Marchetti (giorn.): “Il Chelsea di stasera sarà diverso da quello asfaltato al San Paolo”

0
13

In occasione della gara di stasera tra Chelsea e Napoli, la giornalista di Gazzetta.it, Simona Marchetti, è intervenuta ai microfoni di direttanews.it rilasciando le seguenti dichiarazioni sintetizzate da Napolisoccer.NET: "Da una parte c'è il Napoli con il suo sogno di "fare la storia", dall'altra il Chelsea che da quella stessa storia tenta "di non uscirne", in una stagione dove niente è andato come doveva in casa Blues, a cominciare dal disastroso esperimento AVB. Ma il Chelsea di mercoledì sera sarà molto diverso da quello asfaltato al San Paolo dal Napoli, a cominciare proprio dall'uomo che siederà in panchina, visto che il portoghese è stato rispedito in patria e al suo posto c'è Roberto Di Matteo, che da quando è passato da vice ad allenatore in carica ha già collezionato due successi e dimostrato di saper gestire le ingombranti stelle di Stamford Bridge (in previsione della sfida di Champions League ha avuto una serie di incontri individuali coi senatori). Insomma, per il Napoli rischia di non essere per niente facile e la partita del Milan all'Emirates contro l'Arsenal dovrebbe servire da monito in tal senso, ma con un Lavezzi così ispirato come quello delle ultime giornate, non è davvero utopia pensare di passare il turno. Per contro, il Chelsea si affida a Drogba (dovrebbe fare coppia con Sturridge, mentre Torres sarebbe la mossa della disperazione) ma tutta la vecchia guardia è chiamata alla reazione per dimostrare che il Chelsea visto all'andata era troppo brutto per essere vero".

Redazione Napolisoccer.NET (Fonte: direttanews.it)

SHARE
Previous articleNapoli-Siena: venduti già 50mila biglietti
Next articleLa UEFA vieta il maxi schermo a Napoli
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

LEAVE A REPLY