Game Over – Iacobelli: “Quando gira il tridente sono dolori per tutti”

4
20

gameover

Appuntamento con "GAME OVER", la rubrica settimanale di approfondimento e di analisi curata da mister Agostino Iacobelli per Napolisoccer.NET.
 
Nella notte prima degli esami gli azzurri fanno dormire sonni tranquilli ai propri tifosi. Hamsik inventa, Cavani esegue, Lavezzi ci mette la ciliegina. Si potrebbe riassumere così la splendida vittoria del Napoli a Firenze.
Certamente il migliore in campo è stato Hamsik. La sua posizione da trequartista non solo ha permesso di innescare bomber Cavani, ma ha anche mandato in bambola il motore del gioco viola Montolivo. Molto bene ancora una volta il pacchetto difensivo: Grava, Britos e Cannavaro hanno coperto alla grande la porta di Rosati, sempre attento quando chiamato in causa.
In ripresa anche due giocatori molto criticati negli ultimi tempi: Inler e Maggio. Lo svizzero ha offerto una buona prestazione sia in fase di impostazione che di copertura. L'esterno con una gara tutta corsa, asfalta Vargas e fa venire tanti rimpianti alla Fiorentina. In difficoltà Dossena, messo sempre in inferiorità da Bherami e Cassani.
Detto questo non possiamo trascurare che ancora una volta a fare la differenza sono i soliti noti. Il nostro tridente delle meraviglie continua a stupire. Quando stanno bene loro tre, per gli avversari c'è poco da fare, e questo purtroppo fa aumentare i rimpianti per una corsa allo scudetto un po' buttata via. Bastavano sei punti in più per potersi ancora giocare il tricolore, ma ormai è andata così.
E intanto sta per arrivare l'ora della grande sfida: Napoli-Chelsea. Della serie Davide contro Golia. Si sa i giganti non sono facili da battere, considerando anche la portata di questo gigante. Il Chelsea può sembrare un squadra in difficoltà visti i risultati, ma non dimentichiamo che in organico ha grandissimi campioni: Drogba, Torres e Lampard solo per citarne alcuni. Giocatori esperti che hanno già giocato partite importanti. Detto questo anche gli inglesi dovranno avere paura di noi. Dovremo essere perfetti, dovremo saper dettare il nostro gioco e i nostri ritmi. In fondo questi colori e questo tifo meritano grandi palcoscenici e grandi eventi. Anche più grandi di un ottavo di finale di Champions.
 
Agostino Iacobelli per Napolisoccer.NET

Condividi
Articolo precedenteRiviviamo le emozioni di Fiorentina-Napoli
Prossimo articoloNessuna lesione per Campagnaro
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

4 Commenti

  1. IL segreto e` solo uno:

    ricordo ancora quei giorni che de tirchientiis diceva che Grava era un grande perche` riusciva a sopperire alla sua mancanza di tecnica con una grande grinta…..

    de tirchie` tu e tutti quelli che lo dicevano siete degli incompetenti!

    Grava ha avuto solo la “sfortuna” di essere uno di quei fuoriclasse che maturano col tempo un po` alla Evander Holyfield diciamo cosi`.

    Il difensore piu` sottovalutato degli ultimi 20 anni, un fuoriclasse che mi fa emozionare ogni volta che tocca palla.

    Ricordo ancora quando umiliava letteralmente i vari Ronaldinho, Totti etc… per non dimenticare prodezze come il salvataggio sulla linea contro il Lecce.

    Bene ho sentito ancora gente che chiama noi pseudotifosi, ma un`allenatore che piglia 2.2 milioni di euro all`anno e lascia in pancina Soldatino , preferendogli Aronica o Campagnaro, beh significa che questi deve andare ad allenare in lega pro.

    VAI SOLDATINO, CHI AMA NON DIMENTICA!

  2. Ottima analisi Mister,direi che quella di ieri sia stata una delle migliori partite del Napoli di quest’anno, ha funzionato tutto alla perfezione e poi come dici tu quando quei tre sono in giornata per noi diventa tutto piu facile. Adesso il mio pensiero, ma credo quello di tutti noi, è già proiettato alla sfida di martedi. Secondo me il Chelsea in questo momento, nonostante i grandi nomi, è battibile per tanti aspetti. Loro sono in difficoltà, sembra di vedere quasi la stessa situazione dell’Inter, a me sembra una squadra allo sbando….e se i nostri tenori giocano come ieri possiamo veramente sognare. Il Napoli si potrebbe accontentare anche di un pareggio a reti inviolate per poi giocarsi il tutto per tutto a Londra.

  3. Analisi giusta xche ieri MAREKIARO in quella posizione e’ stato fondamentale nn solo x assist ma nel nn far giocare montolivo che era l’unico cn qualita’ tecniche .bene anche GRAVATAR .Ed orasotto cn il CHELSEA FFFFFFFFFFFFFFFFFFORZA NAPOLI

LASCIA UN COMMENTO