Game Over – Iacobelli: “Complimenti a Mazzarri per la squadra compatta e fisicamente perfetta”

6
83

gameover

Appuntamento con "GAME OVER", la rubrica settimanale di approfondimento e di analisi sull'ultima partita del Napoli, curata da mister Agostino Iacobelli per Napolisoccer.NET. 
 
Bella vittoria del Napoli in versione valanga contro il Cagliari. Azzurri che hanno interpretato alla grande la partita, lasciando gestire al Cagliari la manovra per poi colpirlo in contropiede. In fase offensiva una gara strepitosa, con un Lavezzi ancora una volta in versione super, Hamsik perfetto incursore e un Gargano immenso. Vorrei soffermarmi soprattutto sulla prova di quest'ultimo. Bistrattato lo scorso anno, è tornato ad essere una pedina fondamentale nello scacchiere di mister Mazzarri. Quando sui giornali l'estate scorsa lessi che il giocatore era vicino al Palermo, ho un po' storto il naso, perché personalmente ho sempre creduto nelle qualità del ragazzo.

Se offensivamente i partenopei sono stati grandi, diverso è il discorso per la fase di non possesso. Prendere tre gol in una partita denota sempre qualche problema, se poi li prendi tutti e tre nello stesso modo vuol dire che veramente c'è qualche situazione su cui devi migliorare. E attenzione perché se Larrivey è un buon giocatore Drogba e Torres sono un'altra cosa.

Un plauso dobbiamo farlo anche al mister. Ho apprezzato molto le sue scelte tattiche in qiesta partita. Squadra compatta e fisicamente perfetta, ottimo anche il turn over (finalmenmte!). Spesso l'allenatore nelle partite passate aveva attuato cambi troppo drastici, questa volta no. Ad esempio i tre difensori in campo erano i titolarissimi, non come in altre situazioni in cui ci si era ritrovati con un terzetto del tutto inedito. Bene l'aver fatto riposare Cavani e Maggio. Bravo mister Mazzarri; se il Napoli fosse stato sempre questo dall'inizio dell' anno ora non si parlerebbe solo di Milan e Juve per lo scudetto.

E adesso pronti ad un'altra notte da brivido. Non sarà facile giocare a Londra, la partita del Milan ne è la prova. Gli inglesi sono immortali, non mollano mai ed il tre a uno dell'andata non ci deve ingannare. La gara è tutt'altro che chiusa. Ancora una volta dovremo sperare in una gara perfetta dei nostri beniamini, per poter entrare, pensate, nelle migliori otto d'Europa. Là dove non ci sono squadre come Arsenal, Manchester United, Manchester City ed una certa squadra bianconera.
 
Agostino Iacobelli per Napolisoccer.NET

Condividi
Articolo precedenteLa Roma espugna Palermo: Borini porta i giallorossi a -5 dal Napoli
Prossimo articoloVedi Napoli è poi vieni esonerato: stavolta tocca a Ballardini
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


6 Commenti

  1. Grande Mister Iacobelli. Lei è da esempio, è giusto criticare Mazzarri in seguito a scelte non particolarmente felici, ma è anche giusto dargli i dovuti meriti.

  2. Giusto soprattutto il discorso sul turn over. Far riposare 2 3 giocatori ci sta ma stravolgere una squadra no .Ed ora tutti a Londra chi fisicamente chi con la testa ma soprattutto con il CUORE

  3. Concordo pienamente con mister iacobelli e soprattutto con il fatto che “Prendere tre gol in una partita denota sempre qualche problema, se poi li prendi tutti e tre nello stesso modo vuol dire che veramente c’è qualche situazione su cui devi migliorare” perche’ gli “inglesi” hanno nei colpi di testa la loro arma migliore.

  4. Mister gli errori in difesa mi preoccupano, è vero che gli ultimi due sono arrivati a risultato acquisito però credo che per un allenatore sia veramente fastidioso. mercoledi sono sicuro che la concentrazione non mancherà, visto che gli attaccanti londinesi sono di un altro pianeta rispetto a cagliaritano. Dopo i risultati della Lazio e dell’Udinese di ieri possiamo sicuramente puntare al terzo posto. Vedendo la squadra esprimersi con tanto cuore nessun obbiettivo è irraggiungibile.

  5. Quello che più mi ha convinto del Napoli è la forma atletica sottolineata dal pressing fatto dalle punte e dal gioco sempre veloce. La questione Napoli è ancora una volta “mentale”, se questo gruppo ha le motivazioni giuste, lasciatemelo dire, non ce ne per nessuno. Guarda caso lo stesso Guardiola, non erano parole di circostanza, si preoccuperebbe di incontrare il Napoli in una partita secca. Forza Napoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here