Delio Rossi ripensa la Lazio

0
23

Lo stop di Rocchi quasi certamente costrin­gerà Rossi a rivedere i suoi piani. Da due giorni stava lavo­rando sull’ipotesi del tridente. Prove tattiche in prospettiva ma anche nell’immediato. Il tecnico romagnolo, a sorpresa, ci stava pensando realmente: Rocchi, Zarate e Pandev dal primo minuto per provare a battere il Napoli. E così ieri aveva schierato la Lazio nel test di Formello con l’Aprilia. Un tridente mascherato dalla posizione di Pandev, largo sul­la fascia destra. Un finto 4-4-2, almeno nella fase difensiva, per consentire a Rocchi e Zarate di formare una vera e pro­pria coppia d’attacco ai limiti dell’area di rigore. L’esperimento è durato appena ventidue minuti, il tempo in cui è rimasto in campo il centravanti biancocele­ste. Poi, quando Rocchi è stato costretto a rientrare negli spogliatoi, Rossi ha inserito Dabo e non Foggia, impiega­to nella ripresa. Il provino del giovedì può essere indi­cativo, ma non è una senten­za. E il trio formato da Fog­gia, Zarate e Pandev il tecni­co romagnolo lo aveva prova­to mercoledì pomeriggio. Ie­ri l’approccio all’amichevole non è stato felicissimo, l’Aprilia ha fatto gol subito, Rossi ha pure interrotto l’al­lenamento per richiamare la squadra a eseguire certi mo­vimenti. Ma questo succede spesso per mettere a punto meccanismi e dettagli tattici.
Fonte: Corriere dello Sport

Condividi
Articolo precedenteMotogp, Valencia: Prime libere a Hayden
Prossimo articoloMotoGP: Gibernau torna in pista
Giornalista e Vice Direttore di Napolisoccer.NET . Tifoso del Napoli, coniugo l'amore e la passione per gli azzurri alla deontologia propria del lavoro di giornalista. Il piacere di raccontare le vicende azzurre, con i suoi risvolti sociologici, con criticità e romanticismo quando ci vuole. Pratico la libertà d'informazione senza condizionamenti.

LASCIA UN COMMENTO