Tutti i numeri della sedicesima

0
34

È la partita di Cagliari ad aprire la sedicesima giornata. Al Sant’Elia il Napoli tenterà di proseguire la serie positiva che dura da otto gare, dall’arrivo di Mazzarri, infatti nell’ultima sconfitta (con la Roma) sedeva in Panchina Donadoni. Il Cagliari, in casa, ha totalizzato dodici dei suoi ventidue punti battendo nell’ordine Genoa, Atalanta, Sampdoria e Juventus, segnando tredici goal e subendone nove. Il Napoli, nelle prime quattro trasferte, nel periodo Donadoni, ha incassato undici reti, segnandone solo quattro, con quattro sconfitte secche; dall’arrivo di Mazzarri, gli azzurri in trasferta non hanno mai perso, totalizzando otto punti (due vittorie e due pari) e subendo tre goal ma segnandone cinque. Napoli è nono in classifica con ventitre punti, Cagliari dappresso con ventidue.

Il secondo anticipo vede i bianconeri torinesi ospiti del Bari. La Juventus, vincitrice sull’Inter nella zuffa del Delle Alpi, occupa il terzo posto in graduatoria con trenta punti, il Bari, reduce dalla sconfitta al San Paolo, occupa l’undicesima posizione insieme al Chievo a ventuno punti. La squadra di Ventura, in casa, ha subito solo tre goal ed una sola sconfitta, dal Cagliari, la Juventus in trasferta ha realizzato tredici reti subendone nove totalizzando tredici punti.

Il turno domenicale sarà aperto da AtalantaInter, derby regionale, con i bergamaschi che nelle ultime sei partite hanno guadagnato solo tre punti (con il Siena) e sono diciassettesimi con dodici punti, tre più della coppia di coda Catania e Siena. L’Inter, reduce dalla sconfitta in trasferta di Torino, cercherà di riprendere la trionfale cavalcata verso lo scudetto.

Il Catania ospita il Livorno in uno scontro diretto per la salvezza. Gli etnei che hanno esonerato Atzori in settimana, hanno nove punti in classifica di cui sei guadagnati in casa contro i quattro su dodici guadagnati in trasferta dai toscani. Il Livorno è la squadra meno prolifica del campionato con soli sei goal segnati di cui due soli fuori casa.

Il Chievo, undicesimo in classifica con ventuno punti, aspetta la Fiorentina, quinta a ventiquattro, in una gara che si prospetta aperta. I clivensi sono squadra corsara ed in casa hanno totalizzato solo otto punti, quanti ne ha racimolati la Fiorentina in trasferta.

LazioGenoa, secondo molti potrebbe essere l’ultima panchina di Bellardini. Invero lo si dice da un mese e passa, ma il tecnico dei biancazzurri è sempre là, alla guida di una squadra che è ad un solo punto dalla zona retrocessione e che in casa ha guadagnato solo sei punti, quanto il Siena ed  appena uno più dell’Atalanta. Il Genoa, sette punti in trasferta su ventiquattro, occupa la quinta posizione con Fiorentina, Roma e Sampdoria.

A San Siro, con il Milan, è di scena il Palermo. I rossoneri sono al momento, la seconda forza del campionato con trentuno punti consolidati da cinque vittorie consecutive nelle ultime cinque gare di campionato in cui hanno messo a segno tredici reti subendone solo quattro. Il Palermo che  domenica scorsa è tornato alla vittoria dopo un ciclo di risultati negativi costati il posto a Zenga, ha totalizzato solo quattro punti in trasferta (vittoria a Livorno e pari con la Lazio).

Altro derby regionale è quello che vede di fronte la rivelazione Parma ed il Bologna. Il Parma è quarto in classifica, dietro Inter, Milan e Juventus, con venticinque punti di cui sedici in casa, dove in sette partite casalinghe ha subito solo quattro goal. Le due squadre hanno avuto, però, un andamento simile nelle ultime cinque gare, in cui il Parma ha messo insieme otto punti ed il Bologna sette. Bologna in ripresa, visto che nelle prime dieci partite della stagione aveva accumulato solo nove punti.

L’ultima, in ordine alfabetico, delle partite del pomeriggio di domenica, è SienaUdinese.

I friulani sono in calo e nelle ultime cinque partite hanno accumulato un misero bottino di quattro punti, quanti il Siena, reduce però dalla vittoria con il Catania. L’Udinese ed il Catania sono le uniche squadre a non aver ancora mai vinto in trasferta dove i friulani hanno al loro attivo solo due pareggi.

Il posticipo della domenica è SampdoriaRoma. Se dovessimo tener conto solo delle ultime cinque gare, non ci sarebbe partita, la Sampdoria ha, nelle ultime cinque uscite, accumulato quattro punti,  quanti ne hanno totalizzati Udinese e Siena, mentre la Roma ne ha messi insieme tredici con quattro vittorie ed un pari, ma la classifica vede le squadre appaiate a ventiquattro punti, e la ragione dice che si tratta di una gara in cui tutto può succedere.

Il tabellino completo:

Atalanta – Inter     

Bari – Juventus      

Cagliari – Napoli      

Catania – Livorno      

Chievo – Fiorentina      

Lazio – Genoa      

Milan – Palermo      

Parma – Bologna      

Sampdoria – Roma      

Siena – Udinese.

LASCIA UN COMMENTO