Champions League : La Juve sbanca Madrid, doppio Del Piero

0
24

  La Juventus sfata il tabu’ e mette un piede e mezzo negli ottavi di Champions League. Al "Bernabeu", dove non vincevano dal lontano 1962, i bianconeri di Ranieri superano 2-0 il Real Madrid con una doppietta di Alessandro Del Piero e rafforzano il primato nel girone H con 10 punti: ancora uno e la qualificazione e’ matematica. La Juventus si presenta con lo stesso undici che ha battuto la Roma, con la sola eccezione di Mellberg esterno destro di difesa al posto dell’infortunato Grygera, con Camoranesi che lascia ancora a spazio a Marchionni. Schuster recupera Van Nistelrooy e Diarra, Pepe non ce la fa (Heinze spostato al centro con Marcelo sulla sinistra) e nel riscaldamento si ferma Robben, rilevato da Drenthe. La Juve parte senza timori ma la partita la fa il Real. L’azione merengue cresce d’intensita’, gli uomini di Ranieri resistono anche se in fase d’impostazione faticano a oltrepassare la meta’ campo. Ma al 17′ un errore di Guti spiana la strada ai bianconeri e come all’andata ci pensa Del Piero a zittire i tifosi del Real, con un sinistro dal limite sul quale Casillas non puo’ nulla. I madrileni accusano il colpo, in un paio d’occasioni la Juve si fa di nuovo pericolosa ma al 24′ Ramos fa tremare la porta di Manninger sparando alto a pochi passi dalla porta mentre una decina di minuti dopo un destro a giro di Van Nistelrooy finisce di poco sopra la traversa. Nel finale ancora Real (fuori un colpo di testa di Diarra) ma e’ una Juve compatta e pronta a rispondere colpo su colpo quella che va al riposo in vantaggio. La ripresa comincia ancora sotto il segno spagnolo, con un paio d’episodi dubbi in area bianconera, ma gli uomini di Ranieri resistono. Schuster butta allora dentro Higuain per Sneijder ma al 22′ arriva il raddoppio juventino e lo firma ancora Del Piero con una punizione molto simile a quella con cui ha dato il via sabato alla vittoria sulla Roma. Ma la partita e’ tutt’altro che finita perche’ il Real non si arrende e al 25′, su un cross dalla sinistra di Drenthe, Higuain non ci arriva per un soffio. La Juve lotta, soffre e in ripartenza tiene sempre sul chi va la la difesa di casa e nel finale a Schuster non resta che provare il tutto per tutto inserendo anche Saviola e Van der Vaart per Heinze e Van Nistelrooy. Un tiro-cross di Ramos respinto da Manninger e’ pero’ il maggior pericolo che il Real crea con i bianconeri che vanno vicino al tris sempre con Del Piero (uscito tra gli applausi del Bernabeu), che si gira bene in area e sfiora il palo.

fonte:ansa

LASCIA UN COMMENTO