Calcio: Francia; Insulti razzisti, giocatore va a chiedere spiegazioni a tifoso

0
57

Abdeslam Ouaddou, difensore della nazionale marocchina e del Valenciennes (massima serie francese), alla fine del primo tempo del match contro il Metz e’ andato sugli spalti dello stadio, visibilmente innervosito, per chiedere spiegazioni ad un tifoso che lo aveva fatto ripetutamente oggetto d’insulti razzisti. Successivamente ha deciso di sporgere denuncia presso un posto di polizia. Agli agenti il 29enne Ouaddou ha spiegato che ”una persona in tribuna mi ha ‘bersagliato’ con insulti razzisti per tutto il primo tempo”. Ha anche precisato di aver informato l’arbitro Damien Ledentu, che a sua volta gli ha chiesto di riferire l’accaduto al quarto uomo. ”Ma in realta’ l’arbitro non ha fatto nulla, nonostante l’avessi avvisato”, ha spiegato il calciatore. ”A meta’ partita – ha specificato Oauddou nella denuncia – sono uscito dal campo di mia volonta’, per chiedere spiegazioni a questa persona”. Secondo Jacky Ancel, responsabile della sicurezza del Metz, ”il giocatore e’ stato fatto oggetto d’insulti di tipo razzista per tutta la partita. Allora e’ andato sugli spalti alla fine del primo tempo. Noi comunque abbiamo fermato lo spettatore che aveva insultato il giocatore e lo abbiamo consegnato alle forze dell’ordine”. Ouaddou si era recato in una tribuna dello stadio Saint-Symphorien subito dopo il fischio dell’arbitro per la fine della prima meta’ di gioco, mentre i suoi compagni rientravano negli spogliatoi. Ricondotto in campo dagli steward, e’ stato ammonito dall’arbitro e poi gli e’ stato chiesto di raggiungere gli altri giocatori del Valenciennes.

Fonte: ANSA



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here