Udinese – Napoli: ripartire dal campionato

4
36

probabili-formazioni-2011Probabili formazioni

 

Le lacrime napoletane, versate allo Stamford Bridge per quello che sarebbe potuto essere e non è stato, devono essere subito dimenticate così come i sogni di Champions. Gli azzurri devono ripartire da quello che di buono c'è ancora da fare. Il terzo posto e la finale di Coppa Italia sono traguardi ampiamente alla portata del Napoli, ma per i quali bisogna sudare e porre la massima attenzione. Allo stadio “Friuli” si affronteranno due delle tre squadre italiane che da martedì a giovedì scorso in rapida successione sono state eliminate dalle competizioni europee, non senza un enorme dispendio di energie psico – fisiche. Quindi i due allenatori saranno chiamati a lavorare molto per tenere alto, per quanto possibile, il morale dei propri giocatori piuttosto che su questioni tecnico – tattiche. Mazzarri, che dovrà rinunciare a Maggio uscito malconcio dallo Stanford Bridge, potrebbe attuare un ampio turn over. Al centro della difesa potrebbe essere schierato Aronica con Britos a sinistra e Fernandez a destra. A centrocampo possibile utilizzo di Dzemaili e Inler con Zuniga a destra e Dossena a sinistra. Hamsik, Cavani e Pandev potrebbero formare l'attacco. Lavezzi, quindi, potrebbe partire dalla panchina. Guidolin che dovrà rinunciare agli infortunati Benatia, Basta, Badu e Isla, potrebbe preferire Pasquale ad Armero per la fascia sinistra e Fabbrini a Floro Flores come partner di Di Natale.

 

Udinese (3-5-2): Handanovic, Ekstrand, Danilo, Domizzi, Ferronetti, Fernandes, Pinzi, Asamoah, Pasquale, Fabbrini, Di Natale.

 

A disposizione: Padelli, Neuton, Armero, Abdi, Pazienza, Barreto, Floro Flores.

 

Allenatore: Guidolin.

 

Indisponibili: Benatia, Basta, Badu, Isla.

 

Squalificati: nessuno.

 

Diffidati: Isla, Domizzi, Benatia, Asamoah, Fernandes, Pazienza, Ekstrand.

 

Napoli (3 – 4 – 2 -1): De Sanctis, Fernandez, Aronica, Britos, Zuniga, Dzemaili, Inler, Dossena, Hamsik, Pandev, Cavani.

 

A disposizione: Rosati, Campagnaro, Cannavaro, Gargano, Ammendola, Lavezzi, Vargas.

 

Allenatore: Mazzarri.

 

Indisponibili: Donadel, Maggio.

 

Squalificati: nessuno.

 

Diffidati: Inler, Zuniga, Gargano, Britos, Aronica.

 

Arbitro: Rocchi – sezione arbitrale di Firenze.

 

Antonio Catapano Napolisoccer.NET

4 Commenti

  1. Dopo Lavezzi e Cavani perfino Gargano si lamenta del troppo affetto dei tifosi che non gli consentono, a suo dire, di vivere un vita normale! Sono sconcertato ma come è possibile lamentarsi della popolarità raggiunta, preferivano vivere nell’anonimato? Sono stanco di sentire queste assurdità che invece dovrebbero farli felici, invito i tifosi tutti ad essere più distaccati da loro vediamo se gli andrà bene vedersi ignorati quando girano per le strade della città.

  2. Seby. Sono solo d’accordo con te quando chiedi ai tifosi di esser piu distaccati. Sicuramente la popolarita li fa felici ma l’impossibilita di entrare in un bar e prendere un caffe, in un negozio per fare un acquisto o una semplice passeggiata con la famiglia e’ una vera rottura da non sottovalutare. Il grande affetto che si ha verso una persona non ti da il diritto di modificare la loro vita privata, invece cio sta succedendo con i nostri giocatori. Il calciatore a Napoli vive un po come il dirigente di azienda che riceve telefonate ogni 5 minuti, da una parte fa piacere sapere quanto sei importante, dall’altra parte rispondere al telefono ogni 5 minuti rende la vita impossibile. Il motivo perche si vedono sempre attori di Hollywood nelle riviste con cappelli, occhiali scuri e chi piu ne ha piu ne mette e’ perche anche loro soffrono lo stesso problema con i paperazzi. Lasciamoli stare e forza Napoli!!!!!!!

  3. ….quando la stupidità ( generalizzo) . dei tifosi non capiscono , che al 99% un tifoso vuole avere a che fare con il calciatore , non riesce a capire che gli sta letteralmente FRANTUMANDO i @@……. o le palle se preferiamo,., chiediamoci perchè tanto osannare un calciatore e non un idraulico , falegname ..ecc ecc ., faccio per dire , il motivo è inconscio da parte dei tifosi , è un invidia naturale che esiste , è un voler mettere alla prova il calciatore , e un pò come dire , io sono tifoso è tu mi devi rendere conto , perchè tu sei ricco famoso , io no.!! chiedendo cosi un autografo , una foto ecc ecc …… , ma incosciamente tutti i tifosi , sanno che i calciatori sono sempre infastiditi ……!!! e un tira e molla che durerà finchè c’è vita.

LASCIA UN COMMENTO