Napoli-Catania: il giorno dopo…

1
32

Ricordate il disfattismo di gennaio? Avete dimenticato il clima funereo che c’era per il mese di magra in cui il Napoli si esprimeva male e raccoglieva meno? Bene, quel periodo è alle spalle. Eppure le critiche accompagnano il secondo pareggio consecutivo del Napoli. Ma stavolta hanno direttrici diverse.
Vista la prestazione di Fernandez al centro della difesa, viene da pensare: ma perché Mazzarri non lo ha impiegato anche in altre occasioni? E perché continua a giocare a difesa Campagnaro che negli ultimi 3 mesi è stato discontinuo, stanco e poco incisivo rispetto a come invece ci aveva abituati? Perché Pandev che dalla Juve in poi aveva mostrato di poter dare un serio contributo ha giocato solo spiccioli di minuti in un periodo ad alta intensità di impegni (ricordiamo che Mr. Aurelio l’aveva proprio chiesto a Moratti in virtù di periodi di tale intensità?) ?
Non è il gioco dei perché, ma una serie di considerazioni che sia chiaro, hanno il retrogusto della dietrologia (a posteriori è più comodo) ma che allo stesso tempo sono ormai nel dibattito comune. Non c’è un solo tifoso che non se lo chieda. Vargas? Lo aspettiamo non c’è fretta. Britos? Purtroppo è stato sfortunato. Ed è vero. Donadel? Non è mai stato integro. Fiedeleff? Una scommessa, per il momento persa. Lucarelli? E’ servito a portare esperienza e saggezza nello spogliatoio, ha contribuito alla crescita di Lavezzi. Grava? L’infortunio ne ha compromesso l’impego con continuità. Almeno così pare.
E allora gli effettivi azzurri sono effettivamente gli stessi: oltre all’inamovibile De Sanctis ( a cui faccio gli auguri) che non sta vivendo un momento eccezionale, ma che ha carattere, tecnica ed esperienza per riprendersi presto, ci sono Aronica, Cannavaro, Campagnaro con Britos e Fernandez poche volte impiegati; Gargano, Inler e Dzemaili a centrocampo, Dossena, Zuniga e Maggio sugli esterni, Hamsik, Lavezzi, Cavani e Pandev in avanti: in totale 15 calciatori, di cui 13 veramente alternati. Pochini. Spremuti. Giustamente stanchi. Ma pieni di voglia. Orgogliosi. Affamati. E a loro che il Napoli si affida per questo rush finale: 1 aprile, scherzetto alla Signora, 20 maggio, occasione di mettere di nuovo in bacheca un trofeo. Noi ci crediamo. E siamo con te.
Vi aspetto su Radio Crc Targato Italia tutti i pomeriggi dalle 17 alle 19, con “Sorrisi e Palloni”. E dalle 18 scendono in campo i tifosi, che possono prenotare un intervento telefonico chiamando allo 081-5711969, inviando un sms al 338-2222777 oppure scrivendo sulla pagina facebook “Bruno Gaipa”.
E da questa settimana il MERCOLEDI’ potrete anche seguirci su CAPRI EVENT (canale 271 del digitale) in radiovisione

Un saluto azzurro a chi nel cuore ha il Napoli e nella mente Idee Partenopee
 
Bruno Gaipa – Radio CRC

SHARE
Previous articleInter: clamorosa decisione di Moratti…
Next articleTacconi (ex calciatore): “Per il Napoli sarà una gara molto dura allo Juventus Stadium”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

1 COMMENT

  1. + di un articolo mi sembra uno spot pubblicitario!! Quindi il Napoli ha 15 giocatori in rosa contro i 33 di milan juve inter roma lazio ???? Forse si è sbagliato qualcosina nel dare via cigarini ,mannini, ruiz,santacroce,santana,rinaudo,mascara, non super campioni ma ottimi sostituiti e la responsabilita’ è forse dei tifosi????

LEAVE A REPLY