Taglialatela (ex Napoli): “La partita con il Parma è importante. Mazzarri lavora bene”

0
27

taglialatela-pino_0

 

A Radio Crc, nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma, è intervenuto Pino Taglialatela, ex calciatore del Napoli, che ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sintetizzate da Napolisoccer.NET: “Mazzarri come Bianchi. Dico no alle critiche distruttive, il Napoli va esaltato. Le mie lacrime di Parma? Fortunatamente quegli anni e quelle lacrime sono finite. L’epilogo di un momento disastroso lo vivemmo proprio a Parma dove ci riempirono di pallonate. Quella fu un’annata sfortunata dove perdevamo ovunque. Ogni volta che il Napoli va a giocare a Parma mi vengono in mente quei momenti non troppo felici. Questo Napoli però mi ha dato già grandi soddisfazioni per cui domenica mi aspetto una gara importante soprattutto a livello mentale. Spero che i calciatori azzurri abbiano capito che se scendono in campo concentrati non c’è squadra che li possa battere.
Nel calcio è facile criticare soprattutto per chi non è stato in questo ambiente. Quando le cose non girano come dovrebbero girare, è facile criticare. Nel periodo in cui il Napoli non faceva risultati era ovvio che ci fosse un po’ di stanchezza, una flessione era prevedibile giocando ogni tre giorni e solo quelli che vogliono destabilizzare l’ambiente criticano in quel modo. Il Napoli sta dando delle soddisfazioni enormi per cui penso che non gli si possa dire proprio nulla. I calciatori del Napoli sono seri e professionali. Poi, da quando è arrivato Mazzarri, il Napoli è diventata una grande squadra e anche i calciatori che avevano avuto una carriera modesta stanno disputando grandissime prestazioni. Conosco bene Mazzarri che non lascia nulla al caso, che lavora tantissimo. Forse è scorbutico e antipatico ma a noi l’aspetto caratteriale non deve interessare, dobbiamo guardare solo il suo lavoro. A chi critica Mazzarri dico che il lavoro che svolge questo allenatore sul campo è capillare. Isolare la squadra dalle pressioni che ci sono a Napoli è una cosa difficilissima e prima di Mazzarri lo ha fatto solo Bianchi. Dopo il Napoli di Maradona, Mazzarri sta dimostrando di essere il top e gli farei un contratto dalla durata di dieci anni. Dopo di lui, tutti faranno male o quanto meno sarà difficile fare così bene. Io non ho nessun interesse di fondo per cui posso permettermi di essere obiettivo. Delle scelte societarie non le approvo, il presidente per esempio non mi è troppo simpatico ma sta portando il Napoli a livelli inimmaginabili per cui non posso criticarlo sol perché mi è antipatico. Detto questo, spero che De Laurentiis faccia sempre meglio e che non gli passi mai questo entusiasmo. Solo chi non opera non sbaglia, chi ha il coraggio di mettere la faccia può incorrere in qualche errore. Mi piacerebbe che il presidente guardasse ai vari Insigne per esempio invece di andare a comprare Vargas ma se il patron vuole spendere soldi, ben venga. Avere una società che è a posto con i bilanci che paga gli stipendi è già una grandissima forza. Siamo sempre stati derisi ovunque per cui non posso adesso criticare questa società che sta portando in alto il nome di Napoli.
Credo che Mazzarri abbia lavorato molto sulla testa dei calciatori ma talvolta questo lavoro non basta perché i calciatori possono trovarsi in un momento di calo di tensione. Il Napoli doveva capire che se vuole fare bene in campionato, si deve cominciare a cambiare marcia. Adesso però gli azzurri si trovano nella direzione che volevamo. La partita di domenica contro il Parma è importante. Sono convinto che Mazzarri abbia lavorato molto sulla testa di questi ragazzi che hanno voglia di fare bene e si vede anche dall’evoluzione di Lavezzi.
Sto allenando i portieri dell’Ischia, e sono felicissimo di vivere questa avventura perché mi piace trasmettere ai giovani la mia esperienza perché penso di poter dare a loro qualcosa. Ho avuto la fortuna di essere allenato dai migliori preparatori del mondo per cui ho appreso tantissimo da loro e ritengo di poter dare tanto ai giovani. Crisano e Carlino stanno facendo cose straordinarie
”. 
 
Redazione Napolisoccer.NET

 

Condividi
Articolo precedenteAnellucci (proc.): “Cavani vuole vincere tutto. Edy ama Napoli”
Prossimo articoloDe Laurentiis: “Mai offerte per Cavani, a parole è tutto facile”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

LASCIA UN COMMENTO