Calcio: Anticipo serie A, Siena-Catania 1-1

0
79

Il Siena si fa raggiungere dal Catania e getta al vento una vittoria che avrebbe strameritato. Finisce 1-1 l’anticipo pomeridiano dell’ottava giornata di serie A. I toscani sbloccano il risultato alla mezz’ora della ripresa con Calaio’, ma i siciliani pareggiano cinque minuti piu’ tardi con Mascara, che realizza il rigore concesso per un’uscita sventurata di Curci. Con il cinismo delle grandi, il Catania sale al secondo posto in classifica con 15 punti. Il Siena resta nelle zone calde a quota 9. Nei primi 45′ si gioca in una sola meta’ campo, quella del Catania. I padroni di casa partono subito forte e gli etnei riescono ad allentare la tensione solo al quarto d’ora, con un timido tentativo da distanza ravvicinata di Alvarez respinto senza troppi problemi da Curci. Per il resto, e’ un assolo toscano. Il duello Maccarone-Bizzarri, leit-motiv del primo tempo, comincia dopo soli 6′: l’attaccante ancora a digiuno di gol si libera bene in area ma conclude debolmente e il portiere respinge. La sfida si ripete al 10′ (‘lob’ di Maccarone e Bizzarri ci mette il guanto), al 38′ (sugli sviluppi di un corner Maccarone manca l’ultimo tocco) e al 41′ (sinistro di Maccarone, Bizzarri neutralizza). Ma se il Catania e’ tutto nelle mani di Bizzarri, il Siena non e’ solo Maccarone.

E’ ottima, infatti, la partita di Kader Ghezzal. E al 41′ il franco-algerino classe 1984 mostra le sue qualita’ con un doppio controllo e conclusione di sinistro a spiovere, tutto al volo, che non trova per un nulla lo specchio. In avvio di ripresa Ghezzal ci prova ancora due volte, prima di sinistro e poi di destro, ma in entrambe le occasioni Bizzarri gli nega la gioia del gol. La partita di Maccarone finisce al 52′, quando Giampaolo si gioca la carta Calaio’. Mossa azzeccata: il neoentrato sblocca il risultato alla mezz’ora sfruttando di testa il cross dalla sinistra di Del Grosso. Stavolta Bizzarri nulla puo’. Ma il Siena puo’ festeggiare solo per cinque minuti, poi Curci commette un’ingenuita’ incredibile stendendo Paolucci in area. L’arbitro Stefanini concede il rigore e Mascara, entrato in avvio di ripresa, dal dischetto non sbaglia l’1-1.
Fonte: Adnkronos



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here