Risorga nello spirito..e nelle gambe!

0
24

Sconfitta bruciante all’Olimpico. Napoli sulle gambe. Consente alla Lazio di capitalizzare al meglio due errori individuali. De Sanctis, ultimamente risucchiato dall’energia negativa difensiva e Britos-Inler che confezionano un assist al bacio per Rocchi dal quale scaturisce il rigore e quindi il gol del Ko. Il Napoli si presenta con il tanto atteso e agognato cambio modulo. I detrattori della difesa a 3 sono certi: con la difesa a 4 il Napoli rende di più. Ed invece anche da Roma il Napoli torna sconfitto e con 3 reti subite. Su questo sono con Mazzarri: non è una questione di moduli, dai quali dipende certo l’atteggiamento tattico, ma di testa e di gambe. Il Napoli non è più nelle gambe, stanco, morbido e non riesce ad essere cattivo e determinato nella testa. I famosi finali di gara al cardiopalma della scorsa stagione si dileguano in uno sterile e ormai banale sviluppo di una manovra che viene sventata senza troppi affanni dagli avversari. Qualunque squadra quest’anno abbia mostrato cattiveria agonistica dal primo minuto ha steso il Napoli prima mentalmente e poi sul rettangolo verde.
La Champions si allontana. Quella che il presidente chiamava “assicurazione sulla vita” (finale di Coppa Italia che consente un posto in Europa League) rischia di diventare l’unica soddisfazione stagionale.
Che questi ragazzi abbiano fatto tantissimo è sotto gli occhi di tutti. Ma la sensazione è sempre quella: il Napoli fa sempre più di quello che gli si chiede ma quando è ad un passo dall’obiettivo importante sembra scattare un alone di realtà che rompe l’incantesimo.
Tuttavia il calcio è strano. A gennaio abbiamo avuto un calo simile e avevamo perso le speranze Champions (che distava 11 punti). Ora a 7 gare dal termine della stagione sono 7 i punti di distacco. Non pochi. Ma sufficienti per capire che da mercoledì in poi gli azzurri devono cambiare marcia e vincerle tutte. Un nuovo filotto. Come quello che tra febbraio e marzo chi ha riportati in lizza per un posto Champions.
Non è un miracolo, ma neanche impresa semplice, ma questi ragazzi che sanno complicarsi sempre il cammino sono anche attrezzati per uscire fuori dal buio di questo periodo e trovare nelle necessità la forza di reagire per regalare ai tifosi un finale da film….speriamo con lieto fine. Forza e coraggio Napoli!
Augurissimi a tutti i tifosi che hanno nel cuore il Napoli e nella mente Idee Partenopee e Buona Pasqua.

Bruno Gaipa

LASCIA UN COMMENTO