Mazzari: “La squadra sta crescendo ma per essere una big dobbiamo fare meglio”

4
22

mazzarri-12-02-2011

Dopo l'ottima prestazione contro il Palermo, il tecnico azzurro Walter Mazzarri ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport, di seguito sintetizzate da Napolisoccer.NET: "Siamo cresciuti tanto, quando ho preso la squadra era agli ultimi posti della serie A, ora se la gioca in Europa con tutte. Oggi non mi è piaciuta la fase difensiva della squadra, sull' 1-0 abbiamo rischiato tanto, qualche altra squadra ci avrebbe castigato, dobbiamo stare più attenti in fase difensiva e continuare così partita dopo partita. Siamo giovani e dobbiamo ancora crescere quindi non dobbiamo essere giudicati come una big. Abbimao giocato bene ma mi metto anche nei panni del Palermo, quando in casa sei sotto di 3 gol si perdono gli stimoli. Buono il possesso palla ma dobbiamo imparare a farlo prima addormentando il gioco e rallentando la manovra così da evitare che gli avversari si rendano pericolosi. In difesa abbiamo fatto degli errori, peccato per il gol subito si poteva evitare, non ci dobbiamo mai accontentare. Vargas? Non l'ho portato in panchina perchè il ragazzo deve ancora abituarsi ai voli intercontinentali ed era stanco. E' giovane e deve imparare, avrà tempo e modo di mettersi in mostra. L'applauso a Cavani? Sono le cose belle del calcio e fanno onore ad Edi che è un ottimo ragazzo, ha lasciato un bel ricordo. Queste cose fanno bene al calcio". 

 
Capano Vincenzo – Napolisoccer.NET

4 Commenti

  1. Premetto che non ho nulla contro il sig. mazzarri, anche se di casini ne ha conbinati, ma il suo dire”quando ho preso la squadra era agli ultimi posti della serie A” è vero e grazie!!! Ma allora Reja (un signore) non aveva combinato nulla?!? E’ questa sua finta umilta’ che mi indispone :prima non era nessuno ora si atteggia al mou(in maniera diversa) Da una NON profondissima esamina si evince che il sig. mazzarri ,malgrado la sua prosopopea, con quel parco di giocatori ancora non ha vinto nemmeno la coppetta algida…. e questo è un dato di fatto che dimostra nettamente i suoi limiti ! Scarso giocatore,scarso allenatore !!!!

  2. Non sono d’accordo. Non dimentichiamo che gli stessi giocatori o quasi nelle mani del precedente allenatore (non Reja) avevano combinato poco o nulla. Questa società alla fine va elogiata perché con un monte ingaggi bassissimo è riuscita a sanare il bilancio e nel contempo fare cose egrege. Non cerchiamo sempre il pelo nell’uovo.

  3. Lo sapete che io digerisco Mazzarri solo con l’Alka Seltzer. Bisogna però rendergli merito che, passata momentaneamente l’abbuffata della Champions League, ha saputo di nuovo rendere competitiva la squadra.
    Questo evidenzia che il limite di Mazzarri stà proprio quando deve gestire situazioni cher richiedono un maggior impegno di situazioni tecniche o/e rotazioni di giocatori a disposizione.
    Non vorrei che dal 21 febbraio (ripresa della competizione europea) il Walter vada di nuovo in confusione vanificando in tal modo quanto di buono (almeno quanto tesimoniano le partite con il Genoa e Palermo) stà attualmente facendo.
    E, poi, sono curioso di vedere come gestirà (Mazzarri) il nuovo arrivato Vargas. Non dimentichiamo che è un giocatore che lui (Mazzarri) non ha voluto ma che il furbo DeLa gli ha fatto trovare sotto l’albero di Natale.

  4. Caro mister, ti ho sempre criticato l’anno scorso, ma devo dire che contro il palermo hai fatto giocare la squadra in maniera esemplare: dura, compatta con la palla a terra e con l’intento di infierire al momento giusto. Mi è molto piacuto il possesso palla finale, segno di grande sicurezza.
    L’unico rammarico sono quei punti persi, altrimenti volevo vedere se la “rubentus” o il “milan porta arbitri” avrebbero vinto lo scudetto.
    Forza Napoli.

LASCIA UN COMMENTO