Game Over – Iacobelli: “Napoli tagliato fuori dal campionato, parlare di delusione mi sembra ovvio”

10
112

gameover

Appuntamento con "GAME OVER", la rubrica settimanale di approfondimento e di analisi curata da mister Agostino Iacobelli per Napolisoccer.NET.
Su 20 partite giocate sette vinte ottenute. Se avessimo ipotizzato questo score ad inizio preparazione ci avrebbero preso per pazzi: ed invece questa è la triste verità. Era dal maggio del 2010 che il Napoli non era così lontano dalla vetta della classifica, da ben 57 partite. Ad inizio anno nessuno fra gli addetti ai lavori aveva ipotizzato una Juventus tanto più forte dei partenopei, anzi, eravamo considerati i veri antagonisti del Milan per la lotta al titolo. Ed invece fra noi e la testa del campionato oltre alle milanesi ci sono anche le romane e l'Udinese. Ricordando che il Palermo di Zamparini, convinto di avere una rosa quasi da retrocessione ad inizio campionato, ha solo due punti in meno degli azzurri; altrettanto il Genoa. Parlare di delusione mi sembra ovvio e pacifico.

La partita di ieri ha dimostrato come il Napoli della passata stagione, almeno in campionato, è solo un ricordo. Lenti, impacciati, presi sempre in contropiede: questo è l'attuale Napoli. Eppure il Genoa di Marino, squadra forte nella fase offensiva, è una squadra che permette di giocare. E se anche la partita è finita tre a due, ricordiamo che le due reti partenopee sono arrivate negli ultimi dieci minuti, quando il Grifone era ormai stanco ed appagato. Mi dispiace ma della partita di ieri non c'è proprio nulla da salvare: il Genoa ha dato una lezione di gioco.

Si continua a parlare spesso di un Napoli che ha perso punti per l'impegno in Champions. Ma analizziamo i fatti. Nella prima fase della stagione, dopo 13 partite di campionato e i doppi impegni in Champions, il Napoli aveva 20 punti. Nelle ultime 7 gare sono stati conquistati solo 9 punti. Una media di 1,5 punti contro una di 1,2. Pura e fredda statistica ma oggettivamente inattacabile. C'è per forza qualcosa che non funziona in questa squadra.

Italo Cucci, noto giornalista sportivo, ha dichiarato "Mazzarri è un duce immaturo perché ha avuto paura di giocare su tre competizioni e invece chi ha in rosa tre campioni come Hamisk, Lavezzi e Cavani deve solo vincere, vincere, vincere". Personalmente sono abbastanza d'accordo con Cucci. Perché questa squadra ha una rosa per vincere, per lottare fino in fondo al campionato. E invece no. Ci troviamo già a febbraio tagliati fuori dalla lotta scudetto, a 9 punti dalla Champions (e meno male che Udinese e Inter hanno perso) e con la magra consolazione di essere in semifinale di Coppa Italia ed ancora in corsa per la champions. Speriamo che almeno la competizione europea porti quelle gioie che il campionato (ormai quasi un ripiego) non ci potrà più dare.
 
Agostino Iacobelli per Napolisoccer.NET

Condividi
Articolo precedenteGraziani (ex calciatore): “Mazzarri era obbligato ad effettuare il turnover”
Prossimo articoloNovara: esonerato Tesser, Mondonico ritorna in panchina
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


10 Commenti

  1. Ho smesso di leggere a questa frase… “il Genoa ha dato una lezione di gioco” … ma da un “tecnico” ci si aspetterebbe un’analisi tecnica della partita, non lo snocciolamento di “statistiche”, punti di di distacco dalla vetta etc. etc…. bho?
    Mi scusi mister ma la penso così!!!

  2. Quando il mister parlava di tattica molti rompevano xche’ dava troppi numeri ora che cerca di fare un mixer nn va bene invece a me piace xche’ nn solo dice cs concrete ma parla anche da tifosomister poi x i numeri diamo 2milioni di euro a mazzarri tu 6 solo malato nn azzurro

  3. Parlare di tattica…Ormai lo sappiamo tutti qual è il problema di Mazzarri… Non sa creare alternative di gioco valide al suo 3-4-2-1. Una squadra che gioca con tre punte è normale che ti metta in difficoltà. Soprattutto se hai esterni a cui piace spingere. Malato Azzurr cosa vuoi sentirti dire di preciso? Se queste cose te le deve dire il mister smetti di guardare le partite perché vuol dire che di calcio non ci capisci granché…

  4. Ma si può dire o no che mi aspettavo un’analisi tecnica o no???
    Ma se il genoa ha messo più cattiveria e motivazione della partita, ma di quali 3 punte parliamo?
    Il Napoli, con squadre ti attaccano, va a nozze, almeno quello “operaio” come dice Fedele. Ma se Lavezzi ha toccato la sua prima palla al 18° del primo tempo …. ma che state ammaccando??
    Angus, visto che sei un luminare, perchè Lavezzi tocca la sua prima palla al 18°?? puoi anche non rispondere, non ti dirò che non capisci granchè!!!

  5. grande angus questo e’ uno dei grossi problemi di mazzarri””””’a parte quello di lamentarsi sempre”””””””Poi qui si parla di analisi generale e nn solo tecnica grazie mister

  6. questa volta hai detto una cs giustissima ””il NAPOLI fa le partite sugli altri ”””MILAN massacrato INTER idem con la JUVE primo tempo bellissimo. Pero’ caro malato ti ricordo PARMA CATANIA CHIEVO cioe’ partite da ”fare”’ 0 punti . questo grande difetto MAZZARRI.

  7. Una domanda semplice semplice per far capire la pochezza di Mazzarro…
    Ma ricordate come battiamo palla al centro ad inizio gara da due anni a questa parte…?
    Sembra una stupidata ma è uno dei tanti dettagli che ci fa capire la pochezza tecnica e la scarsezza di idee di questo pseudoallenatore. E poi ripeto la mia convinzione: a parte l’incapacità di Mazzarro, il problema è che i big gia’ hanno preso accordi per l’anno prossimo con altre squadre e ormai se ne fregano di sbattersi piu’ di tanto.Sbattersi per cosa poi…?Tanto l’anno prossimo saranno da un’altra parte a guadagnare di piu’ e con un’esposizione mediatica maggiore rispetto ad oggi. Forse si impegneranno solo in champions.Ma parliamoci chiaro: il Napoli in Champions gia’ ha fatto miracoli e al massimo potrebbe battere anche il Chelsea ma la vedo dura.

  8. Cercateli da un’altra parte i perche e i percome essi sono molto lontani dal campo di calcio ma non lontani dal campo scommesse e dalle cosche malavitose che aurelio cerca di combattere…..non si elimina il city se non si e’ in grado di battere le squadrette tipo genoa e chievo..meditate gente meditate e non sprecatevi in discorsi tecnici

  9. La disamina che ha fatto mister Iacobelli è sacrosanta, i numeri negativi e le mancanze del gioco del Napoli sono chiare a tutti noi, anche ai supertifosi. Mi permetto solo di essere d’accordo con coloro che vedono Mazzarri incapace di trovare un’alternativa al suo modulo. E’ pur vero che questo modulo ci regala un gioco brillante, fatto di azioni e ripartenze in velocità, quasi sempre spettacolare e con tanti gol, ma questo funziona solo quando hai i due esterni che stanno bene fisicamente. Speriamo che recuperino presto la forma psico-fisica per continuare a regalarci qualche bella soddisfazione. Sempre Forza Napoli

  10. la verita’ e’ che siamo alla frutta , sia il tecnico , incapace di leggere la partita , incapace di sviluppare un modulo diverso , eppure ha questo gruppo da tempo , un’alternativa!! e poi diciamolo , non abbiamo uno , uno solo , difensore all’altezza dei tenori………eppure con difensori cosi’ ci vorrebbe piu’ copertura a centrocampo , e la societa’? continua a prendere attaccanti , non c’e’ un team manager all’altezza delle altre squadre………..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here