (ex arbitro),osservatorio pronto a riaprire ai napoletani

2
71

Se i partenopei dimostreranno un comportamento corretto ed estraneo alla violenza può esserci dialogo”

“Molti stadi italiani andrebbero ricostruiti totalmente"

“Gli arbitri? Grande fiducia in Collina e nelle nuove leve”

L’ex arbitro internazionale, componente supplente dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive e Coordinatore per la sicurezza, Carlo Longhi, intervenendo a “Radio Goal” sulle frequenze di Kiss Kiss Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni:

“La classe arbitrale vive un malessere di fondo? Collina sta facendo un ottimo lavoro e gli arbitri giovani costituiscono un forte potenziale, per l’Aia e diventeranno importanti nel tempo. Probabilmente si risente, siccome le gare più importanti sono state assegnate a direttori di gara più importanti, soltanto di un calo di forma fisiologico. Il designatore non ha sfiducia nella sua classe, non ritengo che ci sia malumore generale nel gruppo arbitri. Bisogna solo attendere che le giovani leve maturino. Certo, errori ce ne sono, anche da parte degli assistenti, solo che la tecnologia li mette in risalto maggiormente rispetto al passato. Ci sono situazioni di gioco talmente veloci che solo l’occhio meccanico può riuscire a rilevare. La sicurezza negli stadio? Gli impianti italiani sono stati costruiti anni fa, quando non c’era questo sviluppo demografico ed edilizio. Andrebbero rifatti completamente e spero che lo si faccia al più presto. La violenza? Faccio parte dell’Osservatorio Nazionale sulle manifestazioni Sportive e posso dire che ogni tifoseria viene osservata attentamente al microscopio. Ricordo che ai tempi di Maradona i napoletani erano tra i più sportivi d’Italia, purtroppo per colpa di poche persone il tifo è diventato violento ma non è solo un discorso ristretto ai partenopei. L’Osservatorio aveva fatto un passo avanti, aprendo a tutti nella prima giornata di campionato, purtroppo c’è stato l’esempio negativo di Roma. Spero e credo che se i tifosi napoletani dimostreranno ancora estraneità alla violenza ed un comportamento corretto, il divieto nei loro confronti potrà essere riveduto perché l’Osservatorio è propenso certamente all’apertura se c’è un fattivo comportamento antiviolenza da parte di ogni tifoseria”.

redazione NapoliSoccer.net



2 Commenti

  1. Invece di fare queste affermazioni, dovete dimostrare voi di essere equi nel giudicare gli avvenimenti negli stadi italiani.
    Siete ridicoli quando per quello che è successo a roma, ci sono state solo due piccole multe a rome e lazio.
    per i cori razzisti, contro napoli, dei milanisti per ben due domeniche di fila, sono state inflette due multe di 5000 e 2500 €.
    vi ricordo che il Napoli, quando era in serie c, quell’ altro essere di macalli, ogni domenica trovava la scusa per addebitare al Napoli multe che in serie a nessuno mai paga.
    il caro ministro maroni era a milano al derby quando si sono sentite due grosse deflagrazioni, sia lui che le televisioni non hanno prorpio parlato di nente
    a Napoli anche se fanno espodere un semplice tri-trac, lo fanno vedere tutte le televioni.
    siete patetici

  2. Bravo Giuseppe, concordo in tutto quello che hai scritto, vorrei solo aggiungere che se i tifosi del Napoli che abitualmente vanno in trasferta, una volta vistosi riconosciuto il diritto alle trasferte, ignobilmente negatogli dal r***** del viminale, non dovrebbero andarci,uno per non arricchire societa´ che in modo quasi sempre strano vincono partite non meritandolo, e mi riferisco al milan alla juve e alla prossima con l´inter, che certamente non avrebbe bisogno di aiuti ma che sicuramente li avra´ , e si dira´poi che: e´stata una giornata no del´arbitro chiunque esso sia(non mi meraviglierei se fosse rocchi), e per non rischiare di dar modo a coloro che ci vogliono tanto bene, di punirci loro malgrado per le intemperanze degli incivili tifosi al seguito. PS non censuratemi il razzista tanto con i suoi comportamenti, lo conferma coi fatti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here