Paolillo (AD Inter): Napoli ha meritato la semifinale, di Pandev si parlerà a fine stagione

0
96

“Ieri il Napoli meritava più dell’Inter di andare avanti in Coppa Italia. L’Inter ha giocato sottotono in più nel calcio vince chi ha più fame di vincere e ieri questa fame ha dimostrato di averla il Napoli. Ranieri sta dimostrando di essere quello che pensavamo ovvero un grande tecnico per cui Ranieri resterà all’Inter finché lo vorrà. Mourinho all’Inter? Assolutamente no, questo periodo e questo ciclo dice Ranieri per cui è inutile parlare di cose che non hanno senso. Mazzarri e Conte sono due allenatori molto combattivi e che caricano la squadra come pochi ma Ranieri sta dimostrando di saper fare molto bene il suo lavoro per cui ce lo teniamo stretto."
Lo dice Ernesto Paolillo, amministratore delegato del team nerazzurro ai microfoni di "Si gonfia la rete" di Raffaele Auriemma, trasmissione in onda sulle frequenze di Radio CRC, che aggiunge "Il Napoli in Champions League può andare avanti perché è la fame che dà la marcia in più ad una squadra. Il Napoli ha dimostrato di tenerci tanto alla competizione europea perché la voglia di vincere e questo nel calcio fa la differenza. Sul piano umano sono contento che Pandev sia stato ben accolto a Napoli, e che stia facendo bene. Circa il suo futuro però, tutti i discorsi saranno rinviati a fine stagione. Il Napoli adesso si goda Pandev poi a fine campionato tireremo le somme”.
L'intervista poi prosegue parlando della sua Inter che per Paolillo: "deve cercare di andare quanto più avanti possibile in Champions League. Raggiungere le semifinali di Champions sarebbe un obiettivo straordinario. Quello del Marsiglia è un turno più abbordabile rispetto al Barcellona ma è altrettanto pericoloso. Il Marsiglia dovremo affrontarlo con molta attenzione ma i nostri campioni possono superare questo ostacolo."
L'AD dell'Inter si sofferma poi sui dati pubblicati eiri dall'UEFA riguardo l'indebitamento e la sostenibilità del sistema calcio in Europa:" Credo assolutamente ne Fair Play Finanziario. Sbagliano tutti quelli che pensano che si scherzi quando si parla di fair play. Siamo in tempo per metterci tutti sulla linea che offre la Uefa.

Redazione Napolisoccer.NET

Condividi
Articolo precedenteDi Biagio: Punterei su Inler a occhi chiusi
Prossimo articoloAnellucci: Al San Paolo clima meraviglioso.
Napoletano, scrittore, impara a leggere prima di riuscire a dire "a cuoppo cupo poco pepe cape, poco pepe cape a cuoppo cupo" e tutti gli altri scioglilingua in napoletano che gli insegnava suo padre. La passione per il calcio risale al nonno paterno del quale porta il nome.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here