Peppe Iodice: “Napoli e il Napoli possono sognare”

2
24

Questo Napoli può decollare. Parola di Peppe Iodice, general manager del Calcio Napoli del secondo scudetto azzurro e nella stagione 95/96 quando sedeva in panca zio Vujadinh Boskov.
La città sogna, questa squadra dove può arrivare?
Molto in alto. Ha un organico buono e soprattutto ha rimpiazzato ottimi calciatori nei ruoli in cui mostrava carenze la passata stagione. Credo che Maggio sia stato il migliore acquisto fatto quest’anno dalla società di De Laurentiis, ma confido anche nelle qualità tecniche di Denis, a mio avviso è una buona punta che può far sicuramente bene. Poi se andiamo ad analizzare il centrocampo vediamo che ci sono stati notevoli miglioramenti, basti guardare Gargano e Hamsik. Il segreto di questa squadra sta nel fatto che ha innestato poco, ha ricoperto bene i tasselli ed ha creato un bel mosaico.
In difesa però qualche problema c’è
Nella zona centrale siamo poco coperti, Cannavaro desta notevoli perplessità, io prenderei a gennaio subito uno alla Samuel per intenderci, altrimenti rischiamo qualcosina di troppo nella fase difensiva.
Questa squadra, secondo te, può privarsi di qualche suo gioiello?
Assolutamente no. In primis per non deludere i tifosi, poi vendendo un campioncino vai a rompere un giocattolo; leggo ed ascolto di un possibile scambio Lavezzi – Borriello ma questo significherebbe distruggere tutto e non credo che la società segui questa politica.
Sei sempre stato poco “dolce” nei confronti di Marino, cos’è che contesti del suo operato?
Marino ha comprato buonissimi calciatori spendendo anche poco, però secondo me ha fallito per quanto concerne l’aspetto cessioni, c’è stato e c’è ancora, un soprannumero di calciatori pagati caro che non si sa che fine abbiano fatto, questo è quello che contesto di lui, Bucchi e co. si sono rilevati dei bidoni nessuno può negarlo.
Un voto a Reja
Un bel 6, anche se non condivido le sue scelte tattiche, però tutto sommato è un buon padre di famiglia.
Umberto Russo esclusiva NapoliSoccer.NET

 

2 Commenti

  1. Secondo me gli acquisti dei giocatori attaccanti è sempre difficile, Bucchi per la seria B poteva rappresentare un ottimo acquisto. Ma così non è stato, nè tanto meno nell’Ascoli, in questo momento fa faville, ma per giudicarlo si dovrà aspettare che il campionato sia terminato. Altro eventuale sbaglio sarebbe stato l’acquisto di Bianchi dalla Reggina. Meno male che non fu trovato l’accordo con il giocatore. Non tutti i mali vengono per nuocere!

LASCIA UN COMMENTO