Il Napoli torna alla vittoria ed accorcia le distanze in classifica

10
61

pagelle_11-12

 

Le pagelle di Napolisoccer.NET: Napoli-Chievo V. 2-0.
 
De Sanctis: il Chievo non arriva mai dalle sue parti in maniera pericolosa e lui resta inoperoso per tutta la gara limitandosi a compiere interventi di routine. 6
 
Grava
: esordio da titolare ampiamente positivo: Gravatar c'è e si vede. Acquisisce sicurezza man mano che passano i minuti dimostrando di aver completamente recuperato dall'infortunio. E' pronto a garantire all'allenatore il massimo apporto. Tempestivo negli interventi, veloce nei recuperi e sicuro nella gestione del pallone. 6,5
 
Aronica
: giuda la difesa in maniera accorta ma con sicurezza e determinazione. Assolutamente concentrato non commette alcun tipo di errore ma in qualche occasione eccede con il gioco duro dimostrando un inutile nervosismo: deprecabile un suo intervento con il gomito alto, a farne le spese Paloschi. 6,5
 
Britos
: ottima prestazione difensiva condita da un gol che ha il merito di incanalare nel verso giusto la partita degli azzurri. Bravo nelle chiusure ed attento nelle marcature, dimostra di aver compreso le direttive del tecnico. 6,5
 
Zuniga
: assicura qualità nelle manovre di attacco ed in difesa riesce a garantire le giuste coperture chiudendo gli spazi ed interpretando bene le diagonali difensive. In qualche occasione eccede con i preziosismi rallentando la manovra di rimessa. 6+
 
Gargano
: in questo periodo è il miglior centrocampista azzurra ed è imprescindibile per la squadra. Tanta fatica e buona qualità ne contraddistinguono la prestazione. 6,5
 
Inler
: qualche passo avanti rispetto alle ultime prestazioni. Il pubblico lo sollecita con applausi ed incitamenti anche quando sbaglia, lui prova a riprendersi dal torpore giocando semplice e provando anche il tiro dalla distanza. 6
 
Dossena
: gioca una gara ordinata senza particolari lampi ma quando arriva sul fondo riesce sempre a crossare per i compagni in maniera pericolosa. 6
 
Hamsik
: sacrificio ed abnegazione tattica, questa in sintesi la gara del gioiello slovacco. Posizionato a ridosso delle punte assicura i collegamenti tra i reparti dettando spesso i tempi di gioco ai compagni. 6,5
 
Lavezzi
: ben controllato dai difensori avversari prova spesso ma con poca incisività l'azione personale. Qualche buon assist ma non è il solito trascinatore. 6-
 
Cavani
: gioca una gara senza fronzoli, determinato quanto basta segna il gol della tranquillità su calcio di rigore che lui stesso si procura sfruttando al meglio un passaggio smarcante di Hamsik. Tanta buona volontà e voglia di fare. 6,5 
 
 
SOSTITUZIONI
 
Maggio: entra subito nel vivo del gioco pur partendo dalla panchina. 6
 
Pandev
: ha il merito di saper gestire il possesso palla con sagacia tattica. 6
 
Vargas
: sfortunato si infortuna dopo pochi minuti. SV
 
 
Allenatore Mazzarri: mette in campo una squadra ordinata che gioca un calcio pratico e senza fronzoli. I giocatori interpretano al meglio la gara ed il Napoli porta a casa i tre punti. In altre occasioni il Napoli ha giocato meglio ma stasera era necessaria la vittoria ed è stata ottenuta da un Napoli che ha dato sempre la sensazione di mantenere il controllo della gara senza particolari patemi. Sperando che il momento negativo sia passato si guarda al futuro con maggiore tranquillità potendo contare, soprattutto in difesa, sul pieno recupero di Grava e Britos, che forniscono all'allenatore alternative ai titolari. 6,5
 
Giovanni D'Oriano – Napolisoccer.NET

Condividi
Articolo precedenteAvanti Napoli! Sfatato anche il tabù Chievo.
Prossimo articoloPer Vargas distorsione alla caviglia. Probabili due settimane di stop
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


10 Commenti

  1. Oggi il napoli la partita la vinta nella propria testa. Sono scesi in campo con il giusto approccio. Questa e’ una squadra che va tenuta sotto pressione per dare il meglio.
    Per quanto riguarda Grava io avrei dato almeno un 8.
    O meglio un 7 e un altro meno uno lo voglio togliere ancora a Campagnaro per come ha giocato l’ultima partita, vabbe e’ un ragionamento mio, poco conta se si capisce.
    Aronica strepitoso e fisicamente imbattibile meritava un 8.
    Lavezzi ha fatto delle giocate impressionanti, solo per quelle meritava un 8, chi ha scritto 6- troppo si e’ abituato alle sue prelibatezze.
    La squadra comincia a fare paura. Niente è perduto, tutto ancora puo’ accadere.
    istuti. tos.

  2. Giusta sufficienza a tutti quelli impegnati stasera !!! L’unica perplessita’ è il 6+ dato all’allenatore che ha sbagliato tutti i cambi effettuati solo a 5 min. dalla fine e non si è accorto che quando è passato casualmente al 4-3-3 la squadra si è comportata meglio coprendo maggiormente quel centrocampo in cui siamo sempre in inferiorita’ sia numerica che tattica!!!!

  3. un bel napoli anche se davanti il tutto sembra un pò tutto occasionale , lavezzi palla non ne passa a cavani . mazzarri deve levarlo prima quando non c’è in campo … ieri non miè poaciuto , avrei messo molto prima vargas anche se……. col senno di poi ….!!! per confermare la grandezza si deve vincere a firenze …., o un bel pareggio ma con una partita cazzuta …., vietato annoiarsi

  4. Non sono assolutamente d’accordo con questi voti.
    Se Britos (a parte il gol) è da 6,5 allora posso giocare anche io nella difesa a 3 di mazzarri. Io ricordo almeno 3 gravi disattenzioni difensive che potevano costarci di più. Solo nel finale, a partita ormai chiusa, riesce a prendere le misure.
    Zuniga è l’uomo che mi fa più disperare. Un giocatore completamente inutile. Non salta quasi mai l’uomo (perchè la perde nei suoi inutili dribling) e quando ci riesce, incredulo, ritorna indietro per farsela togliere. Non parliamo dei dei cross che riesce ad inventarsi.
    Gli altri decisamente non più del sei. Partita veramente mediocre ieri sera. Solo Gargano ed Aronica sopra la media e con Cavani ed Hamsik ancora lontani dal loro standard.
    Una domanda a Mazzarri: ma il campioncino Fernandez se non gioca neanche in una partita del genere, quando mai potrà crescere? lo stesso vale per i miseri 3 minuti di Vargas (al netto dell’incidente 30 secondi).
    Insomma, abbiamo vinto, ma la mia sensazione è che ci è girata semplicemente bene rispetto alle ultime uscite. C’è molto , ma molto da fare!

  5. Migliore in campo per me soldatino Grava!.. Può essere un ritorno importante quello di Gravatar, ora che la stagione si fa ricca di impegni difficili e con un Campagnaro in pessime condizioni.. Grande Gianluca, bisogna tornare a puntare su di lui, perchè mostra sicurezza al reparto e non fa mai cose banali.. Buona anche la prova di Inler, che ci ha provato per tre volte da fuori area e ha mostrato buone doti in cabina di regia, bravo anche Britos che ha piedi discreti, anche se ancora un pò lento.. Ora non culliamoci sugli allori, possiamo rimettere in piedi la stagione in campionato e dare il tutto per tutto in Champions, senza dimenticare l’impegno fondamentale di Coppa Italia a marzo.. Forza ragazzi, grinta, coraggio, determinazione e voglia di vincere!!!..

  6. voti un po’ bassini amici specie per i difensori…ottima prestazione!!..ma la domanda per mazzarri è ;
    visto signor allenatore , tanto ci voleva per battere il barcellona??…
    mio dio quanti punti persi con queste squadre scandalose !!!!!!!!!!!

  7. finalmente Grava avete visto che gran partita, ha dimostrato che il mastino è ancora vivo. inler una bella prova adesso dimostra il valore che a, per cavani e hamsik sono ancora al 80% per lavezzi credo che sia in ottima forma, mentre gargano come al solito dà l’anima, zuniga basta con questi dribling che non servono a niente, aronica centrale è molto meglio del suo ruolo. insomma non illudiamoci hanno fatto una buona partita spero che a firenze si ripetano

  8. Comunque, è andata bene così. Attenderei a giudicare il napoli, visto che il chievo di ieri era poca cosa. Speriamo solo che sia l’inizio di una nuova rinascita e il preludio per una ritrovata forma fisica. In ogni caso, lavezzi resta sempre l’uomo che scombussola le difese avversaria, quindi è fondamentale per la squadra.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here