Varate dall’Osservatorio le misure per la finale di Coppa Italia: ecco le modalità di vendita

2
48

logo_coppa_italia_2011-12

 

L'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive della Polizia di Stato ha varato oggi le misure organizzative per la finale di TIM Cup 2012 tra Juventus e Napoli.
Nella riunione odierna l'Osservatorio – spiega un comunicato della polizia – dopo aver ascoltato le valutazioni ed i pareri di tutte le componenti interessate, ha varato un primo pacchetto di misure che è stato ritenuto dallo stesso il migliore per garantire la sicurezza e la fruibilità  dell'evento, privilegiando già nella fase d'acquisto dei tagliandi i possessori di "Juventus Membership" e "Napoli Club Azzurro Card".
 
La vendita dei titoli di accesso per l'attesissima finale prendera' avvio entro i primi giorni del mese di maggio, secondo il calendario che sarà definito dalla Lega Serie A in accordo con i due club.
Riguardo alle modalità di vendita l'Osservatorio ha determinato che la stessa avverrà nelle tre fasi di seguito indicate:
– biglietti elettronici ai possessori della tessera del tifoso muniti di abbonamento;
– biglietti elettronici ai possessori della tessera del tifoso delle due squadre;
– un'aliquota di biglietti cartacei.
 
Il pacchetto di misure varate oggi costituisce solo il primo intervento che apre il progetto per la sicurezza della finale di TIM Cup. Già dai prossimi giorni le Autorità di Pubblica Sicurezza interessate – Questure di Roma, Napoli e Torino – e la Lega per la parte operativa, saranno al lavoro per dettagliare al meglio l'organizzazione dell'evento.
 
Gennaro Gambardella

 



2 Commenti

  1. ma come…. e se uno non ha la tessera del napoli? cioè io ho la tessera del tifoso dell’italia con cui sono sempre andato alle trasferte ed ora non posso comprarmi il biglietto x la finale? ma scherziamo???….

  2. l’odio tra le 2 tifoserie e’ storico… se poi ci aggiungiamo l’accoglienza che abbiamo ricevuto a torino domenica (benvenuti in italia, vesuvio ecc ecc.), allora credo che la tessera del tifoso serva a poco!!..
    credo infatti che il problema non sara’ all’interno dell’olimpico ma la guerriglia urbana al di fuori dello stadio!!
    se fossi un genitore, non girerei per roma il 20 maggio con mio figlio..
    i napoletani difficilmente dimenticheranno gli episodi di razzismo subiti oltre che striscioni ingiuriosi e cattivi.. inoltre ho sentito di bambini aggrediti e di gente insultata..
    spero vivamante di sbagliarmi, ma frequento gli stadi da troppo tempo!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here