Numeri & curiosità di Chelsea-Napoli

1
31

numeriecuriosita

 

"Siamo gasati, eccitati e fiduciosi, ma non dovremo prendere la partita sotto gamba". Poche ma significative parole quelle del presidente De Laurentiis, in merito alla partita di ritorno degli ottavi di finale di Champions League tra Chelsea e Napoli, in programma domani sera alle ore 20:45 allo stadio Stamford Bridge di Londra.
Nella partita di andata, disputata il 21 febbraio allo stadio San Paolo, il Napoli si impose con il risultato di 3-1. Furono prima i "blues" ad andare in vantaggio al 27° con Juan Mata, ma il gol subito non demoralizzò gli azzurri, che reagirono andando prima in gol al 39° con Lavezzi e successivamente, allo scadere del primo tempo, con Cavani. Nella ripresa i partenopei continuarono ad attaccare e al 65°, ancora con Lavezzi, trovarono il terzo gol.
Nelle fase a gironi, gli azzurri in trasferta hanno ottenuto una vittoria (Villareall 0-2 Napoli), un pareggio (Manchester City 1-1 Napoli) e una sconfitta (Bayern Monaco 3-2 Napoli). Il Chelsea invece, nelle tre partite disputate in casa, ha collezionato tre vittorie su tre partite (Chelsea 2-0 Leverkusen; Chelsea 5-0 Genk; Chelsea 3-0 Valencia).
Con la partita di domani sera salgono a 99 le partite disputate dagli azzurri nelle 20 competizioni europee a cui hanno partecipato. Quella con il Chelsea sarà la terza trasferta oltremanica per il Napoli. La prima trasferta in Inghilterra risale al 4 novembre 2010 nella partita contro il Liverpool valevole per la fase a gironi della Uefa Europa League. In quella occasione, il Napoli venne sconfitto 3-1 ( 28° Lavezzi (N) 75°, 88° e 89° Gerrard (L)). La seconda trasferta risale invece al 14 settembre scorso, contro il Manchester City nella prima giornata del girone A dell'attuale torneo di Champions League. La partita si concluse con il risultato di 1-1 ( 68° Cavani (N), 73° Kolarov (M)).
Anche a Londra, così come accadde nel match di andata, sulla panchina degli azzurri ci sarà Nicolò Frustalupi, il vice di Mazzarri, che dovrà scontare la seconda giornata di squalifica rimediata nella partita con il Villareall. Sulla panchina del Chelsea invece, non ci sarà il tecnico Andrè Villas Boas, esonerato dopo la sconfitta 1-0, subita il 3 marzo scorso sul campo del West Bromwich Albion. La squadra londinese è stata affidata a Roberto Di Matteo, ex calciatore dei "blues" e ex centrocampista della nazionale Italiana. Prima di Roberto Di Matteo altri tecnci italiani si sono seduti sulla panchina del Chelsea: Gianluca Vialli, con il doppio incarico di allenatore-giocatore; Claudio Ranieri, che sostituì proprio Gianluca Vialli e infine Carlo Ancellotti, l'unico italiano sulla panchina del Chelsea ad aver vinto il campionato inglese nella stagione 2009/2010. L'italiano più amato dai supportes del Chelsea rimane però Gianfranco Zola, ex calciatore del Napoli e ex del Chelsea, dal 1996 al 2003, con 229 presenze e 59 gol. Grazie proprio a questi numeri, il 19 dicembre 2007, da un sondaggio promosso dalla Professional Footballers' Assosciation, Zola venne nominato il miglior calciatore che abbia mai vestito la maglia dei Blues.
Domani sera saranno circa 2700 i tifosi che sosterranno la squadra azzurra. Numerosi anche i messaggi di incitamento fatti pervenire dai supporters azzurri sparsi in ogni parte del mondo, tra cui anche quello dell’indimenticabile Diego Armando Maradona: “Auguro al Napoli e ai miei vecchi tifosi di vincere la Champions: è possibile!ˮ.

Raffaele Campaniello – NapoliSoccer.NET

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO