Lazio-Napoli solo per gli abbonati e per i residenti all’estero

4
21

Lazio-Napoli sarà una gara out per i tifosi azzurri in quanto sarà visibile dal vivo solo agli abbonati della Lazio.
Il prefetto di Roma, ritenendo pericolosa la partita, ha deciso di inibire la vendita dei tagliandi e quindi allo stadio Olimpico saba­to entreranno solo gli abbonati. Il prefetto della Capitale, quindi, ha ritenuto insufficienti le restrizioni già fissate dal CASMS ( Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni spor­tive) ed ha imposto l’ulteriore giro di vite che, ancora una volta, danneggia i veri tifosi, siano essi laziali o napoletani, a dimostrazione che nonostante il bel parlare in Italia il mantenimento dell’ordine pubblico è solo una chimera e pertanto gli organi competenti, piuttosto che affrontare e risolvere il problema, lo nascondono "sotto al tappeto".
La Prefettura, infatti, ha optato per questa scelta per evitare che i napoletani residneti nel Lazio (sud pontino in primis) potessero comunque acquistare i tagliandi per la partita ed arrivare comunque in tanti (almeno 2-3mila) nonostante la restrizione di vendita ai soli residenti nel Lazio.
Però i residenti all’estero potranno acquistare il biglietto della gara. Pertanto, per un assurdo tutto italiano, porte aperte agli emigranti partenopei che approfittando del lungo week-end pasquale e del loro ritorno a Napoli, potranno anche recarsi liberamente all’Olimpico anticipando la pasquetta al sabato con il beneplacito della prefettura.
Signor prefetto… qualcosa le è sfuggito: c’è una falla nel piano di sicurezza ed ordine pubblico!

Redazione Napolisoccer.NET

 

SHARE
Previous articlePaolo è diventato cigno
Next articleRinaudo: “Vogliamo vincere e conquistare qualcosa d’importante”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

4 COMMENTS

  1. chiudete gli stadi fate prima….è scandaloso il napoli ogni domenica al san paolo ha la media di 50 miola spettatori non e mai successo nulla allo stadio ma puntualmente ci viene vietato di seguire la trasferta,
    mentre poi le altre società fanno di tuitto ma nessuno se ne accorge.

    chi vieta in questo modo è il primo che non ama il calcio. è assurdo al posto di combattere i violenti penalizzano i veri tifosi.

    domenica a zebina è stato trattato male dai propri tifosi , e invece ad udine potranno andare regolarmente, i laziali idem con seedorf ma nulla…..ma finiamola co queste barzellette e parlate chiaro e dite a chiare lettere che vi diamo fastidio., bari roma non è a rischio mentre bari napoli si ….perchè??????????????????” forza grande napoli

  2. Notizia di poco fa:
    Concessa dal prefetto di Roma l’autorizzazione alla vendida di biglietti, ma funziona che ogni abbonato della Lazio può acquistarne 2 per persone residenti nella regione Lazio.
    Sinceramente se sembrava un’ingiustizia per noi tifosi napoletani il divieto della vendita dei biblietti, questa mi sembra proprio una presa per ……, perchè i biglietti andranno solo e certamente in possesso di tifosi laziali.
    Che dire??? uno schifo….poi non ce l’hanno con noi….io ho dubbi!!!

    Sono indignato amici per questo FORZA NAPOLI tutta la vita

  3. A questo punto,se fossi in De Laurentis,in accordo con il Comune di Napoli,vieterei a priori l’accesso al San Paolo di tutte le tifoserie italiane e così nulla per nessuno e nessuno più ci prenderebbe per il c..lo,non possiamo andare noi? non potete venire voi,e basta coi discorsi buonisti del tipo che dobbiamo essere migliori degli altri,visto il trattamento che da due anni ci stanno riservando,ma purtroppo è un’utopia che non si realizzerà,ma quanta rabbia in questa ingiustizia,e di questo razzismo nessuno dei molti benpensanti del nostro paese ne parla…che schifo l’italia,altro che Napoli….fiero di essere napoletano tutta la vita.

LEAVE A REPLY