Le pagelle di Napolisoccer.NET: Napoli-Palermo

5
28

Gianello: non deve compiere interventi di particolare difficoltà come portiere ma come assistman potrebbe avere buone possibilità. Da un suo felice rinvio nasce il gol della vittoria azzurra. Piedino fatato! 6,5
Cannavaro: soffre nel primo tempo la fisicità di Amauri e spesso dà l’impressione di essere mal posizionato. Nella ripresa, aiutato dal cambiamento del modulo difensivo, si attesta su una prestazione sufficiente. 6
Contini: lotta e contrasta riuscendo a limitare – nella sua zona – le velleità di Amauri. Attento nella marcatura, convinto dei propri mezzi garantisce lucidità e solidità alla difesa. 6,5
Domizzi: bene nel primo tempo e gagliardo nella ripresa, questa in estrema sintesi la sua prestazione. Nel primo tempo si dedica con costrutto alla fase difensiva, cercando – sui calci piazzati – di far valere la sua stazza fisica. Nella ripresa è protagonista anche nella fase propositiva del gioco azzurro e grazie alla sua determinazione il Napoli ha continuato ad arrembare nella metà campo avversaria. 6,5
Grava
: anche stasera non convince ma non per l’impegno profuso quanto per la qualità della sua prestazione. Dalle sue parti Balzaretti ha vita facile e crea i maggiori pericoli alla retroguardia partenopea. Di solito è inefficace in fase offensiva ma stavolta l’insufficienza della sua prestazione è totale. 5
Blasi: lotta, corre contrasta e si becca l’ennesima ammonizione. Peccato che spesso non riesca a frenarsi in inutili ed irruenti interventi ma lui è così, prendere o lasciare! 6,5
Pazienza: nettamente migliorato rispetto alle ultime prestazioni. Volitivo e deciso soffre nel primo tempo la maggiore organizzazione del centrocampo avversario ma nella ripresa alterna buone giocate ad efficaci chiusure. Bellismo  un suo tiro che avrebbe meritato maggior fortuna. 6,5
Hamsik: gara anonima per l’intera partita poi con un guizzo di testa impone il massimo pedaggio ai rosanero con un gol da rapace dell’area di rigore, dimostrando ancora una volta la sua bravura negli inserimenti centrali oltre che la duttilità della sua capigliatura. Merita un voto in più per aver suggellato un’insperata vittoria. 7
Savini: la sua prestazione è lo specchio di quella di Grava. Soffre le manovre degli avversari senza riuscire mai a contrastarli sulla fascia e dire che Jankovic non è un fulmine di guerra. Come al solito è poco convinto in fase propositiva e ciò lo porta a commettere errori. 5
Calaiò: ha voglia di mettersi in mostra, parte bene e riesce anche ad accontentare Reja mettendosi al servizio della squadra cercando di favorire – con spizzate di testa – il suo compagno di reparto ma purtroppo non riceve palle giocabili ed adatte alle sue caratteristiche. Alla lunga perde in consistenza e viene sostituito. 6
Lavezzi
: è difficile trovare nuovi aggettivi per le sue prestazioni. Anche quando non gioca al top del suo standard ha la capacità di infilarsi nelle azioni clou degli azzurri. Nel primo tempo è costretto a retrocedere troppo per cercare palle giocabili ma nella ripresa, dando prova di essere un giocatore eccellente dal punto di vista della tenuta atletica, è l’incubo degli avversari con i suoi scatti brucianti e le sue puntate a rete. 7
 

Sostituzioni:
Bogliacino: non si vede ma si sente. Si posiziona dietro le punte e mette in difficoltà il pacchetto centrale del Palermo che, cercando di limitare le sue azioni, ottiene il deleterio effetto di limitare la propria manovra offensiva. 6
Garics: nè meglio nè peggio di Grava nell’economia del gioco azzurro ma quantomeno riesce a limitare le incursioni degli avversari. 5,5
Sosa: ancora una volta dimostra di poter dare tanto alla squadra quando entra a partita in corso. Oggi è in palla (anzi in testa) e le prende tutte lui creando enormi scompensi alla retroguardia siciliana. Dopo il suo ingresso i compagni iniziano a bombardare la difesa ospite con lanci lunghi ma contrariamente ad altre occasioni – dove questi rendevano vita facile ai difensori avversari – questa volta una sua spizzata, pennellata dal pocho e conclusa da Hamsik consente di incamerare 3 punti benedetti da tutti i supporters partenopei. 6,5
 

Allenatore Reja: stasera possiamo dire che una sua intuizione ha consentito al Napoli di portare a casa i 3 punti. Nel primo tempo gli azzurri hanno terribilmente sofferto gli avversari ed il centrocampo è apparso sempre in difficoltà giocando in apnea per buona parte della frazione di gioco. Nella ripresa – abbandonando ogni indugio – decide di rinforzare il centrocampo con un vero centrocampista (Bogliacino) al posto di Savini e di sostituire l’impalpabile Grava con il più dotato fisicamente Garics. Le due sostituzioni – ma soprattutto l’intelligente posizionamento di Bogliacino – sommate all’ingresso di Sosa hanno scombussolato i piani e le previsioni del Palermo che alla lunga ha dovuto arrendersi all’arrembaggio tutto cuore degli azzurri. Spesso la fortuna aiuta gli audaci, e questa sera mister Reja ha visto premiata la sua audacia, bravo! 7

Gianni Doriano

Condividi
Articolo precedenteIl Commento di Napoli – Palermo
Prossimo articoloMarino: “Il Pampa Sosa a fine stagione vuol tornare in Argentina”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

5 Commenti

  1. NOI GIOCHIAMO SEMPRE IN 9 O 10 CONTRO 11, BASTA VEDERE LE FORMAZIONI DALL’INIZIO, GRAVA GARICS E SAVINI INSIEME NON FANNO UN GIOCATORE DI SERIE B. SPERO DI NON VEDERLI MAI PIU’ IN CAMPO, LO DICO DAL CAMPIONATO DI SERIE B, QUASI TUTTI I GOAL INCASSATI C’E’ SEMPRE IL LORO ZAMPINO IN NEGATIVO.

  2. GRAVA SULLA LINEA DI PORTA HA FATTO CROSSARE AMAURI, LUI LO MARCAVA DA DIETRO. COSE CHE SI VEDENO DURANTE LA PARTITA DI PIZZEGHETTONE CONTRO PRO SEZZESE, MENO MALE CHE NON C’ERA NESSUNO DEL PALERMO, ALTRIMENTI ANDAVAMO SUL 0 A 1 SEMPRE PER COLPA DEI TRE FASULLI

  3. questa partita vinta è anche grandissimo merito di reja, al momento non ci sono alternative valide o migliori dello stesso quindi direi di tenercelo molto stretto.. cmq tutti i voti sono piu u meno giusti, saluti

LASCIA UN COMMENTO