Napoli-Empoli: Grava favorito su Santacroce

2
25

Seduta di rifinitura senza sorprese in casa Napoli. La squadra si e’ allenata nel gelo di Castelvolturno, dopo aver chiesto (e ottenuto) di andare in ritiro anticipato da ieri sera. Pochi i dubbi di formazione di Edy Reja, che dovra’ sicuramente fare a meno dello squalificato Contini e degli infortunati Iezzo, Cupi e Garics. Il ballottaggio in difesa dovrebbe vincerlo Grava, dal momento che il lieve problema al quadricipite della coscia destra preoccupa Santacroce, che andra’ in panchina. A centrocampo Pazienza in mezzo a Blasi ed Hamsik, con Gargano in panchina. Diciannove i convocati, non ci sono anche Dalla Bona e Capparella per scelta tecnica. E’ la prima con il nuovo modulo, 4-3-3. "Abbiamo acquistato giocatori adatti a questa soluzione e credo che in generale la squadra abbia le caratteristiche giuste per interpretarlo bene", sostiene Reja, consapevole della necessita’ di battere l’Empoli. "Ci servono i tre punti, dopo abbiamo un calendario difficile – dice – Non sara’ semplice perche’ i toscani stanno giocando bene, non a caso hanno battuto la Lazio e messo in difficolta’ l’Inter a San Siro. Dovremo stare molto concentrati e attenti alle loro ripartenze, hanno tanti giocatori rapidi". Velocita’ e’ anche la caratteristica principale di Mannini e Lavezzi, nel tridente inedito con Zalayeta. "Sono convinto che faranno bene – continua il tecnico – sono adatti a svariare e poi rientrare per calciare". Al fianco del Napoli piu’ di 50mila spettatori ("Li ringrazio, sono come al solito eccezionali", sottolinea Reja), dal momento che sino a questa mattina sono stati venduti 22mila biglietti (22.800 gli abbonati). Probabile formazione (4-3-3): Gianello; Grava, Cannavaro, Domizzi, Savini; Blasi, Pazienza, Hamsik; Lavezzi, Zalayeta, Mannini.

Fonte: AGI/ITALPRESS

2 Commenti

  1. Errare è umano…perseverare è diabolico!!! Ancora insistere con Grava che sta dimostrando di non essere un calciatore da serie A! Qui si gioca contro squadre che già hanno esperienze in massima serie, anche i più giovani. Non si può contare su uno che la serie A l’ha sempre vista in TV. Rendo merito a Grava per i campionati precedenti dove ha dato il suo contributo alla squadra ma se Edy Reja ritiene che Calaiò non sia da serie A, non può esserlo nemmeno Grava. Per non parlare dei restanti…iniziamo a dare sicurezza a Santacroce che a Genova è stato il migliore. Facciamogli acquisire sicurezza, esperienza, padronanza. Perchè farsi del male da soli!?

LASCIA UN COMMENTO