Calcio: Champions, Real Madrid-Roma 1-2, giallorossi ai quarti

0
25

La Roma espugna il "Bernabeu" e approda meritatamente ai quarti di finale di Champions Legaue. Real madrid battuto 2-1, come all’andata. Perfetta la prova dei giallorossi di Luciano Spalletti che bloccano la squadra di Schuster che deve rinunciate a Van Nistelrooy, alle prese con problemi alla caviglia; recuperato invece Guti; in difesa sulla destra Salgado preferito a Torres. Spalletti scioglie gli ultimi dubbi schierando Cicinho nel ruolo di terzino destro e Aquilani a centrocampo al posto di Pizarro che non e’ in condizioni ottimali. Il Real manovra con i consueti passaggi stretti, ma la Roma e’ ben messa in campo e non si fa schiacciare. Al 17′ Real pericoloso su punizione con un gran destro di Julio Baptista, bella risposta di Doni che si tuffa sulla sua sinistra e mette in angolo. Ma e’ la Roma a sfiorare il gol al 18′ con una doppia conclusione di Aquilani: prima con un destro micidiale colpisce in pieno l’incrocio dei pali e subito dopo trova la splendida risposta di Casillas in tuffo. Per il resto i madrileni non riescono ad accelerare il ritmo e nonostante un buon palleggio sbagliano spesso l’ultimo passaggio. Tutto merito della Roma e si va a riposo sullo 0-0. Ad inizio ripresa al 3′ il Real pareggia il conto dei legni: Julio Baptista su punizione colpisce in pieno la traversa. Al 5′ Perrotta prova un pallonetto da distanza ravvicinata ma Casillas non si fa sorprendere. All’8 Doni si oppone in angolo a una gran conclusione di Diarra dalla distanza. Al 21′ secondo legno della Roma con Vucinic, appena entrato al posto di Mancini, servito da Vucinic. Al 25′ Real in dieci per l’espulsione di Pepe per doppia ammonizione (fallo su Vucinic). Al 28′ la Roma passa in vantaggio: cross dalla sinistra di Tonetto e gran colpo di testa in anticipo di Taddei che infila Casillas. Immediato il pareggio del Real: Raul aggancia al limite, in sospetto fuorigioco e su assist di Robinho infila Doni. Al 48′ la Roma chiude i conti: punizione di Panucci e colpo di testa vincente di Vucinic.
(Fonte: AGI)

LASCIA UN COMMENTO