A cena con il capo! Stasera tutti a Castelvolturno

14
82

Aurelio De Laurentiis, i giocatori, il tecnico e tutto lo staff partenopeo stasera si riuniranno a cena a Castelvolturno.
Dopo il 3-1 subito dall’Empoli d’avanti ai 50 mila spettatori del San Paolo, l’unico a parlare in sala stampa è stato il presidente Aurelio De Laurentiis (qui la nostra intervista). Il presidente ha spiegato che dopo i recenti acquisti ed il cambio di modulo al Napoli serve il tempo necessario per ritrovare il giusto ‘amalgama’. E così stasera tutti a cena a Castelvolturno e forse, dopo il lunedì di riposo, ritiro anticipato in vista delle prossime due gare in trasferta. Quindi un ritiro non punitivo a detta del patron. Il presidente ha anche ordinato il silenzio stampa e domani sarà il direttore generale Pierpaolo Marino a parlare in conferenza stampa a Castelvolturno.

Gennaro Gambardella

14 Commenti

  1. raga calma sono anch’io inca….tissimo ma capisco il momento con rabbia e dolore ma ripeto dobbiamo capire il momento….voglio solo dirvi che anni addietro quando berlusconi rilevo’ il milan e acquisto’ molti campioni vedi van basten gullit etc non fece una gran figura—— molte se dissero su sacchi i milanesi dicevano che non sarebbe rimasto fino a natale ,,,lo stesso berlusconi faceva le cene con i suo giocatori in cui spiegava che lui poteva creare pubblicita’ entusiasmo intorno alla squadra ma che pero’ in campo ci andavano loro e qui lui poteva fare ben poco…..come ando’ a finire lo sappiamo il milan stellare,,,,,,ancora ? allora vi ricordate il primo anno di maradona a napoli ? altro che squadrone lui ci salvo’ dalla serie b … ma l’anno dopo furono mazzate per tutti…..allora stiamo calmi e speriamo che gli schemi diano i loro risultati ……facciamo lavorare il nostro mega presidentissimo e il nostro grande marino e aspettiamo fiduciosi ….

  2. A questo punto è meglio che dopo cena il Napoli, Reja, Marino e in primis De Laurentis è meglio che se ne scappano da Napoli e da Castelvolturno. Il Napoli squadra dimostra di essere una squadretta di medio-bassa classifica con giocatori molto mediocri. Reja che non ha il coraggio di dimettersi e ammettere di essere un ex allenatore che oltre a non riuscire a dare un minimo di gioco e di schemi alla squadra non sa gestire il gruppo.
    Marino che non è riuscito a comprare dei giocatori utili (2 esterni) e ha fatto buttare 9 milioni al povero De Laurentis comprando giocatori come Navarro (0 presenze) e Pazienza che si sta dimostrando di non essere il regista che il napoli tanto cercava,e infine De Laurentis che non si capisce ancora perche non ha preso ancora a calci in cu…… Reja e l’ha buttato fuori di casa…..
    Speriamo almeno che ci salviamo perche se nelle prossime 6 partite riusciamo a fare 4-5 punti dobbiamo ringraziare a Dio!!!!!
    VERGOGNATEVI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    la cena v’adda j e travers!!!!!!!!!!

  3. Giornata disastrosa, campionato compromesso?
    Per tutti quelli che ritenevano, erroneamente, che il Napoli potesse puntare ad un campionato di prestigio (parte destra della classifica, zona uefa), un duro ritorno alla realtà. Questa squadra deve puntare, come miglior risultato possibile, ad una salvezza tranquilla, e non sarà certo semplice, soprattutto visto il calendario delle prossime 6 partite (Livorno e Genoa fuori casa, Inter e Roma in casa, Juve fuori, Fiorentina in casa, tutto entro la fine di marzo, con un allenatore per cui la parola turnover è totalmente sconosciuta).
    Oggi partita sotto tono, la squadra è sembrata anche inferiore fisicamente; veidamo un po’ i problemi principali: 1) da settimane giochiamo in dieci, senza centravanti, perchè Zalayeta ci ha fatto capire perchè in tutte le squadre in cui ha militato non è mai, dico mai, stato titolare. Oggi nel primo tempo ha perso 12 volte la palla, lanciando il contropiede per lo meno tre volte, senza mai, dico mai tirare in porta; ovviamente non andava schierato. 2) Hamsyk ancora un po’ sottotono, ma in netta ripresa rispetto a domenica scorsa, ovviamente non andava sostituito, perchè è l’unico giocatore del Napoli che fa la differenza. 3) Problemi grossi in difesa: Domizzi, che peraltro rientrava, da mesi non è più il giocatore di inizio campionato, Cannavaro, responsabile assoluto di almeno 1 gola e mezzo oggi, è inguardabile: nettamente meglio la coppia di emergenza Contini-Santacroce. 4) L’allenatore è a dir poco confuso, perchàè sbaglia le scelte dei giocatori e continua ad insistere sui vecchi pretoriani …
    Uniche note positive: grande, e purtroppo inutile, partita di Lavezzi: Mannini, restituito al suo ruolo, molto meglio e ottimo in prospettiva.
    Morale della favola: stringiamo i denti, ma ho l’impressione che per il bene e per il futuro della squadra, prima se ne va Reja e meglio è, anche se le cople non sono tutte sue, ma lui di suo non ci mette proprio niente, e non ammette mai gli errori, anche quando sono sotto gli occhi di tutti…
    Presidente, mi raccomando, per Reja, dopo cena, gli faccia servire anche l’amaro … Certo non può cambiare tanti giocatori, quindi a questo punto per svoltare cambiamo almeno l’allenatore …

  4. mai avrei pensato di dover soffrire cosi allora primo reja via dimostra scarso coraggio e chi non ha palle stia a casa due marino via sara pure bravo ma spendere 40 MILIARDI PER chi chiiii giocatori di serie b ma incomprensibile speriamo almeno di salvarci ma ne dubito visto come gioca una squadra che deve salvarsi VEDI EMPOLI meditate gente

  5. Ho fatto una riflessione… Ricordate dell’amicizia di Reja con Capello, che si telefonavano e Capello gli dava qualche consiglio… Vuoi vedere che qualche partita è stata vinta perchè Capello seguiva il campionato e dava qualche dritta. E avete notato che questa crisi è nata proprio dalla partenza di Capello per l’ Inghilterra ? Al sapientone è mancato il consigliere e sono venute fuori le sue capacità….. Sufficiente allenatore di serie B.

  6. Reja cerca di fare quache punto fino a fine campionato e poi dalla prossima stagione si vede, di certo cambiare ora allenatore non migliorerebbe le cose….

    …un altra domenica rovinata per la vostra poca energia!

  7. non so cosa più pensare…era tanto difficile pensare questa sostituzione:gargano perpazienza e rimanere hamsik in campo invece di mettere sosa o reja a sosa se loporta come amuleto e spera???
    noi non vogliamo campare di speranze ma di vittorie

  8. Sinceramente ammiro DeLaurentis ,per i sacrifici che ha fatto e sta facendo, per Marino e’ un grande Direttore tecnico ,ma! anche lui ha commesso errori imperdonabili,vedi zalayeta,copia di Sosa lentissimo ,si gioca in 10 con lui, Pazienza sara’ bravo , ma anche lui lento, posso citare altri , Grava un buon giocatore di B con Cannavaro , ecc, ecc. Lavezzi , Hamsik e Blasi ,li vedo da A ,Domizzi si e’ montato la testa, Reia bravissima persona ma non sa gestire un gruppo, mi dispiace dirlo puo’ allenare categorie di B , la A e’ un altra cosa,ci vuole agonismo, velocita’, professionalita’ vera, gente con le palle .. spero che mi sbagli..tanto. ma dobbiamo sudare per salvarci… amo tanto il Napoli che non riesco a capire ancora …perche’ chi viene qua’ perde l’orientamento , sara’ la pressione piazza difficile…ma chi viene deve essere cosciente di conoscere cosa ci si aspetta, i napoletani vogliono solo che l?umilta’ e spirito di sacrificio.non viene trascurato da nessuno…giocatori e addetti ai lavori…..Ps.escludo De Laurentis..l’unico che ha passione vera…e tanto coraggio…..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here