Juventus – Napoli: espugnare lo “Juventus Stadium”

8
25

probabili-formazioni-2011Probabili formazioni

 

Il Napoli, domenica sera, tenterà di espugnare il nuovo stadio bianconero che, fino ad oggi in campionato, si è rivelato un autentico fortino ( 9 vittorie e 5 pareggi). Riuscire, cioè, dove altre squadre (Milan, Inter e Udinese ) hanno fallito. A guardare le ultime prestazioni della squadra azzurra e la caterva di gol incassati, sembrerebbe un'impresa ardua ma nel calcio nulla è impossibile e riuscire a sconfiggere una squadra imbattuta finora nelle 29 partite precedenti, sarebbe di per sé un'immensa soddisfazione. Il posticipo serale della 30^ giornata di campionato precederà di 50 giorni la finale di Roma del 20 maggio prossimo ma la posta in palio non è meno importante considerate le aspirazioni di classifica delle due compagini. I bianconeri faranno di tutto per restare nella scia del Milan e i partenopei punteranno ad un risultato positivo per non sciupare un'altra chance fondamentale per il terzo posto e per archiviare definitivamente il mal digerito e rocambolesco pareggio con gli etnei. Fra campionato e Coppa Italia, insomma, il destino azzurro si tinge di bianconero. Per il terzo posto, con la Lazio e con l'Udinese, sarà bagarre fino alla fine e il Napoli, a partire da domenica, dovrà essere pronto per lanciare lo sprint. Allo “Juventus Stadium” si affronteranno la migliore difesa (17 gol subiti) e il secondo miglior attacco (54 gol fatti). La rivalità storica tra le due squadre sarà il valore aggiunto di questa sfida. Per quanto riguarda le formazioni, Maggio dovrebbe farcela e Zuniga dovrebbe essere preferito a Dossena per ricoprire il ruolo di esterno sinistro. Difesa a tre con Campagnaro, Cannavaro ed Aronica. A centrocampo probabile l'impiego della coppia Gargano – Inler e in attacco dovrebbe essere confermato il trio delle meraviglie Hamsik- Lavezzi – Cavani. Conte, con la rosa al gran completo, non ha problemi di formazione e dovrebbe adottare il modulo 3 – 5 – 2 con Barzagli, Bonucci e Chiellini davanti a Buffon, il centrocampo a 5 e la coppia d'attacco che dovrebbe essere formata da Matri e Vucinic.

 

Juventus (3 – 5 – 2 ): Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, De Ceglie, Matri, Vucinic.

 

A disposizione: Storari, Cáceres, Giaccherini, Pepe, Quagliarella, Del Piero, Borriello.

 

Allenatore: Conte.

 

Indisponibili: nessuno.

 

Squalificati: nessuno.

 

Diffidati: Barzagli, Giaccherini, Matri.

 

Napoli (3 – 4 – 2 -1): De Sanctis, Campagnaro, Cannavaro, Aronica, Maggio, Gargano, Inler, Zúniga, Hamšík, Lavezzi, Cavani.

 

A disposizione: Rosati, Britos, Fernández, Dossena, Dzemaili, Pandev, Vargas.

 

Allenatore: Mazzarri.

 

Indisponibili: Donadel.

 

Squalificati: nessuno.

 

Diffidati: Inler, Zuniga, Gargano, Britos, Aronica, Cavani.

 

Arbitro: Orsato – sezione arbitrale di Schio.

 

Antonio Catapano Napolisoccer.NET

8 Commenti

  1. Difficilissimo sacrificare un Pandev in questo stato di forma a livello dei grandi campioni….capisco che una squadra debba avere degli equilibri ma oggi avrei sacrificato zuniga (che non e’ a suo agio sulla sinistra) avrei defilato gargano sulla fascia sinistra e arretrato Hamsik per fare spazio a Pandev a supporto di cavani e lavezzi…ma ci vuole troppo coraggio per mazzarri a fare cio’ e di coraggio mazzarri non ne ha da vendere.

  2. La migliore formazione possibile, che piaccia o no, è questa. Ci sono degli equilibri da rispettare e consolidati. Casomai si può discutere dell’organico.

  3. Purtroppo il Napoli non ha in organico grandissimi difensori e soprattutto non sono molto rapidi e bravi nel gioco aereo.Comunque Campagnaro,Cannavaro e Aronica sono i più affidabili.

LASCIA UN COMMENTO