Live: Conferenza stampa Drogba e Villas Boas

2
15

villas_drogba_conferenza

 

Il Chelsea e' atterrato a Napoli nelle prime ore del pomeriggio e si è recato all'Hotel Vesuvio di via Partenope. Successivamente gli inglesi si sono recati al San Paolo dove il tecnico Villas Boas ed uno dei calciatori (dovrebbe essere Drogba – ndr) saranno impegnati nella conferenza stampa di rito.

 
Così ha esordito Didier Drogba alla vigilia della sfida degli ottavi di finale di Champions League contro il Napoli: "E' una partita importante anche per la situazione difficile delle ultime settimane ma abbiamo sempre trovato le forze per cambiare la situazione, percio' dovremo fare una grande partita e cercare di portare a casa il risultato? Le responsabilità? Sono di tutti! Non solo dell'allenatore ma la cosa bella nel calcio e' che quando le cose vanno male c'e' sempre un'altra partita per cambiare la situazione. Ecco, domani avremo questa opportunita'. Quando ero piccolo guardavo i video del Napoli e di Maradona, ammiravo il calcio che si giocava qui. Ora non vedo l'ora di giocare! Difficoltà a segnare? Forse ma è un problema che esiste da prima, in effetti anche quando c'ero io abbiamo fatto fatica, credo sia sfortuna e non solo mancanza di fiducia. Cercheremo di rimediare. Il Napoli? Se e' qui significa che ha meritato di esserci quindi non sara' affatto facile per noi. Hamsik, Lavezzi e Cavani sono i tre calciatori che fanno piu' paura, ma noi cercheremo di metterli in difficoltà".
 
Le dichiarazioni di Villas Boas alla vigilia della sfida degli ottavi di finale di Champions League contro il Napoli: "Domani giocheremo un match importante ma ci sarà ancora la gara di ritorno da giocare, il San Paolo fa paura ma anche Stamford Bridge è uno stadio che intimorisce gli avversari. Rischio panchina? Troppo spesso si arriva a facili conclusioni, non credo sia così anche perchè si gioca su due partite. L'importante è concentrarsi sul Napoli, sono un'ottima squadra guidata da un bravo allenatore. Il Napoli è in crescita, ha ottenuto ottimi risultati finora anche in Champions. Terry non credo possa recuperare mentre credo che Cole potrebbe farcela. Decido dopo l'allenamento. Pressione? E' normale che ci sia pressione ma ho la fiducia della proprietà ed il progetto prosegue. Sono responsabile di quanto accade ma il progetto di 3 anni è all'inizio e stiamo cercando di trasformare il modo di pensare del Chelsea. Ho fiducia e credo che faremo bene sia in Champions che in Fa Cup, in Premier e in Curling Cup siamo fuori dai giochi. Cosa temo del Napoli? Sicuramente lo voglia di fare dei giocatori, il Napoli rappresenta l'intera città e questo è uno stato d'animo immenso che supera il fattore sportivo: il Napoli è tutt'uno con la città stessa. il presidente ha avuto il merito di prendere una squadra in crisi e portarla fin qui. Inoltre c'è Mazzarri che è un tecnico che sta confermando la sua bravura dopo aver fatto bene alla Sampdoria. Ha anche saputo sfrutta al meglio il rpecedente lavoro di Reja". 

 

 

Dall'inviato al San Paolo, Domenico Ascione

2 Commenti

  1. lavoro di reja!??!! mah….
    guarda come lavora bene reja…guarda la lazio, ogni volta che va in trasferta i tifosi si fanno il segno della croce!! 5 a 1 palermo, 4 a zero a siena…etc etc…stanno la’ solo per fortuna , aspettate un mese e vedrete che li superiamo

  2. ah!ah! giu’ le mani da Reja! un signore come lui forse a Napoli non e’ mai esistito!!!! comunque con una squadra mediocre come la Lazio e’ per ora quarto in classifica.Mi auguro che prima o poi possa ancora ripensarci e accettare un qualsiasi ruolo nel Napoli.

LASCIA UN COMMENTO