Rossitto (ex Napoli): “Udinese-Napoli non sarà una partita decisiva per il terzo posto”

0
19

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Fabio Rossitto, ex calciatore allenatore che in un'intervista ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sintetizzate da NapoliSoccer.NET: “Non credo che Udinese-Napoli sia la partita decisiva per il terzo posto perchè mancano tante gare, ma certamente il vincitore avrà una corsia preferenziale per il raggiungimento dell’obiettivo. Napoli e Udinese sono due squadre stanche, l’Udinese ha qualche infortunio mentre il Napoli sta bene fisicamente. Credo che quella di domenica sarà una partita molto interessante e decisa dagli episodi. I giocatori dell’Udinese che sono partiti per la Coppa d’Africa sono tornati non nella stessa condizione di prima. La partita di domenica però diventa fondamentale perché andare in Champions ti permette di calcare palcoscenici importanti. Per il Napoli è quasi un obbligo tornare in Champions. L’Udinese farà fare a partita agli azzurri per poi colpire in contropiede. Di Natale è il Maradona di Udine, la squadra è stata costruita su di lui. È raro trovare un attaccante dal talento di Di Natale ed è normale che l’Udinese sfrutti la mole di gioco per arrivare a lui. Se non segna lui, diventa tutto più difficile. Inler all’inizio della sua avventura in azzurro ha subito la pressione che si vive nella piazza di Napoli e che ad Udine manca ma pian piano sta venendo fuori la classe dello svizzero. Inler è uno dei calciatori più forti che si vedono a centrocampo in serie A perché riesce a dare quantità e qualità e lo si è visto anche a Londra. Asamoah invece è un giocatore più di gamba e di inserimento, credo che Inler e Asamoah formerebbero la coppia perfetta. Sono diversi come giocatori, ma insieme sono perfetti”.

 

Redazione NapoliSoccer.NET – (foto tratta da internet)

LASCIA UN COMMENTO