Baiano (viceall. Siena): “Non vedo il Napoli in crisi”

0
42

Ciccio Baiano, allenatore in seconda del Siena, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di “Amore… Azzurro”.

 

Di seguito l'intervista completa.
 
La vittoria con il Napoli?

“Siamo molto contenti per la prestazione che abbiamo fatto contro una delle squadre più forti del nostro campionato. Peccato per quell’autorete che ha rimesso in gioco la qualificazione. Certo, il 2-0 non ci garantiva la qualificazione, ma ora per il Napoli sarà più semplice tentare di passare il turno, mentre per noi la situazione è più complicata”

 

Da cosa dipende questo memento difficile del Napoli?
“Non parlerei di crisi. Un giocatore non può rendere al 100% per tutto l’arco del campionato, era normale attendersi un calo fisiologico di alcuni elementi. Tuttavia, Il Napoli non mi è sembrato in difficoltà ed alla fine ci ha creato non pochi problemi. Certo, noi nel finale del match siamo calati, anche perché abbiamo giocato con dieci elementi che in campionato, finora, hanno giocato poco e quindi non avevano il ritmo partita. Negli ultimi venti minuti, il Napoli è venuto fuori con una forza impressionante con tutti i suoi campioni. Basta pensare che al posto di Pandev e Dzemaili sono entrati giocatori del calibro di Inler e Lavezzi. Certo, se confrontiamo il Napoli visto a Siena con quello ammirato in Champions può sembrare una squadra in crisi, ma non è così”

 

Sannino cambia spesso modulo, mentre Mazzarri quasi mai. E’ giusto?
“E’ chiaro che non cambiando mai, manca imprevedibilità. Il Napoli sfrutta molto gli esterni ed è abile nelle ripartenze, ma se gli avversari si schierano a specchio diventano determinati i confronti tra i singoli giocatori. In questi casi, se molti giocatori non stanno bene poi può diventare più faticoso ottenere un risultato positivo”.

 

Nella sfida di ritorno il Siena farà ancora un ampio turnover?
Credo di si, perché noi abbiamo adottato questa linea fin dall’inizio. Abbiamo ritenuto giusto dare un’opportunità anche a chi gioca meno. A Siena non esistono riserve, in campo si va in undici, ma tutti meriterebbero di giocare. Credo che a Napoli Sannino continuerà su questa linea.

 

Siena-Roma si disputerà regolarmente?
Ieri la temperatura era quattro gradi sotto lo zero, oltretutto c’è stata una leggere nevicata. Tuttavia, se la situazione metereologica non dovesse peggiorare, credo che si possa giocare regolarmente.

 

Che partita sarà Siena-Roma?
Sicuramente, sarà una partita molto complicata per noi. La Roma gioca in maniera diametralmente opposta rispetto al Napoli. I giallorossi tentano di addormentare il match attraverso il possesso palla. Poi, tramite il palleggio, cercano di arrivare negli ultimi 20 metri con le accelerazioni di Borini, Lamela e Bojan. E chiaro che loro, cercando di emulare il modello Barcellona, tentano di sfiancare l’avversario, facendolo correre da una parte all’altra del campo per poi sfruttare l’uno contro uno negli ultimi 20 metri. Il Napoli, invece, avendo giocatori diversi predilige agire in velocità sfruttando le ripartenze”.

 


Redazione NapoliSoccer.NET (Fonte: Radio Amore)



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here