Calcio: Maradona, la nazionale ripartirà da Messi, Riquelme e Veron

0
22

Domani festeggera’ i suoi 48 anni ma il miglior regalo e’ arrivato ieri, quando il presidente della Federcalcio argentina, Julio Grondona, gli ha consegnato le chiavi della panchina della Seleccion. Diego Armando Maradona, che in questa sua nuova avventura sara’ affiancato dal vecchio mentore Carlos Bilardo e dall’amico Pedro Troglio, non vede l’ora di cominciare. Allenare l’Argentina era il sogno di una vita ed essere riuscito a realizzarlo e’ solo l’inizio. La concorrenza era spietata, si erano fatti i nomi di Bianchi, Batista, Russo, ma alla fine l’ha spuntata l’ex Pibe de Oro che pero’, a questo proposito, sembrava non temere nessuno. "Mi pare che Grondona non avesse mai avuto in mente altri nomi diversi dal mio – le prime dichiarazioni di Maradona – Si e’ deciso per questo progetto, saro’ io a scegliere la squadra e questo e’ stato messo in chiaro nell’incontro che abbiamo avuto. Una cosa che mi rende molto felice ma che mi lascia anche molto tranquillo per il futuro. Non c’e’ cosa che possa lusingarmi di piu’ che guidare la nazionale". Parole che trovano conferma nel neo direttore generale Bilardo: "il numero 1 sara’ Maradona, sara’ lui a prendere le decisioni". E l’ex astro di Napoli e Argentina sembra avere gia’ le idee abbastanza chiare. "Inizieremo a parlare con i calciatori che giocano in Argentina e che possono essere convocati – dice Maradona – e poi prenderemo il primo aereo per contattare quelli che giocano in Europa". Tra questi c’e’ Lionel Messi, nei confronti del quale l’ex Pibe de Oro si e’ sempre diviso tra critiche e complimenti. "Penso che Leo sia un giocatore fenomenale – continua – bisogna dargli piu’ liberta’ e meno responsabilita’ per sfruttare meglio le sue qualita’. Provero’ a trasmettergli la mia esperienza, credo che gli servira’ molto e lo stesso vale per Aguero e Tevez". Ma il neo ct della Seleccion intende puntare anche sui ‘senatori’. "Veron e Riquelme – ha aggiunto – sono giocatori che verranno convocati, mi piacciono moltissimo e avranno sicuramente un posto in questa nazionale".
Redazione NapoliSoccer.NET – Fonte: AGI

LEAVE A REPLY