Finale di Coppa Italia: l’Olimpico di Roma sarà diviso così.

0
119

Clicca sulla foto. Un’idea, qualcosa di più se a muoverla, come sembra, potrebbero essere le ragioni di ordine pubblico: un maxischermo al San Paolo per Juve-Napoli il 20 maggio. Roba da brividi. D’altra parte, che oltre ad essere una grandissima finale tra due squadre tra le più seguite d’Italia, sia anche un evento delicatissimo sotto il profilo della gestione dell’ordine pubblico, non è un mistero. Gli organi deputati alla sicurezza dal primo giorno hanno evidenziato come attorno all’area Olimpico potrebbero potenzialmente concentrarsi Ieri l’Osservatorio ha emesso un proprio comunicato sui biglietti (in vendita a maggio): prima abbonati e tessera del tifoso, poi piccola quota liberapiù di centomila persone. Limitare la migrazione verso la Capitale con iniziative locali (maxischermi nelle due città) è un percorso: questo del San Paolo è molto suggestivo ma è già sul tavolo, da condividere con il Napoli e la Rai che trasmetterà la gara.

L’OSSERVATORIO
– La giornata di ieri è stata lunga, ombrata da un momento di tensione tra le parti (sembrerebbe con il Napoli protagonista, dopo la polemica di un paio di settimane fa De Laurentiis-Petrucci-Abete su Roma sede della finale) riunione pomeridiana dell’Osservatorio e l’emissione di un comunicato in tarda serata. A leggerlo tra le righe si intuisce un passaggio dissonante rispetto al consueto linguaggio di questi documenti, nei quali viene sempre esaltata la condivisione delle misure. «Nella riunione odierna (ieri per chi legge, n.d.r.) l'Osservatorio, dopo aver ascoltato le valutazioni ed i pareri di tutte le componenti interessate, ha varato un primo pacchetto di misure che è stato ritenuto dallo stesso il migliore per garantire la sicurezza e la fruibilità dell'evento, privilegiando già nella fase d'acquisto dei tagliandi i possessori di Juventus Membership e Napoli Club Azzurro Card» . In quel “ritenuto dallo stesso il migliore” c’è il senso di qualcosa che deve avere evidentemente acceso un dibattito tra le componenti. Qualcosa che sarebbe stato risistemato dopo un colloquio telefonico.

BIGLIETTI
– Per questo quello di ieri è stato definito un primo passaggio al quale ne seguiranno altri. La vendita dei titoli di accesso per l'attesissima finale prenderà avvio entro i primi giorni del mese di maggio, secondo il calendario che sarà definito dalla Lega di Serie A in accordo con i due club. Riguardo alla vendita l'Osservatorio ha determinato che avverrà in tre fasi: biglietti elettronici ai possessori della tessera del tifoso muniti di abbonamento; biglietti elettronici ai possessori della tessera del tifoso delle due squadre; un'aliquota di biglietti cartacei (sui quali potrebbe essersi aperta la questione poi parzialmente ricomposta ieri). Lo stadio verrà diviso sul modello Champions a metà: Curva Nord e Tribuna Tevere al Napoli, Curva Sud e Monte Mario alla Juve, una spartizione obbligata anche dalla contiguità degli accessi dello stadio. 32.000 i biglietti per club.

 

Redazione NapoliSoccer.NET (Fonte: Corriere dello Sport)

Immagine del Corriere dello Sport

LASCIA UN COMMENTO