Napoli – Chievo: una vittoria per uscire dalla crisi

11
99

probabili-formazioni-2011Probabili formazioni

 

La crisi del Napoli è sotto gli occhi di tutti e i numeri che l'hanno causata sono impietosi. Al di là delle dichiarazioni di circostanza, la compagine azzurra sta attraversando il momento più delicato della gestione di Mazzarri. Contro il Chievo, gli azzurri sono chiamati ad invertire la tendenza negativa delle ultime uscite per conquistare una vittoria in campionato che manca dalla trasferta di Palermo e per ridare all'ambiente quella fiducia che col passare del tempo si è andata man mano affievolendo. 4 pareggi e 2 sconfitte nelle ultime 6 partite (semifinale di Coppa Italia compresa), non sono certo un biglietto da visita incoraggiante in vista della partita di Champions con il Chelsea del 21 febbraio prossimo. Lunedì sera, al San Paolo, bisognerà assolutamente battere i veronesi con una prestazione convincente. Non sarà facile contro una squadra che negli ultimi tre scontri diretti in campionato ha regolarmente battuto i partenopei, ma un altro passo falso dovrà essere evitato a tutti i costi. La macchina da gol azzurra, a secco con il Cesena, con il Milan e giovedì in coppa, dovrà tornare al gol. Mazzarri dovrà rinunciare allo squalificato Cannavaro, con il possibile impiego di Aronica al centro della difesa e Britos a sinistra. Inler, dopo le due panchine consecutive potrebbe tornare ad affiancare Gargano a centrocampo. Solito ballottaggio a sinistra fra Dossena e Zuniga, mentre Lavezzi tornerà a formare il tridente con Hamsik e Cavani. Per il tecnico Di Carlo rosa al gran completo con il giovane Paloschi che dovrebbe affiancare il bomber Pellissier in attacco. Entrambe le squadre dovranno fare attenzione ai cartellini perché sono tanti i calciatori diffidati.

 

Napoli (3 – 4 – 2 -1): De Sanctis, Campagnaro, Aronica, Britos, Maggio, Gargano, Inler, Dossena, Hamsik, Lavezzi, Cavani.

 

A disposizione: Rosati, Fernandez, Grava, Dzemaili, Zuniga, Pandev, Vargas.

 

Allenatore: Mazzarri.

 

Indisponibili: nessuno.

 

Squalificati: Cannavaro.

 

Diffidati: Aronica, Inler, Hamsik, Dzemaili.

 

Chievo ( 4- 3- 1- 2): Sorrentino, Sardo, Andreolli, Cesar, Dramé, Hetemaj, Bradley, Rigoni, Théréau, Paloschi, Pellissier.

 

A disposizione: Puggioni, Frey, Jokić, Vacek, Sammarco, Cruzado, Moscardelli.

 

Allenatore: Di Carlo.

 

Indisponibili: nessuno.

 

Squalificati: nessuno.

 

Diffidati: Mandelli, Luciano, Théréau, Pellissier, Sammarco, Bradley, Dainelli, Dramé.

 

Arbitro: Gava – sezione arbitrale di Conegliano.

 

Antonio Catapano  – Napolisoccer.NET



11 Commenti

  1. Ora ditemi voi se questa non è provocazione da parte di Mazzarri.!!! Se davverro dovesse giocare Campagnaro (ha bisogno di riposo) allora si conferma la sua (di Mazzarri) incapacità di vedere olrere il suo naso.
    Caro Walter ci vuole il 4 3 3, è l’unico modo per evitare di fare un altro pareggio o l’ennesima sconfitta.

  2. Fernandez e Vargas titolari. In panchina chi partirà a giugno. Ognuno è libero di cambiare squadra ma se uno tra hamsik o lavezzi va all’inter vado personalmente a Milano a spudarci in faccia. Dopo queste esibizioni altro che lasciarli liberi. E poi non dicono sempre “Voglio vincere con il Napoli e per Napoli!” Quante palle! Mazzarri guarda a Conte che con la Rubentus fa il maestro. Mazzarri cambia Formazione e a giugno cambia appartamento. Ti supplico!

  3. Non è questione di uomini. Il problema è il modulo e la condizione fisica che in questa fase della stagione è molto carente. I calciatori azzurri non corrono più e al Napoli manca il giocatore a centrocampo che illumini il gioco.

  4. non sono un’indovino di risultati, come voi, ma ormai e’ chiaro che la squadra e’ con la testa altrove e chi paga sky o lo stadio ha il diritto di sapere la verita’…….

  5. Non è facile indovinare la formazione degli azzurri come delle altre squadre visto che per pretattica gli allenatori la tengono nascosta fino all’ultimo. Bisognerebbe stare negli spogliatoi delle varie squadre quando gli allenatori diramano le formazioni ufficiali. Io le formazioni azzeccate non le vedo mai neanche sulle grandi testate nazionali giornalistiche anche perché ci vorrebbe la bacchetta magica. Se qualcuno la possiede si faccia avanti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here