SERIE D – La Sibilla rischia la retrocessione: strappo tra tecnico e tifoseria

0
17

Stadio sempre più vuoto, dissidi tra pubblico, squadra, mister e società ed una classifica deficitaria: troppi ingredienti negativi allontanano la Sibilla Bacoli dal conseguimento di una sofferta permanenza tra i Dilettanti. Dopo l’ottima stagione scorsa, adesso i biancoazzurri, sfumata da tempo la corsa al Salerno Calcio, ristagnano pericolosamente al terz’ultimo posto in classifica dovendo affrontare una serie di difficoltà che di certo non contribuiscono al raggiungimento del nuovo obiettivo di campionato: la salvezza. Innanzitutto a non far ben sperare è la squadra. Ricostruita in fretta e furia nel mese di dicembre, nonostante qualche pezzo pregiato (Di Domenico, Russo, Tufano, Giglio, Di Napoli), non è ancora ben amalgamata, manifestando anche una generalizzata carenza di forma dovuta al poco utilizzo dei giocatori in rosa nel corso della prima fase della stagione. A ciò si aggiungono i continui infortuni e le espulsioni, dovute ad un nervosismo di base che pervade l’intera atmosfera flegrea. Uno stato di crisi che alberga anche in diverse aree del pubblico del Tony Chiovato. Dopo circa un secolo passato a giocare tra le categorie inferiori, i bacolesi hanno oramai acquisito un palato troppo fine che li induce quindi a rifiutare di riempire le gradinate dell’impianto di Baia per sostenere un team in piena corsa per la permanenza in Serie D. Categoria posta ai margini dei professionisti che la città di Bacoli, sino a meno di un decennio fa, non aveva mai visto neanche con il cannocchiale ferma com’era, in attività allo storico campo Maremorto o alla struttura di Cuma, dalla Promozione in giù. Tensione che ha coinvolto anche mister Carannante, professionista solitamente pacato, che nel corso dell’ultimo match interno contro il Porto Torres ha inscenato a fine gara una singolare protesta contro frange contestatrici dell’esigua tifoseria locale. Fattori negativi i quali, se sommati ancora a lungo, non potranno di certo evitare il ritorno in Eccellenza.

Josi Gerardo Della Ragione – Redazione NapoliSoccer.NET

LASCIA UN COMMENTO