Valentina Ballarini: “Il Napoli ha fatto bene in champions, meno in campionato. Gli azzurri possono battere il Chelsea”

0
337

La brava giornalista di SportItalia Valentina Ballarini, ha concesso un’intervista in esclusiva a NapoliSoccer.net, nella quale ha analizzato la stagione del Napoli, sia in Champions che in Campionato, spaziando sia sugli attuali movimenti di mercato che sui giovani Maiello, Ciano e Insigne, di proprietà della società partenopea e che tanto bene stanno facendo nella serie cadetta. Di seguito l’intervista.
 
Il cambio di procuratore da parte di Mazzarri apre le porte ad un suo addio?
Mazzarri ha dichiarato amore eterno al Napoli, anche se di eterno non c’è nulla, poi nel mondo calcio allenatori e club sono legati ad obiettivi e risultati, si sa i cicli iniziano e si concludono. Per sapere il futuro di Mazzarri bisogna aspettare la fine della stagione, dal momento che il cammino del Napoli in Champions è stato meraviglioso mentre in campionato ci sono stati alti e bassi. La massima competizione Europea ha portato via delle energie importanti. Credo che resterà in azzurro se e solo se avrà fatto una grandissima stagione, andrà via invece se ambo le parti ritengono che il ciclo sia finito. Se dovesse andar via da Napoli, difficilmente resterà in Italia, poiché i top club italiani non hanno allenatori in scadenza contrattuale. L'unico spiraglio italiano è l’Inter, sia perché Bozzo è vicino al club nerazzurro, sia perché Ranieri se dovesse fallire potrebbe andar via. Potrebbe invece accasarsi ad un club straniero, come il Chelsea oppure l’Arsenal, possibili mete potrebbero essere anche il Valencia o il Siviglia. Anche se a questo punto Napoli tutta la vita!”.
 
Il Napoli ha detto addio allo scudetto pareggiando contro il Bologna?
Penso di si, ma mai dire mai, l’Inter lo dimostrato, ha vinto il derby ed è rientrato nella corsa per la vittoria finale. Sinceramente avendo visto il Napoli di inizio 2012 e di fine 2011, non mi aspettavo potesse pareggiare contro il Bologna. Anche questi punti sono punti persi ed alla fine peseranno, così come tutti quelli che il Napoli ha perso contro le medio piccole. La rimonta risulta difficile poiché tra un po’ inizierà di nuovo la Champions che porterà via altre energie mentali e fisiche. Gli azzurri possono arrivare sicuramente terzi e ritornare in Champions anche nella prossima stagione”.
 
L’Europa l’anno prossimo è una chimera, la coppa Italia è l’unica spiaggia rimanente?
Il Napoli ha un potenziale di organico superiore a tante squadre che gli stanno davanti, se non avesse avuto la Champions poteva giocarsela con le prime per lo scudetto. L’Europa l’anno prossimo può giocarla anche senza dover vincere la coppa Italia, l’Udinese, la Lazio, la Roma e l’Inter sono alla portata del Napoli, ecco perché il terzo posto non è una chimera”.
 
In Champions ti aspettavi di vedere il Napoli in versioni ammazza grandi?
No! Il merito del passaggio del turno è di Mazzarri che ha saputo caricare l’ambiente in un modo unico ed eccezionale. Ha difeso la squadra ed ha studiato benissimo gli avversari. Forse ci si aspettava di più dal Villarreal, che dopo aver perso Rossi è calato tantissimo, ma il Napoli ha giocato alla pari con il Bayern Monaco ed ha eliminato la corazzata Manchester City, che è sicuramente superiore da punto di vista della rosa. Contro Il Chelsea sarà un match duro ed il Napoli lo giocherà alla grande poiché ha tanti calciatori che possono fare non bene ma benissimo in Europa. Ti dirò di più, il Napoli può passare il turno poiché il Chelsea non è più quello di una volta, il gioco veloce dei ragazzi di Mazzarri grazie alle incursioni di Lavezzi, ed alla prestanza atletica di Cavani, con un buon Inler in cabina di regia può realmente mettere in crisi il Chelsea”.
 
Santana resterà o sarà una cessione last-minute?
Si, credo che Santana lascerà Napoli negli ultimi giorni di mercato. L’arrivo di Vargas gli ha chiuso gli ultimi spazi, ancor di più che prima. Il Napoli ha scommesso su di lui dopo il buon campionato di Firenze, doveva essere la riserva di Lavezzi o di Hamsik in gare meno importanti ma non è mai riuscito a dare prova della sua bravura. Per sua sfortuna ma per fortuna di Mazzarri, il parco attaccanti del Napoli è molto forte, Pandev ad esempio è in gran forma, e lui non garantendo valida alternativa in altri ruoli sarà destinato a partire. Quasi sicuramente andrà a Cesena”.
 
Come giudichi l'acquisto di Vargas? Si adatterà al nostro campionato?
Trovo sia stato un acquisto giusto ma diamogli tempo, tutti ne parlano bene, il ragazzo, per caratteristiche tecniche, è sicuramente adatto al modo di giocare del Napoli. Può giocare con il Pocho ma  può esserne anche la riserva. In tempi non sospetti era stato considerato da tanti un predestinato”.
 
Ci saranno altri movimento da parte del Napoli?
In uscita c’è sicuramente Santana, dal quale si ricaverà inevitabilmente una plusvalenza, dal momento che è stato preso a parametro zero. Donadel resterà, così come Fideleff e Chavez, che sono bloccati dai regolamenti. In entrata non credo arriveranno altri giocatori, il Napoli è adeguatamente coperto anche perché nuovi arrivi potrebbero creare problemi di abbondanza”.
 
Si parla spesso di un addio da parte di un big, che poi non avviene mai. Come mai escono queste notizie?
Queste voci sono strategie di mercato; infatti si intensificano quando si parla di acquisto di giocatori di livello elevato. Si fa strada l'idea che se un grande giocatore arriva inevitabilmente sarà ceduto un altro big. Sono ragionamenti naturali e normali, che vengono fuori in periodo di mercato, chi sa magari Ancelotti avrà detto solo la verità (“mi hanno offerto Cavani n.d.r.), anche perché il tecnico del PSG non è tipo da dire queste cose così. La cosa che però bisogna capire è in che modo e perché gli sia arrivata questa telefonata. Fortuna che il Napoli ormai ha fatto l'abitudine a queste cose, perciò queste voci non destabilizzano più di tanto lo spogliatoio”.
 
Tu che segui la serie B, come giudichi Ciano, Maiello e Insigne?
Insigne è un fenomeno, uno dei migliori talenti del nostro calcio, fino ad ora la sua stagione merita un 9,5 e l’anno prossimo, o con il Pescara o con qualche altra squadra, merita di calcare il palcoscenico della serie A, in modo da poter essere pronto per il Napoli fra qualche anno. Ciano invece si merita un bel 6 pieno, non ha stupito la critica ma fino ad ora ha fatto un buonissimo campionato, non è sicuramente ai livelli di Insigne e perciò un altro anno in B non gli farebbe male. Infine c'è Maiello, di cui non posso assolutamente giudicare il campionato poiché non è quasi mai sceso in campo”.
 
Capano Vincenzo – NapoliSoccer.NET



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here