De Laurentiis: “Lavezzi maturato. Fifa e Uefa ostacolano crescita calcio”

2
19

delaurentiis1_mar2012

 

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis non le manda mai a dire ed anche oggi, prima dell'ingresso in Lega Calcio ha lanciato i suoi strali e poi parlato della sua creatura: il Napoli. "Lavezzi è straordinario, lui è uno spirito libero con un gran cuore, lo dimostra aiutando chi ne ha bisogno nel suo Paese. Ha un cuore d'oro e come tutti i ragazzi della sua età, compresi i miei stessi figli, è scapigliato ed alcuni suoi slanci possono essere considerati negativi da chi ragione in maniera borghese. Io, che da giovane sono sempre stato un casinaro, lo adoro. Devo però riconoscere che in campo è maturato tanto. Questo però è anche merito di Mazzarri che è un allenatore che sa valorizzarti, lui capisce quali sono le doti dei giocatori e da loro i consigli giusti per sfruttarle al massimo. Mazzarri all'Inter? Ma no, l'Inter serve un allenatore giovane e deve fare come il Barcellona, quando si finisce un ciclo bisogna cominciarne un altro con i giovani. Prossime partite? Penso a quella di domani con il Cagliari, la squadra di Cellino è molto pericolosa. Dopo penserò al Chelsea, quella sarà una partita insidiosa. A noi non manca la fiducia e siamo gasati ma di certo gli inglesi daranno il massimo e noi non dovremo prendere questo impegno sotto gamba anche perchè il gol che ci hanno segnato all'andata varrà doppio. Impegni delle Nazionali? E' il solito discorso, Fifa e Uefa ostacolano il calcio, non si possono organizzare partite amichevoli delle nazionali quando c'è di mezzo una competizione come la Champions che porta soldi, successo e crescita in chi la gioca. L'intero lavoro di una società viene disatteso per partite che non servono a nulla. Gli stage di Prandelli? Prandelli ha i suoi problemi, capisco che voglia sperimentare i giocatori ma il mondo è cambiato. Basta con le Under 21, la Nazionale deve fare venire fuori i talenti del futuro, facessero giocare gli Immobile, gli Insigne, ma non facessero giocare chi ha responsabilità. Bisogna anche ridurre il numero delle partite, ed è compito di Platini imporre che i campionati abbiano meno di 20 squadre. Sono contrario ad iniziare in agosto con gli stadi vuoti perchè i tifosi sono in vacanza mentre trovo giusto giocare durante e feste di Natale".
 
Redazione Napolisoccer.NET

 

 

2 Commenti

  1. se 20 squadre in A sono troppe basta farne salire 2 dalla B e farne retrocedere 3 dalla A e in un paio di anni si risolve il problema non ci vuole mica uno scienziato x fare questo semplice ragionamento

LASCIA UN COMMENTO