Numeri & curiosità di Fiorentina-Napoli

0
83

napoli-fiorentina01-2011Fiorentina–Napoli e Inter-Bologna saranno le due partite in programma domani sera, con fischio di inizio alle ore 20:45, a dare il via alla 24^ giornata di campionato. Molte sono le analogie che accomunano la squadra viola a quella azzurra. Entrambe le società furono fondate nel mese di agosto del 1926; il 1° agosto nacque l'Associazione Calcio Napoli, il 26 invece l’ ACF Fiorentina. Per problemi finanziari, sia la società viola che quella azzurra, rispettivamente nel 2002 e nel 2004, furono dichiarate fallite. La Fiorentina ripartì dalla serie C2 e venne acquistata dall’attuale presidente Diego Della Valle; il Napoli invece venne acquistato e iscritto al campionato di serie C1 dal presidente Aurelio De Laurentiis. Entrambi i club hanno conquistato 2 scudetti. La Fiorentina è stata campione d’Italia nel 1956 e nel 1969, il Napoli invece nel 1987 e nel 1990. Proprio contro la Fiorentina, a Fuorigrotta, il 10 maggio 1987, nella penultima giornata di campionato, gli azzurri, guidati da Ottavio Bianchi e capitanati da Diego Armando Maradona, con il risultato di 1-1 (28’ Carnevale (N) 38’ Baggio (F)) conquistarono matematicamente il primo titolo di Campioni d’Italia. Partita invece dal ricordo amaro per i partenopei quella disputata il 17 giugno 2001 sul terreno dello stadio comunale di Firenze. Gli azzurri, sulla cui panchina sedeva Emiliano Mondonico, nonostante la vittoria per 2-1 (47' Amoruso (N), 83' Nuno Gomes, (F) 90' Edmundo (N) ), retrocessero in serie B. In campionato, negli ultimi 10 match disputati allo stadio Artemio Franchi la squadra viola è nettamente in vantaggio sui partenopei. Sono infatti 6 le vittorie ottenute della Fiorentina contro le 2 vittorie del Napoli, in due occasioni invece l’incontro si è concluso con il segno x. In questi 10 incontri i toscani sono andati a segno ben 20 volte, mentre i partenopei solo 6 volte. L’ultima volta in cui la Fiorentina, tra le proprie mura, è riuscita ad aggiudicarsi il match contro il Napoli risale al 28 gennaio 2009, 21^ giornata del campionato 2008/2009. In quella partita la Fiorentina si impose con il risultato di 2-1. Passarono in vantaggio i gigliati al 47° con Santana, due minuti dopo gli azzurri riuscirono ad ottenere il momentaneo pareggio mandando in gol il giovane Vitale, ma al 79° i viola riuscirono nuovamente ad andare in gol con Montolivo chiudendo così l'incontro sul 2-1. Il Napoli, invece, l’ultima volta che è riuscito ad espugnare lo stadio comunale di Firenze risale al 25 ottobre del 2009. Era la 9^ giornata del torneo 2009/2010, in quella circostanza gli azzurri, dopo aver fallito al 36° un calcio di rigore con Quagliarella, riuscirono ad acciuffare i 3 punti andando in gol a 2 minuti dalla fine con Cristian Maggio. Risale invece alla 1^ giornata dello scorso campionato, 29 agosto 2010, l’ultimo pareggio ottenuto a Firenze dai ragazzi di mister Mazzarri; vantaggio degli azzurri con Cavani dopo solo 7 minuti dal fischio d’inizio e pareggio dei viola al 50° con D’Agostino. Attualmente in classifica gli azzurri occupano la 7^ posizione con 34 punti, mentre la Fiorentina, con due partite ancora da recuperare, è undicesima con 28 punti. Il Napoli vanta il secondo miglior attacco del campionato con 38 gol effettuati, secondo solo al Milan con 45 gol fatti. La Fiorentina invece ha la seconda miglior difesa del torneo con 19 reti subite, preceduta solo dalla Juventus con 13 gol incassati. Dall’inizio del campionato il Napoli ha disputato 11 partite lontano dallo Stadio San Paolo ottenendo 14 punti grazie a 3 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte; 21 gol fatti e 13 subiti. La Fiorentina invece, guidata dal 7 novembre 2011 da Delio Rossi dopo l’esonero di Sinisa Mihajlovic, in casa ha disputato 11 match collezionando 21 punti con 6 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte; 19 i gol fatti, 10 quelli subiti. Partita dalle emozioni particolari quella di domani sera per Edinson Cavani il cui esordio in serie A risale all'11 marzo 2007 in occasione della partita casalinga del Palermo proprio contro la Fiorentina. In quella partita, il Matador, con un tiro al volo effettuato dal vertice dell'area di rigore, provò anche la gioia del primo gol in serie A fissando il punteggio sull'1-1. Ricordi particolari anche per il tecnico azzurro, Walter Mazzarri, cresciuto nelle giovanili della Fiorentina sino a raggiunge nel 1983 la prima squadra senza però riuscire ad esordire nel massimo campionato, anche se tutti lo paragonavano al nuovo Antognoni. Saranno invece Maggio e Donadel per il Napoli e Amauri per la Fiorentina gli ex di turno ad aver indossato sia la maglia viola che quella azzurra. Nel match di domani sera contro la Fiorentina non ci sarà Eduardo Vargas. L’attaccante cileno dovrà stare a riposo almeno 10/15 giorni a seguito di una distorsione di primo grado alla caviglia destra riportata nei pochissimi minuti disputati lunedì sera contro il Chievo Verona. Rientrerà invece al centro della difesa azzurra, dopo aver scontato una giornata di squalifica, Paolo Cannavaro. Aronica, Dzemaili, Hamsik e Inler per il Napoli e Behrami, Cassani, Gamberini, Montolivo e Nastasic per la Fiorentina, dovranno invece evitare il cartellino giallo in quanto già diffidati.
 
Raffaele Campaniello – NapoliSoccer.NET



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here