Napoli-Sampdoria: cifre e curiosità

0
24

Il Napoli, reduce da un’immeritata sconfitta ad opera dei diavoli rossoneri, attende il match casalingo di domenica, contro la Sampdoria, valido per l’11a giornata di campionato. Pertanto andiamo ad analizzare le statistiche relative alla partita Napoli-Sampdoria.
Considerando solo le sfide di serie A (a girone unico), si contano 41 incontri. Il bilancio vede i padroni di casa in vantaggio con 16 vittorie, 8 sconfitte e 17 pareggi. Su 89 reti, 51 sono napoletane e 38 genovesi. I rigori assegnati sono 9: 7 per il Napoli e 2 per la Sampdoria.
L’ultima vittoria del Napoli coincide con l’ultima sfida: 3a giornata della scorsa stagione, il Napoli si impose 2 a 0 con reti di Marcelo Zalayeta e Marek Hamsik rispettivamente al 43’ e all’81’. La vittoria ospite manca dalla stagione 1997/98, era la 30a di campionato e il risultato finale fu 0-2 (33’ aut. Crasson, 87’ Laigle). L’ultimo segno x c’è stato la stagione precedente a quella appena menzionata (1996/97), era la 21a giornata e la parità venne stabilita grazie ad una rete per parte (57’ Boghossian (N), 89’ Mihajlovic). La partita con maggior scarto è un 4 a 0 (27’ Todeschini, 50’ Astorri, 35’ e 85’ Bacchetti) della stagione 1950/51. Il record di reti segnate è detenuto da due gare finite con un totale di 5 marcature: 1-4 (40’ Incocciati (N), 41’ e 60’ Vialli, 45’ e 90’ Mancini) e 3-2 (33’ Del Vecchio (N), 50’ Cucchiaroni, 54’ Pesaola (N), 58’ Di Giacomo (N), 85’ Milani) rispettivamente delle stagioni 1990/91 (anno della vittoria dello scudetto per i doriani) e 1958/59.
Nell’analisi delle serie positive, nell’arco degli incontri, si ha una serie di 6 vittorie azzurre tra la stagione 1946/47 e la stagione 1952/53. La Sampdoria non ha perso per ben 9 turni: dopo la sconfitta per 1 a 0 del 1960/61, passarono 9 sfide senza che i liguri perdessero. Nella stagione 1973/74 un altro 1 a 0 mise fine alla serie positiva. Le statistiche ci dicono anche che il Napoli, in tutti gli incontri con la Sampdoria dal 1984 ad oggi, solo due volte è uscito dal campo senza siglare una rete. Questa partita ha sempre regalato poche reti e i numeri lo confermano: 30 volte su 41 non si sono superati i 2 gol a partita.

Confronti diretti tra gli allenatori: su tre sfide tra Walter Mazzarri e Edoardo Reja, il bilancio riporta una vittoria a testa ed un pari.

Gli ex dell’incontro sono ben 5: sulla sponda blucerchiata ne abbiamo due e nello specifico sono l’allenatore Walter Mazzarri che da tecnico ha iniziato come vice di Renzo Ulivieri prima a Bologna e poi a Napoli, nella stagione 1998/99, in serie B. In quel Napoli era presente l’altro ex azzurro, Claudio Bellucci. Quest’ultimo è cresciuto calcisticamente nella Samp, con la quale ha esordito in serie A nel 93/94 ma esplose qualche anno dopo (96/97) al Venezia, in cadetteria. Quell’anno conquistò il titolo di cannoniere del torneo con 20 reti in 33 partite, che gli valse il passaggio al Napoli, in serie A. Ci restò quattro stagioni, condite da una retrocessione ed una promozione. Con la maglia azzurra ha totalizzato 91 presenze e 23 reti; tra i partenopei ci sono Samuele Dalla Bona che ha militato nella Samp l’anno precedente al suo arrivo a Napoli, Matteo Gianello che al suo secondo anno da professionista andò a fare il terzo portiere dei blucerchiati nella stagione 1994/95 per poi tornare al Chievo Verona per fine prestito, ed infine l’atteso ex che dovrà scontare il turno di squalifica, Christian Maggio. L’esterno destro partenopeo ha dimostrato tutto il suo valore proprio nelle ultime due stagioni con la maglia dei genovesi, indossata 71 volte nelle quali ha segnato 12 reti.

Queste le quote della partita:
BWIN: Napoli 1.70 – X 3,20 – Sampdoria 5,00;
UNIBET: Napoli 1,85 – X 3,20 – Sampdoria 4,20.

Massimo Di Vito – Redazione NapoliSoccer.NET

LASCIA UN COMMENTO