Reja: “Non ho seconde linee. Gara chiusa dopo 20 minuti”

1
28

Il tecnico del Napoli Edy Reja, al termine della gara di Coppa Italia che gli azzurri hanno vinto per 3-1 sulla Salernitana, ha dichiarato: “Non sono seconde linee – riferendosi a chi ha trovato spazio questa sera nella squadra mandata in campo – ho sempre detto che sono dei titolari, poi ci sono delle priorità ma loro sanno che possono benissimo trovare spazio anche nell’arco del campionato. Se diamo un’occhiata alla rosa che abbiamo sono tutti giocatori che hanno giocato in A ed hanno esperienza. Non so se siamo competitivi come le grandi squadre però abbiamo giocatori di alto livello che se la possono giocare. Oggi siamo partiti e dopo 20 minuti abbiamo chiuso la gara”.
Sul secondo posto in classifica in campionato Reja commenta: “Adesso siamo bene in questa posizione di classifica, auguriamoci di poter continuare così, lavorando di settimana in settimana, cercando anche di migliorare qualche aspetto negativo”.
Ai quarti di finale il Napoli incontrerà la vincente di Juventus-Catania che si giocherà il 14 gennaio 2009: “Non è detto che vinca la Juventus, il Catania sta facendo molto bene, quindi se la giocheranno con una Juventus che è comunque anche impegnata in Champions. Una o l’altra non ho preferenze, l’importante è che noi arriveremo a questa gara con la determinazione giusta per poter passare il turno”. Sull’avversario di questa sera il tecnico ha dichiarato: “La Salernitana si è chiusa molto bene con 5 difensori e noi abbiamo dovuto pazientare un pò. Tra l’altro avevano anche messo un giocatore su Gargano. Poi abbiamo sbloccato il risultato ed abbiamo giocato con più scioltezza”. Ora si pensa alla prossima partita di campionato con l’Atalanta: “A Bergamo lo scorso anno è stata un partita molto strana. Non abbiamo mai giocato con un’intensità così bassa come in quella gara. L’Atalanta ha ottimi giocatori e per noi sarà una partita difficile. I miei lo sanno già”.
Redazione NapoliSoccer.NET
 

1 COMMENT

  1. Ormai gli apprezzamenti si sprecano…..
    Il Napoli è una conclamata potenzialità imperniata in una stupefacente realtà.
    Credo che difficilmente lascerà l’alta classifica. L’inizio del campionato ha visto cadere sotto i suoi colpi quasi tutte le “GRANDI” .
    BENE COSI’

LEAVE A REPLY