Posillipo corsaro sbanca sorprendentemente Recco.

0
26

Ci voleva un’impresa da Posillipo. E impresa è stata. Dopo venti vittorie, nessun pareggio e nessuna sconfitta, cade il Recco in casa. E lo fa per opera di un Posillipo semplicemente perfetto (7-8 il risultato, parziali di 3-1, 0-2, 3-3, 1-2).
Strepitosa partita dei ragazzi di coach Silipo, che ancora una volta hanno tirato fuori il meglio nel momento più difficile. La partita sulla carta proibitiva, è stata affrontata con il sorriso sulle labbra e come chiedeva l’allenatore: con assoluta tranquillità. E’ chiaro che il Recco non era al top, i liguri hanno giocato a intermittenza dimostrando però di soffrire l’ottima organizzazione dei rossoverdi.
<Non siamo stupidi, ci siamo accorti anche noi che il Recco non stava benissimo. Non so perchè e non voglio saperlo. In situazioni del genere devi essere bravo a cogliere l’attimo. Noi l’abbiamo fatto e per questo dico bravi ai miei giocatori> lucida l’analisi del tecnico posillipino, che si è gustato fino alla fine la super-partita di Negri, il migliore in vasca.
<Avevo chiesto a Tommy di restare sereno, e lui è stato perfetto. Merita un grande applauso perchè ha parato anche l’impossibile>: i complimenti di Silipo vanno a chi non ha fatto rimpiangere Violetti ma non solo. <Bravi a tutti, ci siamo presi una bella soddisfazione. Ma finisce qui, inutile montarsi la testa per una vittoria seppur prestigiosa nella stagione regolare. Quelle che contano dovranno arrivare più in là>.
Partita sempre equilibrata e parità a metà match: all’avvio sprint del Recco (3-1) risponde il Tufano con un parziale di 2-0 e si va sul 3-3. Dominano le difese, cattive percentuali per entrambi con l’uomo in più. Nella terza frazione, i posillipini sprecano l’azione per portarsi avanti per la prima volta e subiscono il break ligure: 6-4. Ma rimediano con un rigore di Janovic e proprio allo scadere con il pareggio di Bencivenga.
Il Posillipo non si ferma e mette la freccia. Scotti Galletta e Zlokovic completano un parziale decisivo di 4-0 (6-8) a tre minuti dalla fine. Accorcia Kasas su rigore poi super-Negri dice no a tutti: a Vujasinovic, a Udovicic e a Calcaterra. La difesa fa il resto e così l’impresa è servita.
Ebbene sì, i napoletani hanno sbancato Recco e il campionato !
 

C.N. Posillipo

Condividi
Articolo precedenteNapoli-Empoli: cifre e curiosità
Prossimo articoloCalcio: Liga: Real Madrid battuto dal Betis
Giornalista e Vice Direttore di Napolisoccer.NET . Tifoso del Napoli, coniugo l'amore e la passione per gli azzurri alla deontologia propria del lavoro di giornalista. Il piacere di raccontare le vicende azzurre, con i suoi risvolti sociologici, con criticità e romanticismo quando ci vuole. Pratico la libertà d'informazione senza condizionamenti.

LASCIA UN COMMENTO