Calcio: Perde tre dita lanciando petardo, è un allenatore di calcio

1
82

E’ un allenatore di una squadra di calcio che milita in prima categoria (Pacentro), l’uomo che ieri, a Sulmona, ha riportato l’amputazione di tre dita nel tentativo di lanciare un petardo durante la partita della squadra di casa contro il Castel di Sangro (campionato di eccellenza), conclusasi 2-3. Alessandro Pelini, 40 anni, dall’ospedale di Sulmona e’ stato poi trasferito al ”Forlanini” di Roma per un intervento di microchirurgia durato nove ore. Deve rispondere di lesioni aggravate, oltre che di lancio di artifici pirotecnici in occasione di competizione agonistica: nell’esplosione, infatti, sono rimaste coinvolte anche altre quattro persone che hanno dovuto fare ricorso alle cure mediche. Tutti hanno riportato prognosi che vanno dai due ai tre giorni. Pelini rischia comunque un provvedimento che gli vieti l’accesso alle manifestazioni di carattere sportivo per il periodo previsto dalla normativa (da 1 a 5 anni).
Fonte: Ansa



1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here