Napoli-Juventus: cifre e curiosità

0
15

Manca poco alla classica Napoli-Juventus, in programma sabato sera al San Paolo, anticipo della 7a giornata di campionato. Passiamo dunque all’analisi statistica della gara.
Sabato si giocherà la 73ma edizione di Napoli-Juve e precisamente sono state disputate 65 in serie A, una in serie B, 4 di Coppa Italia, una di Supercoppa Italiana ed una di Coppa UEFA.
Considerando solo le sfide di campionato, seppure di poco, il Napoli è in svantaggio con 19 vittorie contro le 21 bianconere. Le restanti 25 partite sono terminate in parità. Le reti fatte sono 148: 72 per i partenopei e 76 per i torinesi. I rigori sono stati 8 a favore del Napoli e 10 a favore della Juve.
Includendo i 7 incontri validi per impegni ufficiali differenti dal campionato di A, abbiamo 4 vittorie del Napoli, una della Juventus e 2 pareggi. Lo score delle reti segnate in questo caso è di 29: 20 del Napoli e le rimanenti 9 siglate dagli ospiti. Due i rigori assegnati, entrambi al Napoli.
La scorsa stagione, il 27 ottobre 2007, la gara finì 3 a 1 con i gol di Del Piero, Gargano e la doppietta di Domizzi. Invece l’ultima vittoria dei bianconeri, in gare di campionato al San Paolo, risale alla prima giornata della stagione 2000/01: l’incontro vide gli ospiti portare a casa i tre punti grazie alle reti di Kovacevic e del solito Del Piero mentre, per il Napoli, il momentaneo vantaggio era stato siglato da Stellone. L’ultimo ‘segno X’ si ebbe alla 25ma giornata della stagione 1996/97 con uno 0 a 0. Considerando anche l’incontro di serie B, avvenuto nella stagione 2006/07, dovremmo considerare questo come il pareggio più recente visto che la gara finì 1 a 1 (67’ Del Piero, 73’ Bogliacino).
Il 6 a 2 (27’ Altafini, 37’ rig. e 41’ Damiani, 51’ Bettega, 62’ e 73’ Clerici (N), 70’ Causio, 84’ Viola F.) che la Juventus inflisse al Napoli il 15 dicembre 1974 è la gara che detiene contemporaneamente il record di reti segnate e di maggior scarto. Quest’ultimo è condiviso con lo 0-4 (11’, 45’ e 47’ Sivori, 32’ Boniperti) della stagione 1960/61.
Le gare più significative e ricche di gol, in chiave Napoli, sono senza dubbio il 5 a 1 ottenuto in Supercoppa Italiana (9’ Silenzi, 21’ e 72’ Careca, 39’ Baggio R.(J), 43’ Crippa, 35’ Silenzi) il primo settembre del 1990, il 3 a 0 (d.t.s.) in Coppa UEFA (10’ Maradona rig., 45’ Carnevale, 119’ Renica) del 1988/89 che portò all’eliminazione dei bianconeri, vittoriosi 2 a 0 all’andata. Il 14 maggio 1978 il Napoli vinse 5 a 0 in una gara di Coppa Italia grazie ad un poker di Beppe Savoldi ed una rete di Pin. Ad onor di cronaca quella gara fu caratterizzata dall’assenza di molti titolari bianconeri, impegnati nel ritiro per il mondiale argentino. Prima dello scorso campionato il Napoli non batteva i piemontesi dal 25 marzo 1990 e il risultato fu identico all’ultimo: 3 a 1 con doppietta di Maradona, rete bianconera siglata su rigore da De Agostini e gol finale di Francini. Tornando a parlare di gare di Coppa Italia degne di nota, poco più di due anni fa, il 27 agosto 2006, è stato disputato un match spettacolare terminato in parità dopo i tempi supplementari: 3 a 3 (27’ Chiellini, 39’ Bucchi, 54’ Calaiò, 79’ e 120’ Del Piero, 122’ Cannavaro) mentre i rigori terminarono 5 a 4, risultato deciso anche dall’errore dal dischetto di Buffon. Un’altra gara ricordata da tutti è l’1 a 0 di campionato (1985/86) ottenuto dal Napoli di Bianchi contro la Juve di Trapattoni. La rete venne segnata da Diego Maradona su punizione: una parabola imprendibile per il portiere bianconero Tacconi.

Gli ex dell’incontro sono 4: tra i napoletani ci sono Manuele Blasi, Marcelo Danubio Zalayeta e Salvatore Aronica rispettivamente in bianconero per 2, 7 e 2 stagioni. Per tutti e tre sono state riportate le stagioni effettive a Torino non considerando gli anni passati altrove, in prestito; per i bianconeri ci sono l’allenatore Claudio Ranieri, sulla panchina dei partenopei dal luglio 1991 al novembre 1992 in serie A, e l’attaccante brasiliano Amauri. Quest’ultimo approdò a Napoli poco più che ventenne, in prestito dal Parma, nel gennaio 2001. Restò fino al termine della stagione esordendo in serie A e mettendo a segno una rete in 6 apparizioni.

Queste le quote della partita:
BWIN: Napoli 2.50 – X 3,10 – Juventus 2,65;
UNIBET: Napoli 2,45 – X 3,00 – Juventus 2,85.

Massimo Di Vito – Redazione NapoliSoccer.NET

LASCIA UN COMMENTO