De Laurentiis: “Non montiamoci la testa, essere primi in classifica per una notte non conta”

2
14

Il Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, intervenuto in sala stampa, ha commentato la grande vittoria del Napoli con i bianconeri: “Il Napoli primo in classifica non vuol dire nulla in questo momento perché non bisogna mai ne gonfiare il petto, ne ‘scippare’ un risultato che, per ora, è parziale. Domani potrebbero scavalcarci anche se, ovviamente, mi auguro il contrario. Devo dire che il Napoli sta continuando a crescere, percorrendo la sua strada. E’ un Napoli sempre in progress. Questa partita aveva un altro tipo di sapore visto che abbiamo mitizzato questi incontri con la Juventus, che anche in passato ci hanno dato soddisfazione. Il Napoli sotto di un gol ha avuto quella grande capacità di reagire con un Hamsik straordinario e Lavezzi che ha compiuto il gol della vittoria. Lavezzi lasciatelo giocare come gli pare perché Lavezzi è imprevedibile. Sembra che sia esaurito, invece negli ultimi 5 minuti trova il guizzo vincente. Credo che sia sempre da far giocare senza sostituirlo mai. Oggi lo avevo detto che pensare ad una Juve in crisi era sbagliato perché una squadra che si presenta con Del Piero e Amauri davanti, non si può non considerare. Quando Amauri ha segnato mi ha confermato che non ti puoi distrarre un attimo, ma i nostri hanno saputo reagire”.
Il Presidente parla anche dell’inizio di stagione degli azzurri: “Devo dire che in queste partite che Il Napoli ha giocato, sia in campo nazionale che internazionale, c’è l’ha sempre messa tutta. Le due volte che ha perso sono state comunque sconfitte in condizioni buone, mettendo spesso in crisi l’avversario. Il Napoli viene da 36 mesi di duro lavoro, un laboratorio in progress. Aggiungendo pedine migliori a quelle che già esistono potremmo fare bene. Considerando le varie competizioni come campionato, coppa Italia, coppe internazionali, bisogna prepararsi con grande serietà. Quest’anno abbiamo fatto le prove generali in Europa ma quando trovi squadre importanti come il Benfica è chiaro che son dolori. Ma L’appetito vien mangiando, il tifoso non è mai sazio come se avesse il verme solitario. Deve nutrirsi di sogni all’infinito. Stasera sognate che siamo primi in classifica almeno per 24 ore. Io invece dico state calmi, vediamo di giocarcela e cresciamo”.
Conclude l’intervento parlando dei prossimi impegni: “La prossima partita non è semplice. A Roma con la Lazio, sorpresa del campionato, poi a Napoli con la Reggina ed avremo i tifosi in curva. Intanto concentriamoci sul prossimo turno che è di grande livello visto quello che sta esprimendo la Lazio”.
Dall’inviato in sala stampa Gennaro Gambardella – NapoliSoccer.NET
 

 

 

2 Commenti

  1. FORSE…PRESIDENTE, SE…LA ROMA FA IL SUO GIOCO ABITUALE, C’E’
    LA POSSIBILITA’ DI RIMANERE IN TESTA UNA INTERA SETTIMANA E…FORSE CHISSA’.
    BRAVO NAPOLI

LASCIA UN COMMENTO