La bastonata di Alberto Cuomo “la vergogna di pochi, a risentirne e’ tutto il Sud…poveri voi!”

9
81

Ahimè devo fare più di un passo indietro, tornare alla scorsa settimana, a quella della nostra eliminazione dalla Champions. Lo farò con rabbia e oculatezza. Tutti al “gate 39” di Salerno. La vergogna è lì signori. Filmati che testimoniano tutto, filmati coraggiosamente esposti nella vetrina più cliccata del web, filmati che segnano la disperazione di quella gente, filmati dove gente nata nella nostra stessa regione, gente del sud, italiani, esultano, saltano e incoraggiano il Chelsea di Di Matteo. La chiamo disperazione, non a caso. “Noi non siamo napoletani” urlano. Cantano a squarciagola, vogliono farsi sentire, vogliono sfogare la loro repressione in quella bettola. Guardavo quelle scene e, impietrito, pensavo le cose peggiori. Poi mi sono tranquillizzato al pensiero di avere a che fare non con ignoranti o stupidi, ma con disperati. E allora che cantino, che urlino di non essere napoletani! Io invece ammisi di esserlo, anche a bassa voce, tra migliaia di tifosi della squadra opposta, tra decine di colleghi che urlavano il loro disprezzo verso i miei colori, infangando le mie origini. All’Arechi mi è successo questo tempo fa. Inviato per un servizio mentre gli azzurri erano di scena al “Massimino” di Catania ho assistito ad una delle scene che resteranno per sempre impresse nella mia mente. Al gol di Maxi Lopez uno stadio in festa. Si ripresentò la stessa scena che possiamo ammirare al “Gate 39”. “Noi non siamo napoletani!!!”. “Napoli m***a, Napoli m***a!!!”. E così fino alla fine di quella partita di Lega Pro. La rabbia non era solo per quella curva, era soprattutto per i miei stessi colleghi di appartenenza calcistica granata, con al seguito figli e nipoti, tutti aizzati come barbari sulle note di quei canti. Non ho mai vissuto di pregiudizi, colpiscimi prima di scaturire in me odio e rabbia. Così successe. Ma sono misericordioso e giunsi ad una conclusione allora come adesso, perché le immagini viste in quel pub non mi stupiscono: il potere crea nemici, più diventi grande e più vogliono colpirti.
A noi lo Stamford Bridge, a voi il Tomei di Sora (con tutto il rispetto per Sora)
Alberto Cuomo



9 Commenti

  1. Tifosi frustrati…ma ci pensate a loro quanto brucia che combattiamo alla pari in Champions League, che abbiamo CAMPIONI, che la nostra squadra gioca benissimo e ci fa godere e loro non hanno nemmeno una squadra di calcio, anzi ce l’hanno ma in serie D che soffre con il Progetto S. Elia, l’Arzachena e l’Anziolavinio!!….ahahah….
    Non hanno capito che il derby e la rivalità non esistono perchè il Napoli per storia, tifosi e passione non è confrontabile con la squadretta di Salerno…

  2. Non x aizzare la gente, ma la stessa cosa succede sempre quando vado all’olimpico mischiato a colori diversi dal mio Azzurro x vedere il mio Napoli contro le romane. C’è gente del sud che inneggia con cori poco simpatici contro i Napoletani….ormai è una prassi e non è soltanto disperazione, ma odio, rancore, ignoranza, invidia perche’ il Napoli è li’ nei quartieri alti a lottare contro i “grandi” contro i “potenti” mentre loro sono in giro x i paesi a lottare x non retrocedere !!!!

  3. Caro Cuomo,
    Io sono NAPOLETANO e ho tanti amici salernitani perchè ho lavorato a Salerno tanti anni. Io ho provato ribrezzo per quelle immagini…mi sono arrabbiato perchè si esultava per una squadra inglese!! Se fosse stato il campionato italiano non ci avrei fatto caso ci poteva stare…anche noi Napoletani abbiamo fatto delle cose non proprio signorili nei confronti dei tifosi granata (ricordati dello striscione “Salernitani coglioni…4 morti nei vagoni”) sbagliando enormemente…sia perchè per me il tifo è incitamento alla propria squadra non odio verso le altre ma anche perchè noi con loro non abbiamo nulla a che spartire, non ci può essere rivalità tra due tifoserie che non si sono mai incontrate storicamente se non in casi sporadici! E allora mi è passato tutto mi sono calmato pensando al fatto che noi in 80 di serie A e B abbiamo partecipato a 66 campionati di A e a 12 di B (gli altri 2 anni restanti eravamo in C ma con un altro nome) loro 2 campionati di A e 25 di B…ma di che stiamo a parlà? Lasciamoli ai loro cori pro-Chelsea e alla loro invidia. Cordialmente

  4. e solo gente ignorante, e’ la frustrazione di gente che non ha mai vissuto momenti di calcio come li viviamo noi NAPOLETANI.ringrazio dio che mi ha fatto nascere NAPOLETANO:per quanto riguardi certi “tifosi” loro sono abituati a vedere la loro squadra attacati alla rete di ricinsione.

  5. poveri piccoli salernitani, diversi da noi nell’accento e nella cultura!
    tanto vicini geograficamente a NAPOLI ma anche tanto lontani.
    non se li caca nessuno in italia.. un po’ come dire che: mo pur e pullece tenen a toss!!
    hanno sempre avuto il complesso d’inferiorita’ e quei canti non sono altro che il loro squallido modo di esternarlo.
    poveri salernitani che per esultare contro il NAPOLI si sono ridotti a coalizzarsi con gl’inglesi.. perche’ sanno che in uno scontro diretto prenderebbero 15 gol in scioltezza.. per noi sarebbe un allenamento estivo.. 😀

  6. Io non spenderei ulteriori parole per questi soggetti.
    La verità è che loro, poveri loro, hanno espresso in questo modo un risentimento di frustrazione ed invidia nutriti verso i tifosi del napoli.
    Questo accade perché non sono alla nostra altezza. Tutto qui.
    Orgoglioso di essere napoletano, fino alla morte.
    Forza Napoli.

  7. È vero! Si rimane male,però non capisco perchè prendersela. In fondo hanno dimostrato che non si sentono ITALIANI ( neamche mentalmente). Perchè ricordate cari salerninglesi (pochi per fortuna) che l’Italia va da Aosta fino alla Sicilia,passando anche per Napoli-Salerno come sanno ( per fortuna) i veri Salernitani ( e ce ne sono tanti) E poi Salernitani fa rima con Napoletani e non con inglesi….ani.
    Ma guarda un pò la frrustazione cosa gli fa fare a questi.
    Coraggio. Stasera se volete potete tifare per il Siena.. in fin dei conti avete la (S..xxxx.. ) in comune
    Stateve male!

  8. il calcio è questo , non mi sorprendo.
    il NAPOLI è temuto e quindi se noi siamo a londra e i salernitani sono a pontecagnano in amichevole non è colpa nostra.
    auguro ai tifosi della salernitana di avere la stessa fortuna nostra che siamo andati a MONACO, LONDRA, MANCHESTER, BARCELLONA, ECT ECT. ……certo tra 50 anni …..ma ve lo auguro.
    VOI NON SIETE NAPOLETANI—–NOI SI…..E NE SIAMO ORGOGLIOSI.
    FORZA NAPOLI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here