Mancini: “A Napoli obiettivo vittoria, ma non sarà facile”

0
30

"Hamsik è un grande giocatore e diventerà ancora più bravo nei prossimi anni"
Il tecnico dell’Inter Roberto Mancini ha incontrato i giornalisti nella sala stampa del centro sportivo "Angelo Moratti" prima della seduta di allenamento della squadra. Queste le dichiarazioni dell’allenatore pubblicate sul sito ufficiale del club nerazzurro.
Mancini: come stanno gli infortunati?
"Valutiamo Cambiasso oggi, ma non credo che lo rischieremo perchè non ne vale la pena. Sta abbastanza bene, non so se verrà a Napoli, ma non credo giocherà. Aspettiamo l’allenamento, poi il resto va tutto bene".
Come stanno Dejan Stankovic e David Suazo?
"Bene".
Che Napoli si aspetta domani sera?
"È una squadra molto pericolosa anche se viene da qualche sconfitta. Rientrano in attacco Zalayeta e Lavezzi, che sono due giocatori molto bravi. A centrocampo hanno dei giocatori molto bravi e in casa sono molto pericolsi".
Il fatto che l’Inter non perda praticamente mai, non rischia di diventare un peso psicologico per la squadra?
"Per me no… Magarai per qualcuno sì, ma non credo assolutamente per noi… ".
Ieri Adriano Galliani ha dichiarato di non voler commentare per definizione quanto afferma Roberto Mancini. Vuole replicare?
"A parte che non ho detto nulla di particolare…. In ogni caso non dico niente neppure io e mi tengo la risposta di riserva per le prossime settimane. Ora abbiamo cose più importanti alle quali pensare. Ho la risposta, ma la tengo nel taschino".
Il tecnico del Milan Carlo Ancelotti, invece, ha scherzato dicendo anche lui a volte le ha tirato qualche calcio quando eravate calciatori…
"(ndr.: sorride) Non solo lui, anche i suoi compagni della difesa… Se uno è un bravo calciatore, a volte i calci si prendono. Comunque quello che dice Ancelotti va bene assolutamente".
Era già da un paio di anni che Hamsik giocava molto bene, come mai il Napoli se n’è accorto prima di altri ed è riuscito a prenderlo?
"Perchè sono stati più veloci degli altri. Secondo me Hamsik è un grande giocatore e diventerà ancora più bravo nei prossimi anni".
Come sta Zlatan Ibrahimovic?
"Sta meglio, sta correndo da un paio di giorni e credo ci possa essere contro la Reggina".
Che cosa farà l’Inter se il San Paolo e Adriano dovessero separarsi?
"Non entro in questo tipo di situazione, che non conosco assolutamente. Non conosco le motivazioni e non so neppure se le cose scritte e dette corrispondono a verità".
Ci sarà qualche novità nella squadra in vista della gara contro il Napoli?
"Qualcosa sicuramente cambierà, giocherà qualcuno che è un po’ più fresco e altri verranno in panchina pronti a entrare. Anche se sarà così, è chiaro che il nostro obiettivo è quello di tornare alla vittoria su un campo, comunque, non facile. Ma credo che abbiamo le possibilità di farlo".
Cristian Chivu è l’unico difensore titolare disponibile anche per la Champions. Lo farà riposare in una delle prossime due gare?
"Vediamo anche come sta. Non credo possa restare fuori in entrambe le gare. Spero anche che sia finita la sfotuna per quello che riguarda gli infortuni. Abbiamo due gare importanti, sicuramente lo risparmieremo in una. Non so se domani o in quella con la Reggina".

Fonte intervista e foto: Inter.it

LASCIA UN COMMENTO